GP2 Asia – Qualifiche: Il duro lavoro non paga

Share via email

DavideDopo l’esordio nelle prove libere con il 14mo tempo Davide Rigon è tornato nuovamente nell’abitacolo della sua Dallara per prender parte ai 30’ di prove ufficiali, che hanno determinato lo schieramento di partenza della prima gara, in programma domani (venerdì) alle ore 17.00

Nonostante i costanti miglioramenti giro dopo giro ed esser riuscito ad abbassare il suo miglior tempo di oltre 2 secondi, la volontà di non commettere errori e l’inesperienza del giovane talento al volante della monoposto GP2 hanno giocato un ruolo fondamentale relegandolo così nelle retrovie. Esordire su un tracciato come quello di Losail con la prima gara in notturna, senza conoscere la vettura e avendo solo 30’ a disposizione non è certamente cosa facile.

Domani Davide Rigon sarà quindi chiamato ad una grande performance.

“Certamente non mi posso dire soddisfatto per il risultato” commenta Davide Rigon a fine sessione “Nonostante sia riuscito a migliorare il tempo delle prove libere di oltre 2 secondi non è bastato a raggiungere il nostro obiettivo. Purtroppo non è facile imparare tutti i segreti della monoposto con così poco tempo a disposizione, considerando anche che si tratta del mio primo e vero week-end di gara. Per tutta la sessione ho sofferto di sovrasterzo e ora con il team stiamo lavoro per cercare di capire cosa non ha funzionato. Quella di domani sarà sicuramente una gara non facile, ma siamo determinati a portare a casa il miglior risultato possibile, per poi sfruttare la griglia invertita di gara-2”