SLF – Davide Rigon vola sul bagnato di Zolder. Il vicentino sempre più leader

Share via email

Nuovo week end e nuova vittoria per il ventiduenne Davide Rigon che, grazie al sigillo sul tracciato belga di Zolder, porta a due le vittorie in campionato su tre appuntamenti.

Il fine settimana di Davide Rigon inizia con le due sessioni di prove libere da 45’ e 30’, durante le quali lavora sia sulla messa a punto della vettura sia sull’analisi del tracciato, essendo questa la sua prima esperienza. Ancora una volta il vicentino riesce a portare la sua Elan / Panoz bianco-verde del Racing Team Beijing Gouan nelle posizioni di vertice, concludendo le due sessioni rispettivamente in terza e quarta posizione.

Davide

Lo spettacolo delle qualifiche può avere inizio e Rigon e il suo Beijing Gouan sono inseriti nel gruppo B, insieme a Galatasaray, Al-Ain, Flamengo, Porto, Tottenham Hotspur, Corinthians, Atletico Madrid e Anderlecht. A metà turno Rigon segna la migliore prestazione in 1:18.131, davanti all’Atletico Madrid, Galatasaray e Corinthians. Allo scadere dei 15 minuti Davide Rigon è terzo, posizione che gli permette di accedere di diritto alla fase finale. Una leggera sbavatura nel suo giro veloce, causa pista umida, relega il vicentino al quinto posto.

Davide

La prima gara ha inizio con pista bagnata a causa della pioggia caduta fino a pochi minuti dal via. Come da regolamento il via avviene dopo due passaggi dietro la safety car: alla prima curva Rigon occupa la quinta posizione, e un contatto con il Milan di Robert Doornbos lo costringono al ritiro per la rottura dell’ ala posteriore. Per Davide Rigon e il Racing Team Beijing Gouan si tratta del primo ritiro stagionale e della prima gara senza punti.

In occasione del secondo appuntamento Davide Rigon è autore di una partenza perfetta e alla prima curva riesce ad avere la meglio su Robert Doornbos portandosi così al comando. L’olandese cerca di rispondere, ma l’attaccante bianco-verde del Beijing Gouan resiste iniziando ad accumulare un buon margine di vantaggio segnado una una serie di giri veloci. Rigon lascia la testa della gara solo per una tornata, quando al diciassettesimo passaggio entra ai box per effettuare il cambio gomme. Ancora una volta i suoi meccanici sono perfetti e una volta ripresa la pista il vicentino può tornare al comando, andando a conquistare la sua seconda vittoria personale in SF, portando così a 207 il punteggio.

“Durante le qualifiche ho fatto un piccolo errore che mi è costata la pole position. Purtroppo in gara-1 le condizioni della pista erano molto difficili a causa della pioggia e quindi la visibilità era molto scarsa. Alla prima curva un contatto con il Milan di Doornbos mi ha danneggiato l’ala posteriore costringendomi al ritiro. E’ stato un peccato perché ho perso molti punti, ma anche questo fa parte delle gare” commenta Davide Rigon. “In gara-2 invece tutto è stato perfetto: ho avuto un ottimo avvio e alla prima curva sono riuscito a sopravanzare Robert Doornbos, il quale poi a sua volta ha cercato di recuperare, ma sono stato bravo a resistergli.

Voglio ringraziare per questo nuovo successo tutto il mio team e il mio ingegnere che hanno fatto un lavoro fantastico. La pista era molto scivolosa, ma la macchina era perfetta e per questo non ho avuto grandi difficoltà. Con questo nuovo successo mi sono confermato al comando della classifica, anche se il mio vantaggio è diminuito leggermente. Ora inizierò a pensare al prossimo appuntamento sul tracciato dell’Estoril in programma il 19 ottobre”

Davide

english.jpg
Superleague Formula – New victory for leader Davide Rigon in Zolder

New weekend and a new victory for the ventiduenne Davide Rigon that, with the seal on the track of Zolder Belgium, leads to two league victories in three events.

The weekend of Davide Rigon begins with the two free practice sessions from 45 ‘and 30′, during which both worked on the development of the car is on track, this being his first experience. Once again the Vicenza can bring to bear its Elan / Panoz white-green of the Beijing Gouan Racing Team in top positions, concluding the two sessions respectively in the third and fourth position.

The spectacle of qualifications and may start Rigon and his Beijing Gouan are included in Group B along with Galatasaray, Al-Ain, Flamengo, Porto, Tottenham Hotspur, Corinthians, Atletico Madrid and Anderlecht. Halfway round Rigon marks the best performance in 1:18.131, ahead Down Madrid, Galatasaray and Corinthians. At the end of 15 minutes Davide Rigon is third, a position that allows him to access the right to stage the final. A slight smudges in his fast lap, because wet track, relegates the Vicenza in fifth place.

The first race begins with a wet track because of rain fall until a few minutes away from. As per the regulation occurs via two steps behind the safety car: the first curve Rigon occupies the fifth position, and contact with the Milan of Robert Doornbos forcing him to retreat to the rupture of ‘rear wing. For Davide Rigon Racing Team and the Beijing Gouan it is the first withdrawal season and the first race without points.

At the race-2 Davide Rigon is the author of a perfect start and the first curve can be better on Robert Doornbos taking so in command. The Dutch try to respond, but the “attacker” white green of Beijing Gouan able to resist starting to accumulate a good margin of advantage thanks to a series of fastest laps. Rigon leaves the head of the race only for a session, when the seventeenth step enters the pits to change tires. Once again, his mechanics are perfect and once the recovery track Vicenza can return to the command of the race, going to win its second victory in SF personnel, bringing to 207 the score.

“During the qualifications I made a small mistake which cost me the pole position. Unfortunately in race 1 of the track conditions were very difficult because of rain and then the visibility was very low. At the first curve with a touch of Milan Doornbos me damaged the rear wing forcing them to retreat. It ‘been a shame because I have lost many points, but even this is part of the races “commented Davide Rigon. “In race-2 instead everything was perfect: I had a good start and the first curve I could outstripped Robert Doornbos, who then in turn tried to recover, but I was good to resist.

I want to thank for this success throughout my team and my engineer who did a fantastic job. The track was very slippery, but the car was perfect and for that I have not had great difficulties. With this new success, I confirmed in command of the league, even if my advantage is decreased slightly. Now start thinking about the next event on the track dell’Estoril scheduled on October 19″