Articoli

Kart, WSK Super Master Series | Karol Basz sfiora il podio a Castelletto di Branduzzo dopo un week-end incredibile

Sul circuito internazionale 7 Laghi di Castelletto di Branduzzo, teatro del secondo appuntamento della WSK Super Master Series, Karol Basz si è reso protagonista di piazzamenti e rimonte importanti dimostrando nervi saldi, concentrazione e freddezza anche nelle situazioni più delicate.

Nelle tre manche delle Qualifying Heat il driver polacco della Kosmic Racing conquista in sequenza una vittoria, un terzo ed un secondo posto, prenotando un risultato eccellente in vista della fase finale. La doccia fredda arriva proprio alla conclusione della terza Heat quando i commissari squalificano il kart 202 per sottopeso, facendolo precipitare in diciassettesima posizione assoluta.

Inserito nel gruppo A della pre-finale, il portacolori della Minardi Management recupera quattro posizioni risalendo in quinta posizione, completando il lavoro in Finale con un quarto posto, frutto di altre cinque posizioni recuperate.

Tra quindici giorni Karol Basz tornerà in pista a Muro Leccese per il terzo round della WSK Super Master Series.

Il fine settimana era iniziato veramente molto bene per me con una vittoria, un terzo e un secondo posto nelle Qualifying Heat. Purtroppo la squalifica ha vanificato il risultato. In Finale ho perso un po’ di tempo con qualche pilota, ma il campionato è ancora lungo e il nostro materiale è ok” commenta Karol Basz

Anche se è mancato il podio, devo fare assolutamente i complimenti a Karol. In una pista molto tecnica e stretta come questa di Castelletto, ha mantenuto i nervi saldi senza commettere il minimo errore, rendendosi protagonista di rimonte importanti sia in pre-finale che in Finale. Dobbiamo sistemare ancora qualcosa nella performance, ma siamo sulla strada giusta per tornare sul podio a partire già da Muro Leccese” commenta il manager Alberto Tonti

Photos by Alex Vernardis & Loredana LRN / The RaceBox

 

Kart – Week-end in recupero per Gianni Vigorito a Castelletto

Prosegue a ritmo serrato la nuova stagione sportiva di Gianni Vigorito nella WSK Super Master Series, impegnato a trovare il giusto feeling con il nuovo kart e il nuovo team. Nel secondo round sul Circuito Internazionale 7 laghi di Pavia, il portacolori di casa Minardi Management si è reso protagonista di importanti rimonte, nonostante le difficili condizioni atmosferiche caratterizzate da una forte pioggia.

Dopo aver chiuso la qualifica con il trentesimo posto, l’alfiere dell’OK1 Racing Team riesce a rimontare fino alla dodicesima piazza in pre-finale, nonostante un contatto alla prima curva. Scattato dalla ventiquattresima posizione in Finale, in appena nove giri scala la classifica a suon di sorpassi fino alla dodicesima posizione, prima di dover alzare bandiera bianca per il cedimento della catena

Purtroppo ancora un week-end condizionato dalla sfortuna. Nonostante la pioggia battente sia in pre-finale che in finale ero riuscito a rimontare diverse posizioni, sfiorando la top ten. In finale, al nono giro, purtroppo la catena si è rotta costringendomi al ritiro anticipato. Ora la mente è già rivolta al prossimo impegno sul tracciato di La Concacommenta Gianni Vigorito

Prosegue il cammino di Gianni, impegnato a trovare il giusto feeling con il nuovo materiale e il nuovo staff. Nonostante le difficili condizioni era riuscito a recuperare diverse posizioni, ma purtroppo il cedimento della catena ha vanificato il lavoro del week end. Certamente la classifica non mette in risalto il vero valore di Gianni. Sono certo che già dai prossimi appuntamenti potrà conquistare quei risultati che sono alla sua portataanalizza Alberto Tonti