F4 – Secondo posto ricco di talento per Joao Vieira a Monza

Share via email

Sesto appuntamento dell’Italian F4 Championship powered by Abarth all’insegna della consacrazione per Joao Vieira che conquista, in un week-end corso costantemente nelle posizioni di vertice, un’importante secondo posto in gara-3.

Fin dalle prove libere, il giovane brasiliano di casa Antonelli Motorsport mostra l’ottimo feeling raggiungo con il “Tempio della Velocità” di Monza, portando la sua Tatuus #28 con costanza nelle primissime posizioni, firmando il terzo miglior crono ad una manciata di decimi dalla pole, in entrambe le prove libere. Joao si ripete anche in qualifica, graffiando la seconda fila con il terzo tempo (1’53.926), a soli 70 millesimi dalla pole del ben più esperto Brandon Maisano.

In gara-3 la soddisfazione è più grande, conquistando il miglior risultato stagionale con un perentorio secondo posto. Fin dai primi passaggi, il 16enne spinge forte, tenendo il ritmo del battistrada. Anche nella ripartenza dopo la safety-car, entrata in pista al primo giro per un contatto alla partenza, tiene la sua posizione provando l’affondo. Visto il potenziale espresso, il bottino finale poteva essere certamente più ampio, soprattutto per quanto fatto vedere nella gara-sprint di domenica mattina. Scattato dall’ultima fila per un problema all’acceleratore nella prima manche, il driver giallo-oro rimonta in meno di 18” fino alla terza posizione, strappando gli applausi e infiammando la bella cornice di pubblico presente sulle gradinate del circuito brianzolo. Solamente un contatto negli ultimi metri dalla bandiera a scacchi gli nega la soddisfazione di un podio meritato, chiudendo così solamente in settima posizione.

Sono veramente contento del secondo posto e del mio ritmo in tutto il week end. Certamente rimane il rammarico per quanto successo in gara-2, dove ho perso un podio proprio negli ultimi metri, per evitare un pilota che mi ha portato fuori pista. E’ stato emozionante fare tutti quei sorpassi in così pochi giri. Dopo il terzo posto del Mugello, è arrivato il secondo gradino. Ora resta solamente da conquistare la vittoria”, commenta sorridente Joao Vieira.A Imola, tra quindici giorni, proverò a riprendermi la rivincita”.

Della stessa idea è il manager Giovanni Minardi, che segue la crescita e la carriera di Joao. “Devo fare assolutamente i complimenti a Joao, sia per il secondo posto, sia per il ritmo di tutto il week end, così come a tutto il team dell’Antonelli Motorsport. Certamente resta il rammarico per aver visto sfumare, per colpa non nostra, un podio in gara-2 e una rimonta eccezionale. Passare dalla P20 alla P3 in meno di 18” non è male per un debuttante. Peccato perché avremmo potuto fare un salto maggiore, anche in classifica generale. Ci mancano ancora 2-3 dec. che cercheremo di limare in vista di Imola”, analizza il manager del Minardi Management.

Joao Vieira saluta il penultimo appuntamento in calendario con il sesto posto in classifica generale, in attesa dell’ultimo round all’Enzo e Dino Ferrari del 12 ottobre.