Davide Rigon “24H Le Mans, un sogno che diventa realtà”

Share via email

Questo fine settimana si accenderanno i riflettori sull’82esima edizione della 24Ore di Le Mans, la gara più attesa e importante nel panorama Endurance, ma non solo. Tra gli oltre 160 piloti ci sarà anche Davide Rigon, al volante della Ferrari 458 GTE #71 del team AFCorse, al debutto sul Circuit de la Sarthe, in coppia con James Calado e Oliver Beretta. “Un sogno che diventa realtà. Qualsiasi pilota vorrebbe correre almeno una volta la 24ore di Le Mans”, racconta il 27enne driver veneto.

Per Davide si tratterà della quarta 24Ore, ma del debutto a Le Mans, dopo le edizioni targate 2008-2012-2013 tra gli spettacolari sali-scendi di Spa-Francorchamps, con il successo proprio alla prima occasione al volante della Ferrari nel Mondiale FIA GT. “Aver già corso delle 24Ore potrà essere un vantaggio. So già cosa aspettarmi e come distribuire le forze, anche se Le Mans resta una gara unica nel suo genere. Sia per me che per il mio compagno James si tratterà del debutto, ma abbiamo lavorato intensamente in queste settimane per arrivare preparati. Dividere il box con Bruni-Fisichella-Villander è certamente di grande stimolo”, prosegue il portacolori di casa Maranello.

Durante il test collettivo di inizio mese Davide ha iniziato a prendere confidenza con gli oltre 13 km di asfalto della pista francese “Non avevo mai corso su un tracciato il cui giro durasse quasi 4 min. È veramente qualcosa di pazzesco. Avevo avuto modo di provarla al simulatore e di vedere alcuni video, ma guidare dal vivo è qualcosa di sensazionale. Bisogna tenere il livello di concentrazione molto alto e anche per molto tempo, e su questo ho lavorato a lungo con il mio preparatore. Ci sarà la possibilità di fare anche tre ore di gara consecutive e per questo voglio farmi trovare pronto”. La 24ore sarà anche il terzo round del Mondiale FIA WEC e l’equipaggio #71 si presenterà ai nastri di partenza forte della quinta posizione. “Fin qui il bilancio è certamente positivo. Ora abbiamo diversi chilometri alle spalle e diverse ore di guida al volante della Ferrari. Sia io che il mio compagno siamo giovani, con tanta voglia di imparare e di farci notare. Grazie a Ferrari e AFCorse abbiamo tutto il materiale a disposizione per far bene”, conclude il pilota della Minardi Management.

Il sipario si alzerà già mercoledì sera alle ore 22.00, con il primo dei tre turni di qualifica per concludersi giovedì 12, lasciando il posto al warm-up di sabato (ore 9.00) prima del via ufficiale con Fernando Alonso pronto a sventolare alle 15.00 la bandiera francese.