Articoli

World Championship | Karol Basz vice campione

Per il secondo anno consecutivo Karol Basz conquista il podio mondiale grazie ad un fine settimana perentorio in Bahrain. Dopo la vittoria del Titolo Mondiale 2015, il driver polacco di casa Kosmic Racing Team, seguito dalla Minardi Management, firma con autorevolezza la seconda posizione assoluta nella categoria “OK”confermandosi grande professionista. Un risultato che pone Karol tra i migliori piloti al mondo del panorama kartistico, chiudendo una stagione ricca di successi.

Il secondo titolo mondiale consecutivo è sfuggito solamente a pochi metri dalla bandiera a scacchi della finale dopo aver firmato le vittorie nelle prime due manche delle qualifying Heat 1-2 e il terzo posto nel terzo turno che gli consegnano la pole position della Pre-Finale, chiusa al secondo posto marchiando il giro più veloce della corsa dopo una rimonta. Anche in finale Karol è tra i protagonisti di una bella bagarre coi diretti avversari conquistando la leadership nelle battute finali, scivolata tra le mani del vincitore Hiltbrand a pochi metri dal traguardo

E’stato un fine settimana corso costantemente al top, fin dalle prime manche. Avevamo un’ottima velocità e per me è stata un’esperienza importantissima. Per il secondo anno consecutivo sul podio del Campionato del Mondo. Ci siamo giocati la vittoria lottando giro dopo giro, anche se mi è dispiaciuto come sia stato chiuso sul finale. Per me però è stato importantissimo finire la corsa” commenta Karol Basz

Per il secondo anno consecutivo siamo saliti sul podio mondiale con Karol. Ancora una volta è stato un vero professionista portando a termine un grande lavoro sulla scena più importante del karting. Devo fare i complimenti anche a tutto il team Kosmic Racing Team e al gruppo OTK che ha messo a disposizione di Karol un materiale al vertice e al neo-campione del mondo Pedro Hiltbrand per la vittoria. Da oggi iniziano i preparativi per la prossima stagione” commentano Alberto Tonti e Giovanni Minardi

Joao Vieira al lavoro con JD Motorsport a Barcellona

Due giorni di intenso lavoro sul tracciato di Barcellona per Joao Vieira che, a quasi due mesi dall’esordio di Jerez, è tornato al volante della Eurocup Formula Renault 2.0 del team JD Motorsport

Al primo contatto con la pista spagnola, il driver brasiliano seguito dalla Minardi Management ha continuato il lavoro con gli ingegneri del team di Novara in vista della prossima stagione, completando oltre 100 giri con importanti riscontri cronometrici e senza compiere errori. Dopo aver preso confidenza coi 4655 mt della pista catalana, sono state effettuate diverse prove di setup volte a studiare il comportamento della monoposto. Reduce dalla stagione nella Formula 4 Tricolore, Joao  e il suo entourage stanno valutando la migliore soluzione in vista del 2016

Sono stati due giorni molto positivi in cui ho avuto la possibilità di compiere tantissimo lavoro insieme al team JD e tanti chilometri al volante della vettura senza commettere errori, girando su buoni riscontri cronometrici. Certamente ho ancora del buon margine di miglioramento, ma inizio da una buona base. Purtroppo sono state le ultime giornate di test permesse dal regolamento. Ora dovrò aspettare febbraio per tornare in macchina. La macchina mi piace veramente tanto e col team mi sono trovato bene. Pertanto spero di poter definire al più presto i programmi. Nel frattempo continuerò a studiare l’inglesecommenta Joao Vieira

“Sessione di test molto importante e positiva per Joao. Ha avuto la possibilità di compiere molti chilometri al volante della F.R. 2.0 senza commettere il minimo errore. Questo gli ha permesso di lavorare con continuità. Dopo aver studiato la pista, insieme agli ingegneri di JD abbiamo fatto diverse prove di set-up per aiutare Joao a migliorare la sensibilità con la nuova vettura. Devo ringraziare tutto lo staff del team per l’ottimo lavoro svolto. Non nascondo che ci piacerebbe correre nell’Eurocup Formula Renault 2.0 e lavoriamo per trovare un accordo al più prestocommentano Giovanni Minardi e Alberto Tonti

Kart – Le Mans positiva per Negro e Vigorito con OK1

Il prestigioso circuito Internazionale di Le Mans è stato teatro degli appuntamenti nell’International KZ2 Super Cup e World KZ Champs. Sulla griglia di partenza del tracciato transalpino, a difendere i colori della Minardi Management, erano presenti Riccardo Negro e Gianni Vigorito col materiale della OK1, gestito da Lorenzo Foschiani, del gruppo IPKarting che racchiude anche i marchi Praga e FK.
Un fine settimana positivo sia per Riccardo (KZ2), tornato a difendere i colori di una compagine ufficiale grazie anche all’interessamento della Iame, che per Gianni (KZ), autori di una pausa forzata che li ha tenuti lontani dalle competizioni di alto livello.

Dopo una lunga cavalcata e una griglia composta da oltre 100 piloti, per Riccardo Negro si sono aperte le porte della Finale, grazie alla 32esima piazza assoluta conquistata nella Pre-Finale (16esimo nel gruppo 1). In Finale si rende protagonista di una bella rimonta dimostrando di poter puntare alla top 10, girando solamente a 1 dec dalla migliore prestazione della gara. Purtroppo la rottura del manicotto dell’acqua lo obbliga al ritiro.  Nella categoria regina KZ, Gianni Vigorito si rende protagonista di un’importante progressione al fianco dell’ OK1 spinto dalla TM, gestito dalla FG Racing di Udine, dopo la partecipazione nella WSK Super Master Series. Contro i “”mostri sacri”” del karting Gianni si difende adattandosi velocemente anche ai pneumatici Bridgestone e trovando un buon setup, chiudendo l’esperienza mondiale con un 23esismo posto assoluto.

Correre un mondiale nella categoria KZ è fantastico e non posso che essere soddisfatto per questo fine settimana. Col team ho lavorato molto bene e siamo sulla strada giusta. Temevo le gomme Bridgestone, ma sono riuscito ad adattarmi bene trovando dopo un paio di turni il giusto setupcommenta Gianni Vigorito

“I primi turni sono stati solamente di rodaggio, lasciando da parte la messa a punto. Il meteo molto incerto non mi è stato di aiuto, ma col 16esimo posto della pre-Finale sono riuscito ad agguantare la Finale. La pista nel frattempo si è asciugata e il mio passo gara era buono in quelle condizioni, ma purtroppo la rottura del manicotto dell’acqua mi ha costretto al ritiro prematurocommenta Riccardo Negro

Sono veramente contento del comportamento in pista sia di Riccardo che di Gianni. Sono tornati ad una competizioni di altissimo livello dopo diversi mesi di stop forzato. In particolar modo per Negro si sono riaperte le porte di un team ufficiale dopo oltre 9 mesi. Ha  ritrovato velocemente il ritmo e la forza come dimostrano gli ottimi tempi cronometrici fino alla fine, girando solamente ad 1 dec dalla migliore prestazione. Purtroppo il cedimento del manicotto dell’acqua gli ha negato un bel risultato in Finale. Autore di una bella rimonta avrebbe potuto lottare tranquillamente per la decima-dodicesima posizione. Molto bene anche Vigorito sia sul bagnato che con l’asciutto, alla prima esperienza in KZ. Ha gestito bene le impegnative gomme giapponesi, dopo aver corso l’intera stagione con LeCont, trovando dopo pochi giri un buon setupanalizza Alberto Tonti

Non possiamo che ritenerci più che soddisfatti per quanto visto in pista. Ritrovare il ritmo dopo un periodo così lungo di stop non è mai facile. Le Mans è stato il primo appuntamento di alto livello sotto la nostra gestione e non sarà che l’inizio. Riccardo e Gianni hanno dimostrato di meritarsi palcoscenici importantianalizza il manager faentino Giovanni Minardi

Foto: Alexandros Vernardis/The Racebox

Kart – Rimonta mozzafiato per Karol Basz in Gran Bretagna

Fine settimana da umore altalenante per Karol Basz, impegnato sul circuito Internazionale PFI in Gran Bretagna per il secondo round del Campionato Europeo CIK-FIA categoria KF, che si chiuderà nei confini Svedesi il prossimo 26 luglio a Kristianstad.

Il fine settimana inglese per il driver originario di Cracovia era iniziato sotto la migliore stella, conquistando saldamente le zone alte della classifica nei quattro turni di prove libere, prima di scivolare nella ventesima posizione per un problema di set-up nel turno di qualifica e vedersi condizionati i risultati nei due turni delle Qualifying Heat da alcuni piloti anglosassoni troppo irruenti. Con determinazione e caparbietà il portacolori della Kosmic Racing Team si riprende la rivincita nelle Qualifying Heat 3-4 conquistando la top-four. In Prefinale, grazie ad una rimonta mozzafiato, mancando il giro più veloce solamente per 50 millesimi/secondo, Karol riesce a recuperare la bellezza di dieci posizioni, chiudendo nella top-ten e dimostrando che anche il materiale a disposizione non è da meno a nessuno, e continua ad essere al Top. Nella Finale purtroppo un problema al freno anteriore limita l’ennesima rimonta di Karol che deve accontentarsi dell’ottava posizione finale “E’ stato un fine settimana in cui la sfortuna e la troppa aggressività di certi piloti hanno negato a Karol la possibilità di conquistare il meritato podio. Durante le prove libere aveva dimostrato di poter essere della partita, ma un piccolo problema di set up nelle qualifiche e l’irruenza anglosassone  lo hanno fatto scivolare a centro gruppo. Karol resta un ottimo pilota nella messa a punto e nel passo gara, come dimostra la bellissima rimonta in Prefinale all’interno di una lotta infernale e i tempi sul giro. La nostra mente è già rivolta all’ultima tappa, in Svezia, dove vorremmo chiudere con un bel podio e una vittoriaanalizza Alberto Tonti

Il fine settimana inglese non è andato come ci saremmo aspettati, soprattutto dopo i risultati conquistati nelle prove libere. In Prefinale mi sono divertito tantissimo a rimontare portando a termine ben dieci sorpassi. Purtroppo in  Finale un problema al freno anteriore venuto a meno già nelle fasi finali mi ha costretto a chiudere all’ottavo postocommenta il pilota della Minardi Management Karol Basz

Foto: Alexandros Vernardis/The Racebox

Kart – Gianni Vigorito a Sarno affina il feeling in KZ2

Sul circuito internazionale di Sarno, teatro del quarto e ultimo appuntamento del Campionato WSK Super Master Series, Gianni Vigorito ha proseguito il suo feeling col nuovo materiale dell’OK1 Racing Team nella selettiva KZ2, iniziato a La Conca.

Il talentuoso driver sturnese ha lavorato in funzione dei prossimi impegni, da programmare successivamente all’esame di maturità in Scienze Umane, con la mente però rivolta al Mondiale e soprattutto ad un 2016, il cui obiettivo sarà quello di essere presente in pista con maggiore costanza, per affrontare i principali impegni. Senza perdersi d’animo Gianni ha lottato con determinazione raccogliendo informazioni utili sia a lui che al team “E’ stato un week end certamente non facile, ricco di insidie. In qualifica ho raccolto il diciassettesimo posto dopo aver accusato anche la rottura della frizione. E stato importante fare tanti giri raccogliendo informazioni utili in questa categoria che vede al via piloti con grande esperienza a livello mondialecommenta Gianni Vigorito

Gianni sta dimostrato di avere una buna base su cui lavorare. Ha firmato il suo passaggio in KZ2 e La Conca e l’appuntamento di Sarno è stata l’occasione giusta per proseguire il suo affinamento col nuovo materiale. Parliamo di una categoria in cui ci sono “mostri sacri” del karting, con esperienza mondiale. Insieme al suo team proveremo a programma gli impegni futuri, anche in funzione all’esame di maturità. Certamente Gianni è un pilota che avrebbe bisogno di correre con costanza per mostrare il suo valoreanalizza Alberto Tonti

Sul circuito internazionale di Sarno, teatro del quarto e ultimo appuntamento del Campionato WSK Super Master Series, Gianni Vigorito ha proseguito il suo feeling col nuovo materiale dell’OK1 Racing Team nella selettiva KZ2, iniziato a La Conca.

Il talentuoso driver sturnese ha lavorato in funzione dei prossimi impegni, da programmare successivamente all’esame di maturità in Scienze Umane, con la mente però rivolta al Mondiale e soprattutto ad un 2016, il cui obiettivo sarà quello di essere presente in pista con maggiore costanza, per affrontare i principali impegni. Senza perdersi d’animo Gianni ha lottato con determinazione raccogliendo informazioni utili sia a lui che al team “E’ stato un week end certamente non facile, ricco di insidie. In qualifica ho raccolto il diciassettesimo posto dopo aver accusato anche la rottura della frizione. E stato importante fare tanti giri raccogliendo informazioni utili in questa categoria che vede al via piloti con grande esperienza a livello mondiale” commenta Gianni Vigorito

“Gianni sta dimostrato di avere una buna base su cui lavorare. Ha firmato il suo passaggio in KZ2 e La Conca e l’appuntamento di Sarno è stata l’occasione giusta per proseguire il suo affinamento col nuovo materiale. Parliamo di una categoria in cui ci sono “mostri sacri” del karting, con esperienza mondiale. Insieme al suo team proveremo a programma gli impegni futuri, anche in funzione all’esame di maturità. Certamente Gianni è un pilota che avrebbe bisogno di correre con costanza per mostrare il suo valore” analizza Alberto Tonti

Foto: Alex RaceBox

Kart – Secondo posto per Karol Basz nella WSK Master in ottica FIA-CIK

Dopo il trionfo nella WSK Gold Cup e i successi nei primi due appuntamenti della WSK Super Master Series ad Adria e Castelletto, Karol Basz ha chiuso il quarto, ed ultimo, appuntamento del campionato con il secondo posto assoluto. Una vittoria sfuggita solamente all’ultima manche, dopo aver guidato la classifica fin dalla prima giornata.

Un risultato che darà al driver polacco della Kosmic Racing Team la giusta grinta e determinazione fin dal prossimo appuntamento in terra portoghese, a Portimao, nel primo racing week-end del Campionato Europeo.

Sul circuito internazionale di Sarno, Karol si era presentato in pista tra i favoriti portando il materiale della Kosmic nelle posizioni di vertice, conquistando il terzo, secondo e quinto posto nelle Qualifying Heat. “E’ stato un week-end difficile per noi, forse il più difficile dall’inizio della stagione. Nei primi due giorni sono stato molto veloce. Purtroppo dopo non siamo riusciti a ripeterci. Non capisco come mai. Speriamo di risolvere i nostri problemi in vista del primo appuntamento del Campionato Europeo” commenta Karol Basz, pilota della Minardi Management

Non è certamente il finale che avevamo in mente, ma sono contento per il lavoro svolto in questi primi mesi dell’anno. La vittoria nella Gold Cup e un secondo posto nella Master Series sono un ottimo biglietto da visita in vista del Campionato Europeo e del Mondiale. E’ sicuramente una lezione di maturità che farà crescere ancora di più Karol. La Finale è stata una bella gara, corsa con grinta. Non siamo però rimasti molto soddisfatti dei 10” di penalità inflitti a Karol, ma le gare sono anche questo e accettiamo il verdetto” commenta Alberto Tonti

Sono dispiaciuto per il secondo posto di Karol, poiché ha dimostrato di meritare la vittoria. Sono molto contento del suo lavoro. Sono certo che sia nell’Europeo che nel Mondiale saremo tra i protagonisti” analizza Giovanni Minardi

Karol è tornato subito al volante del kart per una due giorni di test sulla pista di Sarno con la Bridgestone, prima di volare in Portogallo per testare il materiale in vista della prima prova del campionato europeo, in programma il week end del 10 maggio.

Foto: Alex RaceBox

Kart – Debutto in KZ per Gianni Vigorito a La Conca “Molto soddisfatto”

Debutto in grande stile per Gianni Vigorito che sul tracciato Internazionale di La Conca, teatro del terzo round della WSK Super  Master Series, ha firmato il suo debutto nella massima categoria KZ.

L’alfiere dell’OK1 Racing Team si è messo in gioco contro piloti con alle spalle esperienze nel Mondiale e nell’Europeo portando a termine una bella rimonta, che lo ha visto recuperare in Finale la bellezza di 14 posizioni in appena venti passaggi. Scattato dalla ventiseiesima posizione è riuscito a c’entrare la top-ten. Un fine settimana non certamente facile e privo di problemi tecnico che ha costretto il suo team anche a sostituirgli anche il telaio nel warm-up, mentre in pre-finale un problema ai freni lo costringe al ritiro dopo solamente quattro giri. Nonostante le disavventura il portacolori di casa Minardi Management non molla e in Finale mette in atto una preziosa rimonta che porta a conquistare la decima posizione.

E’ stata la mia prima gara in KZ e mi sono trovato a dover lottare con piloti di grande esperienza anche a livello internazione. Il passaggio di categoria era già programmato, ma insieme al team abbiamo deciso di anticiparlo di un week- end. I problemi purtroppo non sono mancati, ma in Finale è andato tutto per il meglio. Scattato dalla 24esima piazza sono riuscito a rimontare fino alla decima posizione. Niente male. Ora aspetto la sfida di Sarno con grande trepidazionecommenta Gianni Vigorito

Un debutto a livello internazionale in KZ per Gianni sopra le aspettative, risultando il secondo miglior telaio IPK conquistando anche la top-10. Il suo passaggio di categoria era già programmato da tempo, ma abbiamo pensato di anticiparlo in vista dell’ultimo appuntamento a Napoli. Un fine settimana non privo di problemi, ma ha saputo mantenere i nervi saldi continuando a lottare in pista. A Sarno potrà mettere in pista l’esperienza acquistata qui” analizza Alberto Tonti

Il prossimo appuntamento per Gianni Vigorito sarà il quarto, ed ultimo, round della WSK Super Master Serie in programma sul tracciato internazionale di Napoli dal 23 al 26 aprile.

Foto: Alex RaceBox

Kart – Punti pesanti per Karol Basz a La Conca

Ancora un risultato positivo per Karol Basz, impegnato questo fine settimana sui circuito Internazionale di La Conca, terzo round della WSK Super Master Series

Forte dei successi nelle prime due tappe di Adria e Branduzzo, il polacco di casa Kosmic Racing Team conferma la sua leadership di campionato portando il bottino complessivo a 220 punti. Le premesse per mettere la firma su un altro risultato importante ci sono tute fin dalle prime battute, con la conquista del terzo posto assoluto nella Qualifying Heats, dopo due podi nella Qualifying Heat A-B e A-C. In pre-finale il portacolori della Minardi Management sfiora il podio, per chiudere la Finale col sesto posto

Il fine settimana è andato bene, anche se purtroppo abbiamo avuto un problema di velocità, soprattutto in finale, che non mi ha dato la possibilità di lottare per la vittoria. Sono ancora in testa al campionato e ora aspetto con ansia l’ultimo appuntamento di Sarno per chiudere al meglio la Super Master Series WSKcommenta il driver polacco Karol Basz

Per Karol si è trattato di un buon banco di prova in vista del Mondiale che si correrà a settembre. Seppur il nostro obiettivo sia sempre la vittoria, considerando le sue capacità, il risultato è stato positivo perché ancora una volta non si è arreso continuando a guidare con determinazione e cattiveria. Ora bisogna andare a Sarno concentrati con un unico obiettivo: confermarsi in vetta alla classifica per vincere il campionatoanalizza Alberto Tonti

La WSK Super Master Series si concluderà a Napoli il week-end del 26 aprile.

Kart – Week-end in recupero per Gianni Vigorito a Castelletto

Prosegue a ritmo serrato la nuova stagione sportiva di Gianni Vigorito nella WSK Super Master Series, impegnato a trovare il giusto feeling con il nuovo kart e il nuovo team. Nel secondo round sul Circuito Internazionale 7 laghi di Pavia, il portacolori di casa Minardi Management si è reso protagonista di importanti rimonte, nonostante le difficili condizioni atmosferiche caratterizzate da una forte pioggia.

Dopo aver chiuso la qualifica con il trentesimo posto, l’alfiere dell’OK1 Racing Team riesce a rimontare fino alla dodicesima piazza in pre-finale, nonostante un contatto alla prima curva. Scattato dalla ventiquattresima posizione in Finale, in appena nove giri scala la classifica a suon di sorpassi fino alla dodicesima posizione, prima di dover alzare bandiera bianca per il cedimento della catena

Purtroppo ancora un week-end condizionato dalla sfortuna. Nonostante la pioggia battente sia in pre-finale che in finale ero riuscito a rimontare diverse posizioni, sfiorando la top ten. In finale, al nono giro, purtroppo la catena si è rotta costringendomi al ritiro anticipato. Ora la mente è già rivolta al prossimo impegno sul tracciato di La Concacommenta Gianni Vigorito

Prosegue il cammino di Gianni, impegnato a trovare il giusto feeling con il nuovo materiale e il nuovo staff. Nonostante le difficili condizioni era riuscito a recuperare diverse posizioni, ma purtroppo il cedimento della catena ha vanificato il lavoro del week end. Certamente la classifica non mette in risalto il vero valore di Gianni. Sono certo che già dai prossimi appuntamenti potrà conquistare quei risultati che sono alla sua portataanalizza Alberto Tonti 

Kart – Minardi Management, benvenuto Riccardo

Continua a crescere la famiglia e il team della Minardi Management. Dopo i programmi messi a punto con i kartisti Karol Basz, Gianni Vigorito, Matteo Nannini e Joao Vieira impegnato nella Formula 4 Italia, la new-entry è Riccardo Negro.

Vincitore della WSK Euro Series e terzo classificato nel Mondiale CIK-FIA nel 2013, l’impegno per Riccardo sarà, per questa prima parte di stagione, nel CIK FIA Europeo KZ2, e nella prova di Muro Leccese di WSK Super Master Series, col Renda Racing Team, in attesa di valutare varie opzioni che si stanno proponendo grazie all’ingresso nella Minardi Management. “Sono veramente contento di aver raggiunto questa collaborazione con Giovanni Minardi e Alberto Tonti, due persone che conoscono benissimo l’ambiente del Motorsport e il karting. Sono certo che insieme potremo festeggiare numerosi successicommenta Riccardo Negro

La gara di aperture della WSK Super Master Series all’Adria International Raceway ha inaugurato anche la stagione sportiva di Riccardo, dopo cinque mesi lontano dai circuiti. Per Riccardo si è trattato di un week-end volto a ritrovare il ritmo e il giusto feeling col nuovo team e il nuovo materiale della CRG in vista del prossimo appuntamento sul kartodromo di La Conca e dello start nel CIK FIA Europeo KZ2. “Non ero mai stato così tanto tempo senza guidare. Cinque mesi sono un periodo di stop forzato veramente lungo. Sapevo che sarebbe stato non facile, ma non così tanto. Sul fronte atletico il kart è un mezzo selettivo e appena ti “fermi” ne paghi le conseguenza. Il fine settimana di Adria è stato importante perché mi ha dato la possibilità di tornare a correre e di verificare il mio stato di forma. In aggiunta ho dovuto imparare velocemente il circuito rodigino, su cui non avevo mai corso. Purtroppo una foratura nelle manche di qualificazione mi ha fatto perdere ben sedici posizioni, passando dall’ottavo all’ultimo posto. Quando parti così indietro, è difficile recuperare” conclude Riccardo

Sono molto contento dell’arrivo di Riccardo, sia perché parliamo di un ottimo pilota sia perché ora abbiamo un nostro portacolori in KZ che potrà conquistare ottimi risultaticommenta il manager Giovanni Minardi

L’ingresso di Riccardo ci rende molto felici, poiché con lui andiamo ad essere presenti nella categoria regina dove ho conquistato due Campionati Europei, la KZ. Riccardo è sicuramente uno degli italiani più emergenti, e i risultati mancati nel 2014 non sono dovuti ad una sua mancata competitività. Grazie al Renda Racing Team correrà, con un accordo a gettoni Wild Card, coi materiali CRG ai quali si è affiatato velocemente comportandosi molto bene in finale, nonostante una forma atletica non ancora al top analizza Alberto Tonti responsabile del settore kart Minardi

Kart – Grande rimonta per Gianni Vigorito ad Adria nella WSK Super Master Series

Nella gara  di apertura della WSK Super Master Series all’Adria International Raceway Gianni Vigorito si è reso protagonista di un’importante rimonta. Tornato alle competizioni la settimana scorsa nella Gold Cup dopo un anno di assenza, il neo portacolori della OK1 Racing Team sta velocemente ritrovando ritmo e feeling con il mezzo e la nuova scuderia.

Causa anche una condizione fisica non perfetta, chiude le manche di qualificazione con il trentasettesimo posto mettendo però in scena una bella rimonta nella pre-finale, chiusa all’ottavo posto nel gruppo B che valgono i primi punti.

In Finale recupera ulteriori tre posizioni completando la rimonta con un incoraggiante tredicesimo posto. La top 10 è ormai messa nel mirino del campione sturnese

Purtroppo la febbre non ci voleva, ma nonostante questo sono riuscito a fare una bella rimonta a dimostrazione che sto ritrovando il giusto feeling con il kart. Insieme al team stiamo lavorando certamente nella direzione giusta e al momento è l’aspetto più importante. Proseguendo su questa strada anche i risultati arriveranno. Siamo solamente alla prima gara stagione. Il Campionato è ancora molto lungo. Ora la mente è già concentrata verso la prossima sfida sul circuito dei 7 Laghicommenta Gianni Vigorito

Nonostante un risultato condizionato certamente dalle condizioni fisiche e da alcune sfortune, siamo contenti del week-end di Gianni e di come si stia dando da fare, sviluppando insieme agli uomini OK1 il materiale KF. Sono sicuro che da Castelletto vedremo il vero valore di Vigorito. Sta maturando e si sta integrando nel miglior modo nella Scuderia Minardi” analizza Alberto Tonti, responsabile del settore kart Minardi

Kart – Trionfo di Karol Basz ad Adria nella WSK Super Master Series

Ad una settimana dal successo nella Gold Cup, Karol Basz concede il bis anche nella tappa inaugurale della WSK Master Series, confermandosi “Re” dell’Adria International Raceway grazie ad una perentoria vittoria in finale, dove taglia il traguardo del ventesimo  giro con un vantaggio di oltre 3” sul primo degli inseguitori.

Un fine settimana nato sotto la migliore stella fin dalle prime battute per il polacco di casa Kosmic Racing Team che porta castamente il suo kart nelle posizioni di vertice fin dalle prove libere, conquistando una vittoria e un secondo posto nella manche di qualificazione che gli valgono la prima fina in ottica della pre-finale.

La prima soddisfazione arriva a conclusione dei sedici giri della pre-finale tagliando il traguardo al comando, preludio della vittoria che chiuderà il primo appuntamento (di quattro)  della Serie. Karol è determinano più che mai a mettere l’autografo sul week-end e inizia a dettare un ritmo serrato. All’undicesimo passaggio il suo vantaggio è già di oltre 1”2, arrivando a crescere fino ad oltre 3” al ventesimo giro riuscendo a staccare anche il giro più veloce della gara con un incredibile 48”013. Il polacco conquista così l’Adria International Raceway, portandosi in vetta alla classifica con un bottino complessivo di 80 punti

Un altro fantastico week-end per me e il team. Ancora una volta abbiamo fatto un lavoro eccezionale che ci ha ripagato con questa vittoria netta, portandoci in vetta al campionato. Ora dobbiamo continuare a spingere anche negli altri tre appuntamenticommenta il pilota della Minardi Management Karol Basz

Stiamo lavorando sulla costanza del pilota e Karol sta rispondendo ottimamente, concretizzando quello che io e Giovanni Minardi gli trasmettiamo: calma e determinazione. Karol si sta dimostrando un vero professionista del kart, senza perdersi mai di animo e accettando le sfide a testa alta rispondendo sul campo a suon di giri veloci. Il distacco inflitto agli avversari in Finale parla da solo. Dobbiamo mettere da parte velocemente questo successo e pensare alla prossima sfida a Castelletto. Un ringraziamento particolare a tutti gli sponsor polacchi e italiani che stanno credendo fortemente in noianalizza Alberto Tonti

Il secondo round della WSK Super Master Series è in programma il prossimo 19-22 marzo all’International Circuit 7 Laghi

Kart – Minardi Management, benvenuto Matteo

La Minardi Management di Giovanni Minardi, insieme al talent-scout Alberto Tonti, è lieta di annunciare l’inizio della collaborazione con Matteo Nannini

L’accordo col giovanissimo faentino Matteo, classe 2003, consolida la presenza della Minardi Management nel mondo del karting, primo vero scalino della piramide della Motor-sport. Matteo si affianca ai kartisti Karol Basz, impegnato quest’anno coi colori della Kosmic Racing Team nel CIK FIA Europeo e CIK FIA Mondiale, e Gianni Vigorito, portacolori dell OK1 Racing Team nella WSK Series, e al brasiliano Joao Vieira impegnato nell’Italian F4 Championship powered by Abarth col team Antonelli Motorsport.

Nel 2009 Matteo inizia la sua avventura con il kart Delfino e, nel 2012 segna già il primo record partecipando al Campionato ChampionKart – categoria Rocky 50 cc – col Team Sprintkart.  In tutte le tappe in calendario conquista il podio, chiudendo la stagione con il terzo posto in classifica. Nel 2014 arriva il Titolo di Campione Italiano – categoria 60 mini –  nel campionato Academy Promotion della Parolin grazie a otto vittore, cinque pole-position, tre secondi e un terzo posto. Nell’Internazionale di Jesolo  si aggiudica gara-1, chiudendo la Finale con un bel secondo posto.

In questa stagione Matteo Nannina calcherà gli scenari della Rok – Area Nord – composta da dieci appuntamenti sulle piste Winner di Nizza Monferrato, South Garda Karting di Lonato, Pista 7 Laghi e all’Adria International Raceway.

Sono molto contento di aver siglato un contratto a lungo termine con Matteo. Finalmente torno alle origini. Dopo tanto tempo torno a lavorare insieme ad un “romagnolo” DOC. Era dai tempi di Luca Casadei che non avevo la fortuna di collaborare, e condividere la mia passione, con un conterraneocommenta il manager faentino Giovanni Minardi.

Si forma nuovamente una coppia che già nel passato ha scritto una parte importante del Motor-sport italiano sia in F.2 che in F.1: Minardi-NanniniL’albero genealogico di Matteo comprende anche uno dei miei piloti preferiti che ha già corso sotto i nostri colori, ovvero il grande Alessandro Nannini. Matteo è un ragazzo molto veloce e determinato, con ottime prospettive di crescita. Ho avuto la possibilità di osservarlo da vicino l’anno scorso dominando l’intera stagione nel  Campionato Mini Accademy di Parolin. Quest’anno è chiamato ad una nuova sfida nella Rok. Sono certo che lotterà comunque per la vittoria fin dalla prima gara” conclude Minardi

La nuova stagione finalmente sta per iniziare e questo fine settimana sarò in pista a Lonato per i test in vista della sfida al South Garda Karting del 13-15 marzo. Sarà un anno di novità e voglio iniziare al meglio. Nuovo campionato e nuovo kart, che nel rettilineo tocca i 120 km/h. Rispetto a quello dell’anno scorso è più pesante e per questo ogni sera seguo un allenamento preciso per le braccia” commenta Matteo Nannini.

Tramite la sua pagine Facebook, Matteo ha voluto presentare anche la livrea del nuovo casco