F. Abarth – Camplese completa il lavoro tra Varano e Zeltweg

Share via email

lorenzo_camplse.jpg'A distanza di tre settimane dal week end romano sulla pista di Vallelunga e in vista dell’appuntamento sul tracciato di Valencia che aprirà le danze sul neonato campionato europeo della Formula ACI CSAI Abarth Lorenzo Camplese è tornato al lavoro sulla sua Tatuus del team BVM-Target, dividendo i propri sforzi tra Italia e Austria.

A dimostrazione che i risultati del Piero Taruffi sono stati frutto di un week end poco fortunato, il campione abruzzese è tornato ad occupare sulla pista di Varano la cima alla classifica, continuando quindi il lavoro di sviluppo e di messa a punto in vista del secondo round del campionato italiano, che accenderà i propri propulsori il prossimo 22 maggio proprio al Riccardo Paletti.

Giusto il tempo per trasferirsi in Australia e Lorenzo è nuovamente nell’abitacolo per carpire i segreti del tracciato di Zeltweg e per preparare al meglio il quarto round della serie europea.

“Il test a Varano è stato positivo perché in poco tempo siamo riusciti a trovare il set-up della vettura e, una volta montato le gomme nuove, il tempo è venuto facilmente. Questo ci fa ben sperare per il secondo round e per il proseguo della stagione. La gara di Vallelunga è già un lontano ricordo e sono pronto per il riscatto. Nei test siamo andati sempre forte e questo mi da molta fiducia. In Australia invece non conoscevo la pista e per questo ci siamo concentrati principalmente sullo studio delle traiettorie senza dare troppa importanza al cronometro. Inoltre ho avuto la possibilità di girare sia in condizione di asciutto e di bagnato, grazie alla pioggia caduta verso fine giornata,” analizza Lorenzo Camplese

Il prossimo impegno di Lorenzo è per questo fine settimana, sul tracciato di Valencia con la gara di apertura del campionato europeo

“Sono pronto e voglio iniziare nel migliore dei modi la serie europea. Conosco la pista visto che a dicembre abbiamo fatto un giorno di test, anche se le condizioni saranno diverse. In quell’occasione avevamo girato con temperature intorno ai 7° C. Credo che la top 5 possa essere alla mia portata” conclude Camplese

lorenzo_camplse.jpg'