F.4 – A Vallelunga ancora punti per Joao Vieira

Share via email

Week-end solido per Joao Vieira all’Autodromo Piero Taruffi di Vallelunga, teatro del quinto appuntamento dell’Italian F.4 Championship powered by Abarth.

Il 16enne brasiliano di Gurupi conferma la crescita, chiudendo tutte le gare in zona punti, conquistando un bottino complessivo di 23 punti, consolidandosi al settimo posto della classifica generale, nonchè pilota di riferimento per l’Antonelli Motorsport. Il fine settimana parte molto bene fin dalle prime battute, con Joao che si porta nelle prime posizioni, chiudendo le prove libere in quinta e terza posizione, ad una manciata di decimi dalla vetta, sfiorando la pole-position. Anche in un tracciato impegnativo come quello di Campagnano, il livello del campionato si è dimostrato molto selettivo, con addirittura nove e tredici vetture racchiuse in una forbice di appena 1” nei due turni di qualifiche.

Nonostante qualche imprecisione allo start, nelle tre gare che caratterizzano ogni week end della neonata serie – due manche da 28’+ 1 giro e una gara da 18’ + 1 giro – il driver gestito dalla Minardi Management si è reso autore di belle battaglie, risultando costantemente tra i piloti più veloci del lotto.

E’ stato un fine settimana sicuramente positivo e sono contento dei risultati conquistati. Purtroppo un piccolo errore in qualifica mi ha negato la prima pole-position e in partenza ho perso qualche posizione facendo patinare le ruote. Il mio ritmo di gara è stato buono, e in più non ho commesso errori. Ora mi preparo per Monza”, commenta il pilota del Minardi Management, Joao Vieira.

Non posso che essere soddisfatto di quanto raccolto qui a Vallelunga da Joao. Fin dalle prove libere è stato con i migliori del campionato, anche se rimane il rammarico per la pole-position persa all’ultima curva e per le partenze non ancora perfette, che gli hanno fatto perdere alcune posizioni. In tutte le gare poi è stato bravissimo a recuperare, lottando con il coltello tra i denti, senza commette errori, tenendo un ritmo vicino ai primi. Ora andiamo su due tracciati, Monza ed Imola, in cui sarà più facile sorpassare”, commenta il manager Giovanni Minardi.