Si separano le strade della Minardi Management e Davide Rigon

Share via email

Dopo nove anni ricchi si successi raccolti nei campionati più importanti, sia all’interno dei confini nazionali che internazionali, il manager faentino Giovanni Minardi e il pilota della Ferrari Davide Rigon annunciano l’interruzione della loro collaborazione.

Un binomio che conta quattro titoli piloti, grazie ai doppi sigilli in F3000 nel 2007 e Superleague Formula nel 2008 e 2010, oltre venti successi e l’approdo alla corte della Scuderia Ferrari con la partecipazione ai Rookye-test di Silverstone e Magny-Course al volante della Ferrari F2012 e F138. Nel 2005, all’età di 18 anni, grazie al Minardi F1 Team di Gian Carlo Minardi arriva l’esordio in Formula 1 sulla pista di Vallelunga. Le soddisfazioni non mancano anche nelle competizioni GT, con la vittoria nella 24 Ore di Spa-Francorchamps nel Mondiale FIA GT al volante della Ferrari F430, nella Blancpain Endurance Series, International GT Open sempre con la Scuderia del Cavallino Rampante fino all’arrivo nel Mondiale Endurance FIA WEC con la Ferrari F458 ufficiale di AF Corse. L’anno più sofferto resta il 2011, segnato dal terribile incidente in Turchia nella gara di apertura della GP2 Main Series con la frattura di tibia e perone.

Giovanni Minardi: come in ogni cosa c’è un inizio e una fine. Questa avventura è arrivata alla sua conclusione ed è il momento per Davide di camminare con le sue gambe. In questi anni abbiamo colto tantissimi successi, nonostante le difficoltà nel recuperare le risorse economiche. La Minardi Management ha seguito Rigon dal 2006 partendo dal titolo di vice-campione di Formula 3 Italia, arrivando a valicare i cancelli di Maranello in qualità di collaudatore a disposizione della Scuderia Ferrari per le attività di sviluppo della monoposto e per le altre attività sportive e commerciali nonché pilota ufficiale nel Mondiale FIA WEC. Auguro a Davide una carriera ricca di successi e un Felice Natale e lui e alla sua famiglia”

Davide Rigon: sono stati anni molto belli e ricchi di successi. Per questo voglio ringraziare sia Giovanni Minardi che Gian Carlo Minardi augurandogli un Buon Natale e Buone Feste