Luca Badoer

Share via email
Rigon.jpg'

Luca Badoer

Montebelluna (TV), 25 gennaio 1971
Stagioni: 1995, 1999
GP disputati: 32
Miglior risultato in gara: 8° (GP Canada 1995,
GP Ungheria 1995, GP S. Marino 1999)

Punti conquistati: 0


Luca inizia a gareggiare sui kart nel 1985, conquistando negli anni successivi i titoli regionali e nazionali di categoria. Passato alla F3 nel 1989, l’anno successivo ottiene a Vallelunga la sua prima vittoria, seguita da altre 3 nel 1991. Nel ’92 approda in Formula 3000, laureandosi campione nella stagione d’esordio davanti a piloti come Barrichello, Panis e Coulthard. Il debutto in F1 avviene nel 1993 con la poco competitiva Lola T93/30 della BMS Scuderia Italia, al fianco di Alboreto. Nel 1994 viene assunto dalla scuderia faentina come collaudatore mentre l’anno dopo diventa pilota titolare, purtroppo senza la possibilità di esprimere il proprio talento a causa delle difficoltà della M195. Nel 1997, oltre a condurre alcuni test per la Minardi, partecipa ad alcune gare del campionato FIA GT con il team GBF Engineering. Ad inizio 1998 Jean Todt lo sceglie per sostituire Nicola Larini nel ruolo di pilota collaudatore della Scuderia Ferrari, incarico che da allora non ha mai lasciato. L’ultima stagione di corse lo vede impegnato nel 1999 ancora con la Minardi. Nel prosieguo dell’avventura con la Minardi, al Nürburgring, in una delle gare finali, si ritrova meritatamente 4° sotto il diluvio ma, a pochi giri dal traguardo, deve arrendersi per una rottura meccanica non riuscendo a conquistare i suoi primi punti iridati. Dal 2000, terminata l’esperienza agonistica, si dedica esclusivamente al ruolo di collaudatore per la Rossa. L’11 agosto 2009 a Badoer viene affidata la guida della Ferrari di Massa, infortunatosi nel corso delle qualifiche del GP di Ungheria. Tuttavia le evidenti difficoltà di adattamento del pilota al pilotaggio della F60 (conseguenza dell’abolizione regolamentare dei test) costringono i vertici di Maranello a sostituirlo dopo due gare con Giancarlo Fisichella.