Doppio successo per Andrea Kimi Antonelli in WSK Open Cup e Final Cup

Rullino di marcia impressionante quello costruito da Andrea Kimi Antonelli nell’ultima settimana, conquistando i titoli WSK Open Cup e WSK Final Cup in OKJ.

Il talentuoso kartista bolognese in forza al Rosberg Racing Academy col materiale Kart Republic, supportato dalla Mercedes e con la supervisione della Minardi Management di Giovanni Minardi, si è messo in evidenza nelle difficili condizioni metereologiche che hanno condizionato i weekend al 7 Laghi Kart di Castelletto di Branduzzo (PV) e Adria (RO).

Dopo il successo conquisto nel primo appuntamento della WSK Open Cup al South Garda Karting di Lonato, Antonelli non si è accontentato mettendo le basi sul nuovo titolo fin dalle Eliminatory HEAT, concluse con tre vittorie, proseguendo la scalata con la vittoria in Prefinale e Finale. A sugellare l’ottimo fine settimana, anche la presenta in pista del proprietario del team Nico Rosberg. Il campione del mondo di Formula 1 ha avuto il piacere di osservare da vicino i progressi sia del team, ma anche di Andrea Kimi Antonelli che nella prossima stagione sarà chiamato al salto di categoria, in OK.

“E’ stato un fine settimana fantastico, sia per me che per tutto il team. Abbiamo usato due differenti telai provando sempre cose nuove con l’obiettivo di continuare a migliorarci. Devo fare i complimenti a tutto il team e, soprattutto, a Dino Chiesa. Non mi aspettavo di incontrare Nico Rosberg questo fine settimana. Sono davvero felice di essermi confrontare con lui su molti aspetti tecnici del kart” commenta Andrea Kimi Antonelli.

A distanza di una settimana, Andrea Kimi Antonelli bissa il successo conquistando il titolo nella WSK Final Cup in OKJ all’ Adria International Raceway. In un weekend nuovamente condizionato dal maltempo e dalla pioggia battente, Antonelli conquista la pole position nella Prefinale grazie ai quattro successi in altrettante manche eliminatorie, dopo aver marchiato il quinto tempo in qualifica. Con una gestione gara perfetta si aggiudica la Prefinale e Finale marchiando anche i giri più veloci in gara.

Sono molto contento del lavoro svolto da Andrea Kimi in questa prima stagione in OKJ dove ha vinto tutto, o quasi, sia in campo nazionale che internazionale. Con un pizzico di fortuna in più avrebbe potuto raggiungere risultati ancora più prestigiosi sia nell’europeo che nel mondiale. Il prossimo anno sarà chiamato ad un’altra importante sfida col passaggio in OK, ma saprà mettersi in evidenza. Ha dimostrato una crescita notevile e devo ringraziare anche tutto il team e Dino Chiesa” commenta Giovanni Minardi