F4 – L’errore all’Ascari condiziona il test di Joao

Share via email

Il Circus della F.4 Italia si è data appuntamento a Monza in preparazione del secondo round stagionale, in programma il prossimo 31 maggio. Giornata di lavoro caratterizzata dall’uscita di pista all’Ascari in tarda mattinata per Joao Vieira che si è visto costretto a restare fermo ai box dell’Antonelli Motorsport fino a metà pomeriggio, per dare la possibilità allo staff diretto da Marco Antonelli di riparare la Tatuus #50

Tornato in pista solamente alle 16.00 il driver giallo-oro è riuscito a percorrere 22 tornate prima dell’arrivo della pioggia, interrompendo in anticipo il lavoro. Una giornata di lavoro che non rispecchia certamente il potenziale tecnico di Joao Viera, che nel mese di marzo era riuscito ad abbassare di oltre 6 dec il tempo della pole 2014

L’incidente della mattina ha certamente condizionato tutto il programma poiché sono riuscito a tornare in pista solamente a metà pomeriggio. Prima dell’arrivo della pioggia ho percorso comunque 22 giri con gomme già rodate. Quando stavamo per montare le gomme nuova è iniziato a piovere. Inoltre ancora una volta abbiamo avuto dei problemi col motore che in rettilineo concedeva molto agli avversari. In vista del week-end di gara credo che torneremo al mio vecchio propulsorecommenta il pilota della Minardi Management, Joao Vieira

Giornata condizionata dall’errore all’Ascari che ha costretto Joao a restare fermo ai box fino alle 16.00. Nella mattina era comunque riuscito a mettere insieme 31 tornate. Prima dell’arrivo della pioggia ha girato con gomme usate percorrendo altri 22 giri. Avremo dovuto montare gomme nuove, ma la pioggia ci ha fatto cambiare i programmi. Meglio aver commesso l’errore in un test che durante il week end di gara e sono sicuro che sarà utile a Joao a mantenere sempre alta la concentrazioneanalizza il manager Giovanni Minardi