SLF – Giovanni Minardi “Un fine settimana intenso”

Share via email

Dopo la pole position e la vittoria nella prima gara sul tracciato tedesco del Nurburgring l’AC Milan e il Galatasaray hanno vissuto in Belgio per il terzo round della Superleague Formula un week end difficile, condizionato in particolar modo dal contatto ad inizio gara con il Beijing Gouan che ha messo subito fuori gioco l’olandese Robert Doornbos.

“Il fine settimana in Belgio è stato molto difficile, anche dal punto di vista lavorativo” afferma il direttore sportivo della Scuderia Playteam Giovanni Minardi” Tra le varie sessioni c’è pochissimo tempo e non c’è il tempo per apportare grandi modifiche alle monoposto. Durante il contato in gara-1 Doornbos ha riportato molti danni alla macchina e i nostri ragazzi sono stati veramente eccezionali a ripararla, dandogli così la possibilità di esse4re regolarmente al via nel secondo appuntamento. Purtroppo proprio per il poco tempo a disposizione la monoposto non era perfettamente equilibrata e, in frenata tendeva a scomporsi, andando così a perdere decimi preziosi. Nonostante questo è stato veramente bravo a tagliare il traguardo al quarto posto, considerando anche che negli ultimi giri era in recuperando.

AC

Per quanto riguarda il Galatasaray, Alessandro Pier Guidi non è riuscito a trovare fin dalle prove libere il giusto felling con la vettura, non riuscendo così ad esprimere al meglio il potenziale della sua monoposto.

Il prossimo impegno sarà tra dieci giorni in Portogallo sul tracciato dell’Estoril e quindi, ancora una volta, avremo il tempo contato per preparare le monoposto alla nuova sfida. Sulla vettura rossonera dovremo fare una revisione completa, anche se il lavoro maggiore sarà quello di cambiare completamente tutti i cambi, infatti Hewland ha fornito a tutti due scatole di cambi modificate per cercare di risolvere i vari problemi accusati dai diversi team. All’Estoril sarà un altro fine settimana di intenso lavoro in cui, ancora una volta, cercheremo di raggiungere il nostro principale obiettivo: il gradino più alto del podio.

I miei complimenti vanno comunque al leader di campionato, Davide Rigon, che ancora una volta sta dimostrando tutto il suo valore nel mondo delle “Formule” Si è aggiudicato la seconda vittoria stagionale su un circuito che non conosceva. Anche in Portogallo sarà l’uomo da battere”

AC