F.4 – Joao Vieira al lavoro per il secondo round all’Enzo e Dino Ferrari di Imola

Share via email

Archiviato l’esordio positivo nell’Italian F.4 Championship powered by Abarth con la conquista della zona punti all’Adria International Raceway, per Joao Vieira si aprono le porte del secondo round in programma questo fine settimana all’Enzo e Dino Ferrari.

In attesa del primo semaforo verde di Imola, il 16enne brasiliano è tornato al volante della Tatuus F4 T014 del team Antonelli Motorsport sul tracciato del Mugello, firmando così il suo debutto sul tracciato toscano che ospiterà il terzo week end della neonata serie, fortemente voluta dalla FIA. Per Joao è stata l’occasione di fare conoscenza con l’impegnativo layout del tracciato internazionale di proprietà della Ferrari contraddistinto da severi cambi di pendenza e da curve molto veloci e cieche, come le “due Arrabbiate”

Un esordio positivo che ha visto Joao occupare saldamente le posizioni di vertice segnando riscontri cronometrici importanti, con costanti miglioramenti ad ogni sessione “E’ stata una giornata molto proficua e sono rimasto positivamente sorpreso dal velocemente adattamento di Joao alla pista, considerando che non aveva mai visto il tracciato. Con mescole usate è stato il più veloce e solo un problema tecnico gli ha negato la possibilità di firmare la migliore prestazione con un set nuovo” commenta il manager Giovanni Minardi.

In preparazione del secondo appuntamento il 16enne originario di Gurupi si è trasferito nel Quartier generale dell’Advanced Vehicle Science Centre Bhai Tech di Mestrino per una sessione al simulatore “Ho avuto la possibilità di studiare il tracciato e le traiettorie. In questo modo avrò la possibilità di lavorare più tranquillamente una volta arrivato in pista” commenta Joao Vieira “Per quanto riguarda il tracciato del Mugello, mi è piaciuto fin da subito. Una pista veramente tecnica con curve molto veloci e impegnative. Il lavoro con il team è stato focalizzato al week-end di gara” prosegue il pilota della Minardi Management. La testa però è già rivolta a Imola “Dopo aver conquistato la zona punti ad Adria, l’obiettivo deve essere il podio. Al simulatore ho iniziato a studiare il tracciato e le “Acque Minerali” e la “Rivazza” sono le due curve più impegnative” conclude il brasiliano

Il sipario sul week end all’Enzo e Dino Ferrari di Imola si alzerà venerdì 27 coi tre turni di prove libere, in preparazione delle qualifiche di sabato 28 (ore 11.10 e 12.00), che determineranno lo schieramento di partenza delle due manche di gara (28’ + 1 Giro), con start sabato alle 17.30 e domenica alle 16.50. In mezzo, con partenza alle 10.50, la gara sprint (18’ + 1 Giro)