Davide Rigon “Ora voglio la Formula 1″

Share via email

Rigon.jpg'E’ sicuramente l’uomo del momento. Davide Rigon, pilota ventiquattrenne, dopo essersi aggiudicato il campionato Superleague Formula per il secondo anno portando al successo il club belga dell’Anderlecht e gli uomini del team Azerti pensa in grande e strizza l’occhio al circus della Formula 1.

Nonostante all’anagrafe la Superleague Formula abbia compiuto solamente 3 anni dalla sua nascita è riuscita a ritagliarsi uno spazio e una grande considerazione tra piloti, team e addetti al lavoro che popolano il paddock. Dopo aver riportando tifosi e appassionati negli autodromi grazie al connubio motori-calcio, il campionato ha messo insieme anche per questa stagione un parterre di piloti di grande prestigio e valore tecnico, chiamando a se drivers con esperienze in Formula 1, GP2, World Series e IRL.

Dopo aver guidato sul tetto d’Europa il club di Pechino nel 2008 e l’esperienza in GP2 Series dell’anno successivo il talento veneto è tornato nel campionato con l’obiettivo di bissare il successo, rispondendo alla chiamata del team Azerti. Dopo un inizio non facile sul tracciato Inglese di Silverstone Davide ha preso per mano il team – giovane e alla sua prima apparizione nel campionato – indicandogli la strada giusta da seguire, lavorando e sviluppando gara dopo gara la potente monoposto da 750 cv. “E’ stata una stagione ricca di soddisfazione e successi,culminata proprio con il titolo nell’ultimo appuntamento, ma non per questa meno facile. Subito dopo la gara di Silverstone, forse il nostro peggior week end, ci siamo rimboccati le maniche lavorando duramente sotto tutti gli aspetti. Ad Assen il nostro lavoro è stato ripagato con le due vittorie, ma la macchina non era ancora perfetta. Siamo sempre stati concentrati, lavorando insieme.” Commenta il neo campione Rigon

Rigon.jpg'

“La seconda parte di stagione è stata ottima. Siamo stati in grado di mettere insieme un gran numero di punti e successi scalando la classifica fino al primo posto. Sapevamo che sarebbe stata dura fino alla fine e solo l’ultima SuperFinale ha assegnato il titolo. Tutti i piloti che corrono in questo campionato sono dei professionisti e dei campioni con alle spalle esperienze di grande prestigio e per questo sono felicissimo di questo titolo.” continua Davide “Ora mi voglio godere questo successo con la speranza che possa arrivare una chiamata dalla Formula 1, magari in occasione dei test di fine stagione di Abu Dhabi. Ho dimostrato di essere pronto sotto tutti gli aspetti. La Superleague Formula è un campionato molto impegnativo, non solo per i piloti, ma anche per il suo regolamento. A partire della qualifiche che non permettono il minimo errore. La griglia di partenza di gara-2 è determinata invece dall’inversione completa dell’ordine di arrivo di gara-1. Questo vuol dire che se vinci sarai costretto a partire dall’ultima posizione. Le due manches danno poi lo stesso punteggio e quindi sei costretto a prendere molti rischi per recuperare posizioni e non perdere terreno. Entrano in gioco tantissime strategie. Ogni week end non è mai uguale a quello precedente e la classifica di quest’anno ne è una dimostrazione” racconta Davide

Rigon.jpg'

NEWS CORRELATE

Rigon.jpg'Davide Rigon è il campione della Superleague Formula