Giancarlo Fisichella

Share via email
Giancarlo Fisichella in Minardi

Giancarlo Fisichella

Roma, 14 gennaio 1973
Stagioni: 1996
GP disputati: 8

Miglior risultato in gara: 8° (GP Canada 1996)

Punti conquistati: 0


Dopo gli iniziali successi nei campionati nazionale e internazionale di kart, nel 1991 Giancarlo approda alla Formula Alfa Boxer e, successivamente, partecipa per tre stagioni alla F3 italiana conquistando il titolo nel 1994. Debutta in F1 nel 1996 con la Minardi, che pilota per 8 gare, cogliendo come miglior risultato un 8° posto nel GP del Canada. Nel 1997 disputa una buona stagione con la Jordan che gli frutta due podi e diversi piazzamenti. Nel 1998 Fisichella approda alla Benetton, dove rimane fino al 2001: sono quattro stagioni importanti per il romano che affina il proprio talento e conquista svariati podi. La mancanza di sedili liberi nei top-team lo costringe, tuttavia, a ritornare nel 2002 alla Jordan, con cui corre 32 GP, accumulando 19 punti e, soprattutto, la prima vittoria in carriera nel GP del Brasile 2003, gara insidiosa disputata sotto pioggia battente. Il 2004 lo vede al volante della Sauber motorizzata Ferrari, con la quale conquista 22 punti, facendo meglio del compagno di squadra Felipe Massa. L’anno successivo approda alla Renault al fianco di Fernando Alonso. La stagione inizia nel modo migliore, con la vittoria nel GP d’Australia, giunta dopo aver conquistato al sabato anche la pole position. Dopo l’inizio entusiasmante però, la stagione si rivela avara di soddisfazioni per il pilota romano che torna a podio solo in due occasioni, con un 3° ed un 2° posto ottenuti rispettivamente nel GP d’Italia e del Giappone, mentre nel 2006 vince il GP della Malesia, coglie diversi podi e piazzamenti a punti. In entrambe queste stagioni Fisichella contribuisce in maniera determinante alla conquista dei titoli costruttori da parte della Renault, che si aggiudica anche i mondiali piloti con Alonso. Nel 2007, partito Alonso e promosso prima guida, Giancarlo ha come nuovo compagno di squadra il giovane finlandese Kovalainen ma la macchina non è più competitiva e l’italiano si deve accontentare di alcuni piazzamenti senza ottenere alcun podio. Nel 2008, dopo il divorzio forzato con la Renault, Fisichella si accasa nell’esordiente Force India, del magnate indiano Vijay Mallya. È un anno molto difficile senza punti, a causa delle prestazioni limitate della sua monoposto. Anche nel 2009 è confermato alla guida della vettura indiana con cui ottiene, nel GP del Belgio, la prima pole position ed un meritato 2° posto. Il 3 settembre 2009 viene quindi ingaggiato con grande gioia dalla Ferrari per sostituire l’infortunato Felipe Massa nei 5 Gran Premi finali della stagione 2009 ma la F60, di difficile gestione e senza sviluppi tecnici, lo relega amaramente nelle retrovie.