Davide Rigon pronto per la 1000 Km del Nurburgring

Share via email

Ormai ci siamo. L’attesa è finita. Questo fine settimana sul tracciato del Nurburgring si accenderanno i riflettori sull’ultimo e decisivo appuntamento della Blancpain Endurance Series. Tutto si giocherà nell’arco di 6Ore e sulla distanza di 1000Km.

Davide Rigon, insieme ai team-mate Zampieri e Ramos, andrà a caccia del titolo al volante della Ferrari 458 GT3 dopo aver guidato la classifica fin dal primo appuntamento di Monza, quando la rossa di Maranello #44 passava per prima sotto la bandiera a scacchi. Dimenticato l’amaro risultato della 24H di Spa, il talentuoso driver veneto è pronto a tornare in pista dopo aver conquistato nelle ultime settimane un’esaltante secondo posto Mondiale al debutto nel campionato WEC e la strepitosa vittoria di Spa-Francorchamps nell’International GT Open, sempre al volante della Ferrari 458 GT2

Abbiamo individuato e risolto il problema che ci ha fermato alla 24H di Spa, e questo è sicuramente l’aspetto principale. Il campionato si deciderà in 1000Km. E’ come se la stagione iniziasse e finisse al Nurburgring. Il tracciato è di quelli storici con un sedime stradale stretto. Sarà importante non commettere errori” analizza Davide Rigon “Fin dalla gara inaugurale di Monza abbiamo dimostrato tutto il nostro potenziale ma purtroppo siamo stati rallentati da eventi poco favorevoli, come a Spa dove senza il problema avremo potuto chiudere il campionato

Il week end tedesco prenderà il via sabato con l’unico turno di prove libere da 90’ in preparazione delle Pre-Qualifiche (12.50-14.20) e delle qualifiche (16.50-17.50) che determineranno lo schieramento di partenza della 6H, in programma domenica a partire dalle 11.45 “Le prove libere daranno un primo responso sul nostro potenziale. Siamo pronti per la sfida finale

Siamo all’atto conclusivo di uno dei campionati più importanti nel panorama del GT e andiamo ad affrontare la gara del Nurburgring da primi in classifica, anche se con un po’ di rammarico, visto il risultato negativo di Spa che ci avrebbe fatto stare più tranquille nell’affrontare questo evento.” analizza il manager Giovanni Minardi ”Davide però, a differenza degli altri piloti, viene da un mese molto intenso e ricco di importanti risultati, tenendo soprattutto in considerazione che parliamo di due esordi, come un secondo posto nel WEC e due primi nel GT Open. Credo sia in ottima forma e carichissimo per provare a portarsi a casa questo prezioso titolo che anche la Ferrari vuole.  Ce la giocheremo fino alla fine