Casadei, Lancieri, Rigon: i tre iridati di casa MINARDI

Share via email

DavideIl marchio Minardi è come sempre garanzia di successo e lo dimostrano i tre titoli conquistati in questa stagione, che si sta avviando alla conclusione, dai suoi piloti nei diversi campionati in cui hanno preso parte, nonostante le difficoltà economiche.

Ad aprile le danze è il romagnolo Luca Casadei che, vincendo il Campionato Italiano Renault Clio RS, è diventato il più giovane pilota ad aggiudicarsi il titolo. Dopo un avvio difficile a causa della rottura del mozzo dell’anteriore sinistra alla fine del primo appuntamento, Casadei ha inanellato una serie di risultati positivi che lo hanno lanciato in vetta alla classifica, conquistando a fine stagione 5 vittorie e 2 secondi posti su otto appuntamenti. “La stagione 2008 è stata davvero fantastica. Innanzitutto voglio ringraziare il team Go Race che mi ha aiutato molto e ed è grazie anche a loro se quest’anno ho potuto essere in pista” commenta Luca Casadei “Purtroppo la stagione non era iniziato nei migliori dei modi: a sei curve dalla conclusione della prima gara stagionale proprio sul tracciato di Varano, mentre ero saldamente in testa con 5 secondi di vantaggio, il mozzo della ruota anteriore di sinistra ha ceduto e ho dovuto parcheggiare la mia Clio a bordo pista. Il morale era basso, ma al secondo appuntamento ero pronto a rifarmi: alla fine di un esaltante week-end sono riuscito a conquistare il primo podio stagione, grazie al secondo posto.
Luca

Da quel momento sono arrivate 4 pole position, 4 vittorie e altrettanti giri veloci in gara che mi hanno fatto scalare la vetta della classifica. La stagione poi si è chiusa con un secondo posto sul tracciato di Varano e la quinta vittoria in campionato sul tracciato romano di Vallelunga. Per quanto riguarda il 2009 non so ancora cosa potrò fare, in quanto ad oggi mancano gli sponsor. Se potessi scegliere mi piacerebbe approdare nel Seat Leon Supercup o nella Porche. Staremo a vedere. Voglio dedicare questo successo alla mia famiglia che sta facendo tanti sacrifici per darmi la possibilità di correre. Un grazie a loro!!!”

Sul tracciato di Vallelunga il 19 ottobre, in occasione dell’ultimo appuntamento del Campionato Italiano Gran Turismo, Gabriele Lancieri ha conquistato il titolo al volante della Ferrari F430 della Scuderia Playteam. Il bolognese, in coppia con Max Busnelli, si è aggiudicato il campionato dopo 5 vittorie, un secondo e un terzo posto e diversi piazzamenti. “Sono felicissimo. E’ un risultato straordinario, soprattutto perché combattuto fino all’ultimo e ottenuto al volante di una Ferrari.” Ha affermato Lancieri. “Alla fine del campionato siamo stati quelli che hanno vinto maggiormente con 5 sigilli 2 altri due podi. Ho avuto un compagno di squadra fantastico con il quale mi sono trovato molto bene, e questo certamente ha aiutato. Ringrazio veramente tanto il team che mi ha supportato per l’intera stagione. Seppure ci siano stati degli alti e bassi, quando è stato il momento ci siamo sempre fatti valere. Per la prossima stagione non so ancora, anche perchè come sempre bisognerà fare i conti con il budgets. Certamente mi farebbe piacere poter provare un Campionato Open per continuare a salire di categoria”

Gabriele

Il terzo titolo porta la firma e il nome di Davide Rigon che, al volante della Elan / Panoz bianco verde del Racing Team Beijing Gu’aon ha conquistato il primo titolo messo in palio dalla Superleague Formula, il campionato che ha unito il mondo del calcio con quello delle quattro ruote. Dopo aver vinto il Campionato Italiano ed Europeo di F.3000 nel 2007 aveva iniziato la stagione con la BMS Scuderia Italia nel Mondiale FIA GT al volante della Ferrari F430 GT2 cogliendo una strepitosa vittoria nella sua prima 24h di Spa-Francorchamps. Con l’avvio della Superleague Formula a fine agosto il ventiduenne vicentino ha lasciamo il mondiale per dedicarsi completamente alla nuova sfida che vedeva al via piloti esperti provenienti dalla Formula 1, GP2 Main Series e WSR. Fin da subito Rigon fa capire a tutti le sue intenzioni conquistando al primo appuntamento, sul circuito inglese di Donington Park, pole position, giro veloce e vittoria in gara-1 e un quinto posto in gara-2 dopo aver preso il via dall’ultima posizione, in seguito all’inversione completa dell’ordine di arrivo della prima gara. Grazie a questi risultati si porta subito al comando della classifica, riuscendo a mantenerla fino all’ultimo appuntamento dove, in terra spagnola (Jerez) conquista il campionato con una gara di anticipo, davanti al PSV di Buurman e al Milan do Robert Doornbos. A fine campionato il suo palmares conterà 3 vittorie, 2 terzi posti, un solo ritiro e diversi piazzamenti. “Per me era molto importante vincere questo campionato in quanto volevo mostrare nuovamente a tutti il mio potenziale e le mie capacità di guida. Alla fine di gara-1 a Jerez, quando mi hanno detto che avevamo vinto il campionato, non volevo crederci. Ero felicissimo …. Avevo raggiunto un altro traguardo: dopo la Formula Gloria (2004), la Formula Azzurra (2005), il secondo posto in F.3 Italia (2006), la vittoria della F.3000 la scorsa stagione, ora è arrivato il successo anche nella Superleague Formula, un campionato difficile in cui ho sfidato piloti con una grande esperienza a livello internazionale. Ho lavorato sempre sodo anche con il mio preparatore atletico per arrivare ad ogni appuntamento pronto sotto ogni aspetto – fisico e mentale – Per quanto riguarda il futuro non so ancora in quanto per ora siamo senza budgets, anche se i miei manager stanno vagliando diverse strade per continuare ad avvicinarci alla Formula 1. Come ho già detto in altre occasione mi piacerebbe avere una possibilità con un team di F1, per potermi far esaminare. Io credo di esser pronto e di averlo dimostrato in diverse circostanze.

Davide

Buoni risultai sono stati conquistati anche dal genovese Marco Zipoli che, al volante della Dallara F308 FPT giallo blu del team Minardi by Corbetta Competizioni ha conquistato la sesta piazza nel Campionato Italiano di F3 con 51 punti e un secondo posto in occasione della tappa sul tracciato di Varano. “Dopo un inizio di campionato difficile in cui avevamo raccolto pochi punti, dal week end di Varano i giochi sono cambiati e, grazie ai numerosi piazzamenti davanti ai piloti in lotta con me e ad un secondo posto, siamo riusciti a recuperare terreno. Purtroppo alla fine dell’ultimo appuntamento i commissari hanno pensato bene di penalizzarmi con 25 secondi togliendomi il terzo posto. Queste purtroppo sono le gare. Spero comunque di aver mostrato il mio potenziale.”

Minardi

Esordio nel mondo delle ruote coperte per Alessandra Neri che, dopo aver ben figurato in F. Azzurra, ha preso parte al campionato EGTS al volante della Ferrari F430 del team Made in Italy mettendo insieme fin da subito buoni risultati, scalando la classifica fino all’ottavo posto con un bottino di 51 punti. “All’inizio era strana l’idea di dover chiudere lo sportello e correre senza visiera abbassata, ma nonostante la mancanza di test mi sono adattata velocemente alla nuova vettura.
Il campionato è andato bene considerando anche che non ho preso parte alla gara di Vallelunga e per questo la mia stagione era già compromessa. Devo comunque ringraziare il mio team, Made in Italy, che mi ha dato la possibilità di crescere gara dopo gara acquisendo un feeling sempre maggiore con la mia Ferrari F430 GT3″.

Alessandra

“Per la scuderia Minardi il 2008 è stato sicuramente un anno fantastico, in quanto tre dei suoi cinque ragazzi hanno vinto il campionato in cui hanno preso il via” commenta il manager Giovanni Minardi “Davide Rigon ha mostrato nuovamente il suo potenziale aggiudicandosi il campionato Superleague Formula, andando così a consacrare il titolo della scorsa stagione in F.3000 Come ho detto in altre occasione Davide ha vinto il campionato non solo grazie ai tre successi e ai podi, ma usando la testa e amministrando bene il suo vantaggio. Mi auguro che qualcuno gli possa regalare una grande opportunità.
Alla prima vera occasione Gabriele Lancieri ha conquistato il titolo, dimostrando che se gli viene data una possibilità lui non tradisce le aspettative. Luca Casadei è stato veloce per tutta la stagione e solo la mancanza di budgets l’ha sempre limitato. Purtroppo non era mai riuscito a completare una stagione. E’ un ragazzo che meriterebbe qualche opportunità in più in quanto ha tutte le carte in regola per ben figurare nel GT. Per Marco Zipoli questa stagione è stata un po’ di apprendistato in quanto il campionato di F.3 presentava al via diversi piloti con una buona esperienza. Tirando le somme è sempre stato il più veloce tra i suoi compagni di scuderia, anche se forse mi aspettavo qualcosa in più da lui, conoscendolo da più tempo e avendolo visto in azione. Per la prossima stagione spero che possa essere uno dei pilota da battere. Infine Alessandra Neri: non finisce mai di stupirmi. Era il suo primo anno con le ruote coperte e ha fatto vedere di sapere andare fin da subito molto veloce vincendo molte gare nella sua categoria, ma sopratutto mettendo dietro a se vetture di categorie superiori. In questo momento è una delle ragazze più veloci e potrebbe dare anche qualcosa in più a livello di ritorno d’immagine. Voglio ringraziare tutti i miei ragazzi per le belle soddisfazioni che sono riusciti a regalarci”

Davide Scarica la cartolina autografata da Davide RigonDavideDavideDavide