SLF – Davide Rigon pronto per la sfida di Zolder

Share via email

A quindici giorni di distanza dall’ultimo ed esaltante fine settimana sul tracciato tedesco del Nurburgring, il vicentino Davide Rigon è pronto ad indossare tuta, guanti e casco per calarsi nuovamente nella sua monoposto Panoz bianco-verde del Racing Team Beijing Gouan per scaricare a terra tutti i 750 CV del suo V12: il Belgio e il circuito di Zolder faranno da sfondo al terzo appuntamento del nuovo campionato targato Superleague Formula.

Per Davide Rigon sarà la prima volta sulla pista olandese, a differenza dei suoi colleghi più esperti con un passato in Champ Car e WSR per i quali si tratterà solamente di un ritorno. Saranno quindi fondamentali le due sessioni di prove libere che precederanno lo spettacolo delle qualifiche che, come sempre, vedranno club e i piloti divisi in due schieramenti per una prima sessione da 15 minuti, alla fine della quale i migliori otto (4+4) accederanno alla fase finale in cui i piloti si sfideranno sulla lunghezza di un giro veloce ad eliminazione diretta, fino ad arrivare alla finalissima che determinerà il nuovo poleman e la griglia di partenza di gara-1, in programma domenica (5 ottobre) alle ore 11.00. I semafori della seconda sfida, la cui griglia è data dall’inversione completo dell’ordine del primo appuntamento, si spegneranno alle ore 14.00. Entrambe le gare avranno la durata di 44 minuti più un giro.

Davide

Dopo i primi due week end Davide Rigon è al comando della classifica con 151 punti, 24 in più rispetto al primo degli inseguitori, il PSV Eindhoven di Y. Buurman e, anche per questo appuntamento il ventiduenne è deciso ad aumentare il proprio palmares in SF che, ad oggi, è composto da una pole position, una vittoria e un giro veloce al debutto sul tracciato inglese di Donington Park, un sesto, quinto e un terzo posto.

“Per me sarà la prima volta sul tracciato di Zolder e quindi dovrò sfruttare al meglio le due sessioni di prove libere in programma il sabato mattina, anche se di solito mi sono sempre adattato molto velocemente alle nuove pista. Ho guardato dei video per iniziare a studiare la pista. Con il mio preparatore atletico stiamo lavorando moltissimo per esser pronti a qualsiasi evenienza. In effetti, ad essere onesti, stiamo seguendo un lavoro più da Formula 1 che da Superleague Formula.

Davide

Spero di non aver problemi meccanici con la mai vettura, come al Nurburgring dove non ho potuto dare il 100% in qualifica uscendo subito alla prima fase per un problema al propulsore che mi ha compromesso anche il fine settimana. Per fortuna poi i meccanici nella notte erano riusciti a sostituire il motore dandomi così la possibilità di fare due gare in attacco. Alla fine comunque sono riuscito a conquistare un nuovo podio divertendomi molto a fare diversi sorpassi.

Insieme al mio ingegnere Giorgio Breda stiamo studiando la messa a punto della vettura e speriamo di poter festeggiare un altro successo insieme. Qualifiche e gara-1 sono molto importanti, in quanto mostrano il reale valore della vettura e del pilota. Sono determinato a mantenere la mia prima posizione mostrando il mio potenziale”