Kart – Matteo Nannini ad Adria con RB Racing

Share via email

Questo fine settimana Matteo Nannini si prepara a tornare in pista all’Adria International Raceway, in occasione del nono appuntamento (per il forlivese il quinto week-end) nel Campionato Rok Nord – categoria KFJ

Sarà un fine settimana particolare – non solo perché si correrà in notturna – per Matteo che firmerà il suo debutto coi colori della RB Racing e il materiale Exprite. Sarà anche l’ultimo round prima della Finale Italiana (in programma il fine settimana del 6 settembre) sempre sul circuito rodigino e il Mondiale sul circuito Internazionale di Lonato. Ad Adria il neo-dodicenne proverà ad andare a caccia della vittoria, sfuggita ad oggi veramente per poco.

Ho provato insieme al team nei giorni scorsi compiendo 180 giri, nonostante i 40°. Fin da subito mi sono trovato molto bene sia coi ragazzi del team che con il kart. Ha una frenata molto diversa rispetto al materiale precedente. Vado ad Adria con la voglia di far bene, per cercare di lasciarmi alle spalle la difficile gara in Friuli, preparando al meglio anche la Finale Italianacommenta Matteo Nannini

Sono veramente contento per questo accordo tra Matteo ed RB Racing poiché parliamo di una compagine molto professionale e alla ribalta nel kart nazionale e internazionale. Siamo felici che abbia pensato a noi e a Matteo per il finale di stagione. Sarà un ottimo spunto per la carriera di Matteo, dove avrà la possibilità di imparare a stare in un vero team. Alessandro Villa è un grande conoscitore della categoria Junior e sono certo che potrà far bene fin da subitoanalizza il talent scout Alberto Tonti

Finalmente si torna a correre, dopo il sofferto appuntamento di Precenicco, con alcuni cambiamenti in termine di materiale e team. Nei giorni scorsi Matteo ha avuto la possibilità di provare il nuovo kart dimostrando di aver raggiunto fin dai primi passaggi un ottime feeling. Questa nuova parentesi potrà essere un’iniezione di fiducia per arrivare alla vittoria, anche in vista della Finale Italiana che sarà ospitata proprio dal tracciato di Adria, che ci potrebbe proiettare alla finalissima mondiale di Lonato come uno dei piloti da temereanalizza il manager Giovanni Minardi