Davide Rigon rinnova con Kessel per la Blancpain Endurance Series

Share via email

Accordo dell’ultimo minuto tra Davide Rigon e il team Kessel Racing. Continua anche nel 2013 il sodalizio tra il talentuoso driver veneto e la scuderia di Lugano diretta da Ronnie Kessel nel campionato Blancpain Endurance Series, i cui riflettori si accenderanno questo fine settimana sulla pista di Monza.

Per il secondo anno consecutivo Davide sarà quindi al via della serie al volante della Ferrari 458 , con l’obiettivo di migliorare il terzo posto conquistato al Paul Ricard nella passata stagione contando su una maggiore esperienza sia a livello di campionato che della vettura.

Sono veramente contento di questo accordo e di poter proseguire il progetto con il team Kessel. Inizio questa nuova sfida con un anno in più di esperienza sia nel campionato che al volante di questa fantastica Ferrari 458 Italia. L’anno scorso ero arrivato a Monza senza aver percorso neanche un km di test, mentre ora potrò contare sull’esperienza di un’intera stagione. Spero di trovare un week and asciutto in modo da capire fin da subito i valori in campo” analizza Rigon

La griglia di partenza sarà colorata da ben trentasei equipaggi, sessantuno vetture e nove costruttori diversi che si sfideranno su un calendario di cinque round. Dopo l’appuntamento italiano il campionato si trasferirà prima in Inghilterra (Silverstone 2 giugno) e successivamente in Francia (Paul Ricard 30 giugno), Belgio (Spa-Francorchamps 28 luglio) e Germania (Nurburgring 22 agosto) “Sarà una stagione difficile, sia per la qualità dei partecipanti, sai perché con sole cinnque gare ogni errore viene pagato pesantemente. Anche quest’anno l’appuntamento più atteso rimane la 24h di Spa, una gara che vale quanto una stagione sia per fascino che per punteggio” conclude il driver veneto

Sono molto contento che l’avventura di Davide continui con il team Kessel e nel bellissimo Campionato del Blancpain. Dopo una prima annata un po’ difficile, credo che quest’anno si possa veramente lottare per il titolo, grazie alla crescita della squadra, ad un ottimo feeling con l’ingegnere e di un buonissimo equipaggio, ma soprattutto per il grandissimo lavoro fatto dalla Michelotto nello sviluppo della vettura che l’ha resa ancor più performante ed affidabile.

Quest’anno finalmente spero che Davide si possa lasciare definitivamente alle spalle la brutta avventura che gli è capitata nel 2011 con l’incidente di Istanbul e tornare ai grandi successi che fino a quel momento aveva raccolto. Auguro un grosso in bocca al lupo a lui, ai suoi colleghi ed a tutto il team Kessel” commenta il manager Giovanni Minardi

Il sipario si alzerà sabato con i due turni di prove libere da 120 min ciascuno per proseguire domenica con la sessione di qualifica (ore 10.35) che determinerà la griglia di partenza della gara che scatterà alle 14.30 per concludersi alle 17.30