F. Abarth – Lorenzo Camplese, El matador del Mugello

Share via email

lorenzo_camplse.jpg'Giornata capolavoro per Lorenzo Camplese al Mugello. Sul circuito toscano il driver abruzzese ha dominato la scena disegnando la migliore prestazione alla fine di una due giorni di intenso lavoro al volante della sua Tattus.

Dopo aver siglato la terza miglior prestazione alla fine del primo turno Lorenzo ha proseguito l’inteso programma messo a punto dal suo staff scalando la classifica generale, fino a portare con grande autorevolezza il team BVM-Target in cima alla vetta.

La superiorità dell’alfiere BVM è marcata anche dal riscontro cronometrico che segna un meno tre decimi rispetto al primo degli inseguitore, il russo Sirotkin di casa Jenzer Motorsport. “Sono state due giornate di intenso lavoro e molto importanti in cui abbiamo raccolto numerosi dati che ci potranno essere utili per tutta la stagione e per lo sviluppo della monoposto, ” commenta Lorenzo Camplese “Purtroppo nella prima giornata non sono riuscito a sfruttare al meglio le gomme nuove per via del traffico in pista. Per questo ho concluso solamente al terzo posto. Per fortuna sono riuscito a rifarmi il giorno successivo. Ora mi aspettano altre tre giornate in pista prima dell’inizio del campionato italiano ed europeo. Martedì sarò a Monza mentre il 5 e 6 aprile a Vallelunga

Prima di arrivare sul tracciato toscano Lorenzo aveva proseguito la sua preparazione fisica e mentale al Driver Program Center di Forlì “Con Emiliano ci stiamo concentrando sulla preparazione fisica. Il nostro obiettivo è quello di intensificare la massa muscolare per rendere al 100% in tutti i giri di gara. Anche al Mugello, dopo due giorni di intenso lavoro, non ero affaticato. La dimostrazione è proprio il mio miglior tempo, arrivato sul finale” commenta il talento abruzzese

“Sono veramente contento del salto di qualità che Lorenzo ha saputo fare nell’arco di un anno. Quando è arrivato al nostro centro non aveva mai messo piede in una palestra e per questo abbiamo messo a punto un programma studiato sulla sua persona,” commenta il trainer Maraldi del Driver Program Center “Abbiamo lavoro sotto tutti gli aspetti, che vanno dal fiato, alla massa muscolare fino alla mente. Il miglior tempo del Mugello dimostra che è cresciuto tantissimo e che potrà essere certamente uno dei protagonisti del prossimo campionato F. Abarth” conclude Emiliano Maraldi

Grazie a questa importante prova di forza, che avvalora il grande lavora fin qui svolto, Lorenzo Camplese entra di forza nell’olimpo dei pretendenti al titolo.

lorenzo_camplese.jpg'

NEWS CORRELATA

lorenzo_camplse.jpg' - Camplese completa il lavoro al Misano Circuit