Davide Rigon subito a podio nella Speed Euroseries

Davide-Rigon
Share via email

Fine settimana strepitoso per Davide Rigon. Al debutto nella Speed Euroseries e al volante della Tatuus PY 02 CN2 #12 il talentuoso driver veneto ha lasciato il segno sul tracciato di Imola collaborando a stretto contatto con lo staff del costruttore nello sviluppo del prototipo e conquistando un ottimo secondo posto in gara-1.

Dopo aver preso confidenza con la vettura durante le due ore di prove libere, Davide si è presentato in pista per il turno di qualifiche concentrato e determinato a mettere in pratica il lavoro svolto per conquistare un risultato di rilievo. Alla fine dell’ora di sessione il pilota di Lugo abbassa progressivamente la propria prestazione firmando il secondo tempo.

In gara-1 scatta bene e si mantiene negli scarichi di Bellarosa per poi passarlo alla variante alta nelle tornate successive, portandosi al comando della corsa. A quel punto Rigon impone il suo ritmo girando un secondo più veloce dei suoi avversari accumulando, prima della sosta obbligatoria ai box, un vantaggio di oltre 11”. La beffa arriva proprio con la sosta del driver della Wolf che non rispetta il regolamento rimanendo fermo ai box meno del previsto, relegando così Davide in seconda posizione.

E’ stato un piacere collaborare con un Costruttore così importante e partecipare allo sviluppo della macchina. Nonostante fosse una categoria nuova per me è andato tutto molto bene. Durante le prove libere abbiamo fatto molte prove per adattare la macchina al tracciato e in qualifica siamo riusciti a fare un grande passa in avanti. In gara sono partito bene e alla variante alta ho preso la testa della gara dando un buon ritmo alla corsa. Fino alla sosta tutto è andata bene, dove per regolamento bisogna stare fermi per 45 sec. Dopo esser tornati in pista ci siamo trovati ad inseguire e solamente in un secondo momento abbiamo capito che Bellarosa non aveva rispetto le regole. Nonostante la penalità arrivata a fine gara ha mantenuto la vittoria. In seguito a questo spiacevole episodio il team ha deciso di ritirare la vettura dalla seconda corsa chiudendo in anticipo il week end” analizza Davide Rigon.

Archiviata la gara di Imola bisogna subito pensare al prossimo impegno, in programma questo fine settimana sulla pista francese del Paul Ricard, teatro del terzo round della Blancpain GT Endurance. Davide torna così al volante della Ferrari 458 del team Kessel Racing, dopo gli appuntamenti di Monza e Silverstone “Si cambia tipologia di macchina, tornando al GT. Siamo in forma e speriamo di fare bene anche se sappiamo di partire con un handicap nel rifornimento. Rispetto a Silverstone troveremo un clima completamente diverso, con temperature molto alte. E’ un tracciato moderno e la conosco dalla GP2. Ha un asfalto abrasivo e quindi dovremmo stare attenti al degrado delle gomme in gara” Conclude Rigon

rigon.jpg'