F.4 – Joao Vieira scopre Vallelunga e Magione

Share via email

Sono stati due giorni di intenso lavoro per Joao Vieira sui circuiti di Vallelunga e Magione, teatro dei prossimi due appuntamenti dell’Italian F.4 Championship powered by Abarth.

Il 16enne brasiliano di Gurupi ha iniziato il programma di avvicinamento alle seconda parte del neonato campionato, insieme allo staff dell’Antonelli Motorsport, prendendo il primo contatto coi 4.085 mt dell’impegnativo “Piero Taruffi” e le undici curve che caratterizzano i 2.507 mt del “Mario Umberto Borzacchini”, al volante della sua #28.

Dopo aver portato in alto sul podio del Mugello la bandiera brasiliana, Joao è determinato a continuare il trend positivo già dal prossimo appuntamento – in programma il 2-3 agosto – e, sul tracciato perugino, ha iniziato certamente con il piede giusto, segnando ottimi riscontri cronometrici, sfiorando la “pole” e dimostrando di essersi adattato velocemente al layout della pista.

Sono stati due giorni intensi, durante i quali ho lavoro a fianco del mio team in funzione dei prossimi due appuntamenti. Sono molto soddisfatto dei tempi segnati a Magione, mentre ho commesso qualche errore a Vallelunga. Per me ogni circuito è completamente una scoperta e il tempo per imparare è sempre molto poco. Ci stiamo avvicinando alla seconda metà di stagione e sono contento dei miei progressi. Per questo ci tengo a  ringraziare anche tutto lo staff dell’Antonelli Motorsport”, commenta il pilota della Minardi Management.

Sono veramente contento del lavoro svolto in questi due giorni da Joao, specialmente per quanto riguarda i risultati ottenuti a Magione. Si è adattato velocemente alla pista e i riscontri cronometrici sono stati veramente interessanti. Solamente qualche decimo di troppo gli hanno negato la soddisfazione di firmare la pole di giornata, fermandosi in seconda posizione. Più difficile la giornata a Vallelunga, ma il tracciato è certamente più impegnativo e avrà modo di riscattarsi. Ora Joao proseguirà la preparazione fisica e atletica in vista del quarto appuntamento stagionale a Magione”, commenta il manager Giovanni Minardi.