Articoli

FIA WEC – Davide Rigon: “Un podio in ottica Le Mans”

Un podio è sempre bello, ma se arriva al volante di una Ferrari, durante un appuntamento Mondiale e sul tracciato di Spa, allora diventa speciale e unico”. Queste sono le prime parole di Davide Rigon reduce dal terzo posto conquistato nella 6 Ore di Spa-Francorchamps, teatro del secondo appuntamento del Mondiale FIA WEC.

Al volante della Ferrari 458 GTE, il talentuoso driver veneto ha messo insieme una bella rimonta che vale il terzo gradino del podio, coadiuvato dal team-mate James Calado e dagli ottimi pit-stop degli uomini di AF Corse, dopo una qualifica sotto le aspettative. Davide ha guidato nella prima e terza ora, con il doppio stint finale, per un totale di quattro ore al volante della rossa di Maranello #71.

Purtroppo la qualifica non è andata come avremmo voluto, soprattutto vedendo i tempi delle prove libere. In gara sull’asciutto sono partito subito forte, provando ad attaccare le Porsche, più avvantaggiate nei rettilinei e nelle curve veloci”, commenta Davide Rigon. “Sia io che James abbiamo avuto un ottimo ritmo recuperando così fino al podio. È stata una gara molto tirata, di quelle che mi piacciono, e devo fare i complimenti a tutti i nostri meccanici per i pit-stop fantastici. Ogni volta siamo riusciti a rosicchiare qualcosa ai nostri diretti avversari”, prosegue Davide.

Un podio che fa morale in vista della 24H di Le Mans e che chiude l’ottimo fine settimana del team di Amato Ferrari. “Le Mans è una gara che vale una stagione intera. Il mio doppio stint sul finale è stata anche una prova in vista della 24H, sia per me che per i pneumatici”.

Con il terzo posto Rigon e Calado scalano la classifica al quinto posto con un bottino di 25 punti, con un gap solamente di due punti dalla Top 3, contribuendo in modo determinante a portare in vetta la Ferrari nella Classifica Costruttori.

Davide Rigon, da Silverstone a Spa-Francorchamps

Seicento quaranta chilometri separano Silverstone da Spa-Francorchamps, teatro del secondo round del Mondiale FIA WEC. A quindici giorni dalla gara inaugurale sullo storico tracciato inglese e dai primi punti, Davide Rigon è pronto a fare ritorno alla guida della Ferrari 458 GTE #71, e proseguire la sua avventure nel Mondiale al fianco di AF Corse.

Forte dalla quinta posizione e di un week-end privo di errori, nonostante la pioggia che ne ha condizionato l’esito finale, il talentuoso driver veneto è determinato a migliorare la sua classifica, puntando con decisione al podio. “Il week-end di Silverstone è stato positivo anche se ci aspettavamo qualcosa in più in termini di risultato finale”, commenta Davide Rigon. “In qualifica abbiamo mancato la top 3 per un decimo, il massimo a cui potevamo puntare, dovendoci accontentare comunque di un buon quarto posto. In gara sia io che il mio compagno non abbiamo commesso alcun errore, nonostante le condizioni difficili dettate dalla pioggia, arrivata a gara in corso. Col senno di poi abbiamo ritardato troppo il pit-stop, portandoci dietro fino allo scadere della sesta ora il distacco”, prosegue Davide. “Arrivando da due stagione di successi la Ferrari ha sofferto il balance nei confronti delle Porsche”.

La mente è già rivolta alla prossima sfida e il circuito delle Ardenne dovrebbe sorridere maggiormente alla vettura di Maranello, soprattutto in condizioni di pista asciutta, anche se Spa è famosa per il suo meteo imprevedibile, e non soltanto per il suo fascino. “La pista è assolutamente fantastica e correre qui è sempre emozionante. I sali-scendi e le curve ti regalano un’adrenalina pari a nessun altro tracciato. Rispetto a Silverstone la nostra Ferrari dovrebbe essere favorita, anche se regaliamo qualcosa in condizioni di pista bagnata”, conclude il driver veneto.

Il week end si svilupperà sulla lunghezza di due giorni, da venerdì con i due turni di prove libere e le qualifiche, che determineranno lo schieramento di partenza della 6H in programma sabato 3 maggio a partire dalle 14.30.

Inizia da Silverstone il FIA WEC di Davide Rigon

La grande attesa è finita. Questo fine settimana si alzerà il sipario sul campionato per eccellenza nel panorama endurance, con il primo appuntamento nel Mondiale FIA World Endurance Championship.

I 5.891 metri di asfalto e le 6 Ore di gara sullo storico circuito inglese di Silverstone, cornice del Mondiale di Formula 1 fin dagli anni ’50, inaugureranno la stagione sportiva di Davide Rigon al volante della Ferrari 458 GT tre volte iridata #71 del team di Amato Ferrari AF Corse, con l’obiettivo di confermarsi ai massimi livelli sul palcoscenico mondiale.

Dopo il successo di Shanghai, i due secondi posti in Bahrain e San Paolo e il quarto posto del Fuji dello scorso anno con i colori dell’8Star Team, in questa stagione il talentuoso driver veneto vestirà i colori ufficiali della casa di Maranello.

Aspetto con ansia di arrivare a Silverstone e iniziare questa nuova avventura. Abbiamo lavorato molto bene nell’inverno e siamo determinati a iniziare la stagione con il piede giusto. Inutile dirlo. La Ferrari 458 è una vettura fantastica. Con il team di Amato Ferrari si è creato fin da subito un ottimo feeling, così come con James. Visto il livello dei partecipanti sarà una stagione molto combattuta dove i particolari faranno veramente la differenza”, commenta Davide Rigon.

In questa nuova avventura lunga otto appuntamenti – dall’Inghilterra al Brasile, passando per Spa-Francorchamps, 24 Ore di Le Mans, Austin, Fuji, Shanghai e Sakhir – il ventisettenne driver veneto dividerà il volante della gloriosa 458 GTE-Pro con James Calado, terzo classificato della GP2 Series 2013.

Sono molto contento di avere in squadra con me Davide Rigon, dopo l’esperienza della passata stagione con il team 8Star dove aveva conquistato tutto lo staff sia a livello umano che professionale. Il nostro principale obiettivo sarà di bissare i successi della passata stagione con i titoli Costruttori, Team e Piloti”, commenta il Team Owen Amato Ferrari.

I riflettori sul Mondiale WEC si accenderanno con i turni di prove libere, che apriranno le porte alla qualifica – sabato ore 13.00 – per disegnare lo schieramento di partenza della “6 Ore”, in programma domenica a partire dalle 13.00 (ora italiana).

Davide Rigon rinnova con Ferrari e prenota il FIA WEC

Salutato un 2013 ricco di successi al volante della Ferrari Italia 458 GT nei Campionati Blancpain Endurance Series, International GT Open, FIA WEC e condito dalla prestigiosa partecipazione ai Rookie test al volante della F138 sul tracciato di Silverstone, per Davide Rigon è arrivato il prolungamento del suo rapporto con la Scuderia Ferrari.

Il pilota veneto sarà a disposizione della squadra anche nelle stagioni 2014 e 2015, proseguendo una collaborazione iniziata nel 2011, coprendo il ruolo di collaudatore. Accanto all’intenso programma al simulatore F1 Davide potrà partecipare alle sessioni di prove di sviluppo della monoposto. Contestuale al rinnovo con la Scuderia Ferrari è arrivato anche l’impegno a tempo pieno nel FIA World Endurance Championship. Il talentuoso driver veneto gestito dalla Minardi Management di Giovanni Minardi sarà alla guida della Ferrari Italia 458 GT tre volte iridata del team di Amato Ferrari AF Corse, con l’obiettivo di confermarsi ai massimi livelli a livello mondiale.

Dopo il successo a Shanghai, i due secondi posti in Bahrain e San Paolo e il quarto posto del Fuji, quest’anno arriverà per Rigon  il debutto nella competizione più prestigiosa nel panorama endurance: la 24 Ore di Le Mans, in programma il week end del 14-15 giugno.

Otto palcoscenici tra i più prestigiosi attendono Rigon in questo 2014. La prima di campionato è fissata per il 20 aprile sullo storico tracciato di Silverstone, per volare successivamente tra gli spettacolari scenari di Spa-Francorchamps (3 Maggio) e nella magia della 24H. Il 20 settembre il circus si trasferirà invece in America per poi passare in Giappone (12 ottobre), Cina (2 novembre), Bahrain (15 novembre) prima del gran finale ad Interlagos (Brasile) il 30 novembre.

Il 25/26 gennaio  Davide ha inaugurato la sua stagione sportiva prendendo parte alla 24H di Daytona al volante della Ferrari 458 GT

E’ un sogno che ogni giorno diventa realtà. La Scuderia Ferrari è la mia seconda famiglia ed è una grandissima soddisfazione poter collaborare con la squadra più blasonata e importante al mondo. In queste stagioni abbiamo impostato un programma ben definito e potergli dare un seguito è di grande stimolo.  Ci aspettano importanti sfide tecnologiche e siamo pronti ad affrontarle con la massima determinazione. Un ringraziamento particolare lo rivolgo al Presidente Luca Cordero di Montezemolo, al Team Principal Stefano Domenicali e a tutto lo Staff della Minardi Management, al mio fianco da 10 anni” commenta entusiasta Davide Rigon al sito www.minardi.it

Sul fronte GT non vedo l’ora di salire in macchina per la prima gara. Poter correre nel Mondiale FIA WEC è un grande traguardo. Farlo con la Ferrari 458 campione in carica lo rende speciale. La 24H di Le Mans sarà la ciliegina sulla torta” prosegue il vicentino “Daytona è stata una bella esperienza. Grazie a Ferrari ho avuto la possibilità di imparare molti aspetti legati a queste gare” conclude Rigon “Mi sono trovato a mio agio sulla 458 e sono contento dei miei stint. Non ho commesso errori nonostante il gran traffico, visto che c’erano più di sessanta vetture in pista”.

Devo fare i miei più sinceri complimenti a Davide per i risultati conquistati nell’anno appena concluso, grazie ai quali si è meritato il rinnovo della fiducia da parte della Scuderia Ferrari. Come Minardi Management abbiamo lavorato costantemente tutta la stagione per raggiungere gli obiettivi in ottica 2014. Sono convinto che Davide e Ferrari potranno raggiungere importanti traguardi anche in una stagione così ricca di sfide. Per Davide sarà un anno impegnativo, considerando le novità regolamentari della Formula 1 e gli impegni nel Gran Turismo” commenta il manager Giovanni Minardi “ora per lui si aprono gli scenari del FIA WEC. Quest’anno avrà la possibilità di essere al via fin dal primo appuntamento. Il passaggio dalle GT3 alle GT2 era il nostro principale obiettivo per la stagione e come Minardi Management siamo lieti di averlo raggiunto. Partecipare alla 24H di Le Mans sarà sensazionale” conclude il manager faentino

Rigon alla 6H del Bahrain nel FIA WEC

Forte del successo alla 6H di Shanghai Davide Rigon questo fine settimane tornerà al volante della Ferrari 458 GTE del team 8Star Motorsport, nell’ultimo appuntamento del FIA World Endurance Championship sulla pista di Sakhir.

Il driver vicentino, a disposizione della Scuderia Ferrari, firmerà così la sua quarta apparizione nel Mondiale Endurance dopo il secondo posto al debutto  ad Interlagos, il quarto di Fuji e la vittoria in Cina, con l’obiettivo di prendere parte all’intera stagione nel 2014 che dal prossimo anno vedrà anche l’arrivo di Mark Webber. Nella 6H del Bahrain, Davide metterà a disposizione il suo talento per aiutare la scuderia a vincere il titolo GTE AM. Dopo il successo di Shanghai la vetta è lontana solamente cinque lunghezze. Il tutto si giocherà quindi in 6H di gara

Vincere a Shanghai è stato fantastico. E’ la mia prima vittoria in questo mondiale, dopo il successo nel 2008 nella 24H di Spa nel Mondiale FIA GT con la F430. Mi trovo veramente a mio agio con la vettura di Maranello e con il team si è creato un ottimo feeling. Anche a Sakhir scenderò in pista per dare il 100% ed aiutarli a vincere il titolo, come già successo con Andrea nel GT Open

Per il vicentino si tratterà di un ritorno sulla pista del Bahrain, quattro anni dopo il terzo posto conquistato al volante della Dallara GP2 “Nel 2009 avevo conquistato un ottimo terzo posto in GP2. Ora al volante della Ferrari spero di migliorare quel risultato. In ottica 2014 mi piacerebbe prendere parte a tempo pieno a questo campionato. Le vetture GT2 sono belle da guidare” commenta il pilota della Minardi Management

Rigon a Shanghai nel FIA WEC pensando al 2014

Prosegue l’impegno di Davide Rigon nel Mondiale FIA WEC al fianco del team 8Star e al volante della Ferrari 458 GT2. Dopo Interlagos e Fuji questo week end il driver veneto, a disposizione della Scuderia Ferrari, vola in Cina per la 6Ore di Shanghai, teatro del penultimo appuntamento mondiale.

Davide metterà a disposizione il suo talento per aiutare l’8Star Motorsport a vincere il titolo di categoria, cercando di bissare il traguardo raggiunto nell’International GT Open al fianco di Andrea Montermini e del Villorba Corse. “Guidare in un appuntamento Mondiale è sempre una grande soddisfazione. Poterlo fare al volante di una vettura di Maranello lo rende speciale. Purtroppo l’appuntamento del Fuji è stato annullato per maltempo, ma spero che in Cina possa andare tutto per il meglio. Sarà la mia terza apparizione su questo importante scenario e spero di fornire il mio contributo al team per aiutarli a vincere il titolo “ analizza Davide Rigon “Si è creato un bellissimo rapporto con tutto lo staff e questo rende più facile l’impegno. Non sarà certamente facile avendo poca dimestichezza con il tracciato cinese, ma come sempre darò il massimo per raggiungere i nostri obiettivi. Si tratta di un palcoscenico importante con piloti di altissimo calibro. Potermi confrontare con loro è un’ottima opportunità di crescita, anche in ottica 2014

Davide torna così in quella Cina che lo aveva festeggiato nel 2008 dopo il primo successo nella Superleague Formula con i colori del Beijing Guoan “Ho un bellissimo ricordo di quei quattro giorni a Pechino. In quell’occasione avevano preparato una bellissima festa e l’accoglienza della popolazione era stata calorosa. Mi avevano fatto sentire come uno di casa e torno sempre molto volentieri. Spero di vedere sulle tribune diversi tifosi

Davide Rigon al Fuji con 8Star nel FIA WEC

Il week end del 20 ottobre Davide Rigon scriverà un nuovo capitolo della sua storia nel mondo GT, prendendo parte alla 6Ore di Fuji, sesto appuntamento del Mondiale FIA World Endurance Championship.

 Archiviata la vittoria sul leggendario tracciato di Monza, contribuendo in modo determinante alla conquista dei titoli per Villorba Corse e Andrea Montermini nell’International GT Open,  il pilota vicentino a disposizione della Scuderia Ferrari per le attività sportive e di sviluppo tecnico tornerà al volante della Ferrari 458 GT2 del team 8Star, dopo la conquista del secondo posto (di classe) al debutto assoluto nel Mondiale sulla pista di Interlagos.

Per Davide si tratterà di un nuovo esordio non avendo mai avuto occasione di confrontarsi con i  4.563 metri della  pista giapponese situata alle pendici del Monte Fuji e ritroverà dunque lo staff gestito dall’AF Corse e i driver Enzo Potolicchio e Rui Aguas, con l’obiettivo di portare nuovamente in alto la 458 #81 arancio, andando alla conquista di un nuovo ed importate risultato “Mercoledì prossimo partirò per il Giappone e si tratterà della mia prima volta sulla pista del Fuji. Sono veramente contento di ritrovare lo staff del team 8Star Motorsport con Enzo e Rui, coi quali si è instaurato un ottimi feeling” analizza il pilota della Minardi Management

Sarà la mia seconda apparizione nel Mondiale FIA WEC e spero di poter bissare il risultato del Brasile. La 458 è una macchina fantastica e fin dai primi chilometri mi sono trovato a mio agio. Sarà importante coprire il maggior numero di chilometri per conoscere i segreti della pista. Sono veramente contento di questa occasione. Stiamo infatti parlando di uno dei panorami più importanti nelle gare endurance e, poterlo affrontare con una vettura di Maranello, lo rende ancora più speciale e unico”   conclude Davide Rigon

A tu per tu con Davide Rigon “A Monza con Villorba Corse nel GT Open”

Archiviata la sfortunata trasferta del Nurburgring, ultimo appuntamento della Blancpan Endurance Series,  Davide Rigon si avvia a salutare una stagione ricca di appuntamenti. Parallelamente all’impegnativo lavoro al Simulatore Ferrari e nel Campionato Endurance con la 458 GT3 del team Kessel, il pilota della Minardi Management ha firmato il suo debutto nel Mondiale WEC e nell’International GT Open al volante della 458GT2, cogliendo un ottimo secondo posto ad Interlagos e una doppia vittoria a Spa-Francorchamps “Finale di campionato da dimenticare. Incidenti, penalità ed errori ci hanno privato di una vittoria che poteva essere alla nostra portata. Ancora una volta il nostro ritmo in pista era buono, ma purtroppo non è bastato. Devo fare i complimenti a tutti i ragazzi del team Kessel che sono stati assolutamente fantastici a sistemare sempre la macchina. Hanno fatto dei veri miracoli

Dopo la vittoria nella gara inaugurale di Monza ed essere arrivati all’ultima tappa in testa al campionato è finita come sappiamo. Come giudichi la stagione?

Dal punto di vista della performance e del nostro livello come piloti sicuramente positiva. Con Daniel e Ramos siamo stati costantemente tra i più veloci, ma ci è mancata un po’ di fortuna. Il ritiro alla 24H di Spa, quando mancava solamente 1h al traguardo, è stato fatale.

Si sta avviando alla conclusione una stagione intensa. Oltre al lavoro con la Ferrari e l’impegno nel BES, hai firmato il tuo debutto nel WEC e GT Open

E’ sempre molto bello potersi mettere alla prova in diverse occasioni e provare nuove esperienze. Sia nel Mondiale WEC che nel GT Open ero al debutto e in entrambe le occasioni sono arrivati due ottimi risultati. Spero di poter avere altre occasioni per mettermi in evidenze su questi palcoscenici

Che differenze hai trovato tra la Ferrari 458 GT3 e GT2?

La Ferrari 458 GT3 ha raggiunto un livello molto alto di competizione, ma la GT2 si avvicina molto ad una formula. E’ molto reattiva, non esiste l’ABS e l’aerodinamica è una componente importante. Mi piace veramente tanto come vettura

Da qui alla fine della stagione ti vedremo ancora in pista?

Sarò a Monza con la Ferrari 458 del team Villorba Corse  insieme a Montermini nell’appuntamento dell’International GT Open. Mi fa molto piacere proseguire questa avventura con Andrea e il team di Raimondo Amadio, dopo gli ottimi risultati raccolti a Spa-Francorshamps. Due piloti italiani su una Ferrari GT2 del team trevigiano, a Monza. Sarà assolutamente fantastico. L’obiettivo è di quelli importanti visto che sia Andrea che la scuderia  sono in lotta per il titolo. Vi aspetto numerosi il 5 ottobre

 

Davide Rigon pronto per la 1000 Km del Nurburgring

Ormai ci siamo. L’attesa è finita. Questo fine settimana sul tracciato del Nurburgring si accenderanno i riflettori sull’ultimo e decisivo appuntamento della Blancpain Endurance Series. Tutto si giocherà nell’arco di 6Ore e sulla distanza di 1000Km.

Davide Rigon, insieme ai team-mate Zampieri e Ramos, andrà a caccia del titolo al volante della Ferrari 458 GT3 dopo aver guidato la classifica fin dal primo appuntamento di Monza, quando la rossa di Maranello #44 passava per prima sotto la bandiera a scacchi. Dimenticato l’amaro risultato della 24H di Spa, il talentuoso driver veneto è pronto a tornare in pista dopo aver conquistato nelle ultime settimane un’esaltante secondo posto Mondiale al debutto nel campionato WEC e la strepitosa vittoria di Spa-Francorchamps nell’International GT Open, sempre al volante della Ferrari 458 GT2

Abbiamo individuato e risolto il problema che ci ha fermato alla 24H di Spa, e questo è sicuramente l’aspetto principale. Il campionato si deciderà in 1000Km. E’ come se la stagione iniziasse e finisse al Nurburgring. Il tracciato è di quelli storici con un sedime stradale stretto. Sarà importante non commettere errori” analizza Davide Rigon “Fin dalla gara inaugurale di Monza abbiamo dimostrato tutto il nostro potenziale ma purtroppo siamo stati rallentati da eventi poco favorevoli, come a Spa dove senza il problema avremo potuto chiudere il campionato

Il week end tedesco prenderà il via sabato con l’unico turno di prove libere da 90’ in preparazione delle Pre-Qualifiche (12.50-14.20) e delle qualifiche (16.50-17.50) che determineranno lo schieramento di partenza della 6H, in programma domenica a partire dalle 11.45 “Le prove libere daranno un primo responso sul nostro potenziale. Siamo pronti per la sfida finale

Siamo all’atto conclusivo di uno dei campionati più importanti nel panorama del GT e andiamo ad affrontare la gara del Nurburgring da primi in classifica, anche se con un po’ di rammarico, visto il risultato negativo di Spa che ci avrebbe fatto stare più tranquille nell’affrontare questo evento.” analizza il manager Giovanni Minardi “Davide però, a differenza degli altri piloti, viene da un mese molto intenso e ricco di importanti risultati, tenendo soprattutto in considerazione che parliamo di due esordi, come un secondo posto nel WEC e due primi nel GT Open. Credo sia in ottima forma e carichissimo per provare a portarsi a casa questo prezioso titolo che anche la Ferrari vuole.  Ce la giocheremo fino alla fine

Davide Rigon si impone anche nel GT Open

Da Interlagos a Spa, dal WEC al GT Open. Cambiano i campionati e i circuiti, ma il risultato è sempre il medesimo. Dopo il secondo posto al debutto nel Mondiale WEC di una settimana fa Davide Rigon ha conquistato insieme ad Andrea Montermini il gradino più alto di Spa-Francorchamps, teatro del sesto round dell’International GT Open.

Al debutto nel GT Open il talentuoso driver di Thiene si è adattato velocemente anche a questa nuova sfida portando alla vittoria, insieme al leader di classifica Montermini, la Ferrari 458 GT2 del team Villorba Corse.

In un week end non certo privo di insidie in cui la componente meteorologica ha giocato un ruolo da protagonista, come da buona tradizione belga, Davide ha preso dapprima le misure nelle prove libere per poi firmare il secondo miglior crono della Qualifica 2 e la vittoria assoluta nella gara domenicale “E’ stato un week end sensazionale e devo fare i complimenti sia ad Andrea che a tutto il team. Spa è sempre un tracciato fantastico. In gara-2 sono partito con le gomme slick nonostante l’asfalto bagnato. Pertanto nelle fasi iniziali sono stato molto prudente per evitare errori” analizza Rigon “Poi ho iniziare a spingere recuperando parte dello svantaggio prima di cedere il volante ad Andrea che durante lo stint finale ha completato l’opera con una splendida vittoria” commenta Davide “Rimane certamente il rammarico per l’epilogo di gara-1

Il grande sabato (pole, giro veloce e terzo posto nella prima gara) veniva infatti offuscato da una penalità inflitta per aver effettuato la sosta e il cambio pilota sotto regime di safety-car. Montermini, dopo aver firmato la pole position nelle qualifiche di gara-1, segnava anche il miglior crono prima di cedere il comando al team-mate Rigon. La splendida cavalcata viene quindi proseguita magistralmente dalla new-entry che, grazie ad una serie di spettacolari sorpassi sotto la pioggia, si portava in terza posizione “Purtroppo il tutto è stato vanificato dalla penalità di un giro che ci ha fatto scivolare in quattordicesima posizione. Purtroppo mancavano pochi minuti alla chiusura della finestra e sfortuna ha voluto che proprio in quel momento entrasse la vettura di sicurezza”

Archiviata la sfida di Spa per Davide Rigon è già ora di pensare al prossimo appuntamento, in programma il 21/22 settembre sulla pista del Nurburgring in occasione dell’ultimo e decisivo round della Blancpain Endurance Series.  Davide tornerà così al volante della Ferrari 458 GT3 del team Kessel.

Davide Rigon subito a podio nel Mondiale WEC

Al debutto assoluto nel panorama Mondiale FIA WEC (World Endurance Championship) Davide Rigon conquista sulla pista di Interlagos un’entusiasmante secondo posto di classe GTE Am. Un week end che non poteva concludersi in miglior modo per il talentuoso driver veneto, chiamato dal team 8Star Motorsport a prendere parte alla “6H di San Paolo” al volante della Ferrari 458 GT2 #81. Per Davide si è trattato di un debutto a “tuttotondo” (pista-campionato-vettura) e questo rende ancora più incredibile il risultato finale.

Dopo aver preso confidenza con la pista brasiliana e la vettura di Maranello fin dalle prove libere Davide, in coppia con Potolicchio-Aguas, conferma tutto il suo talento portando nelle posizioni di vertice la vettura color arancio, fino a chiudere il turno di qualifica con il terzo posto di classe. In seguito alla squalifica del poleman GTE Am (vettura sottopeso)  il trio 8Star viene promosso in seconda posizione.

Gara precisa e puntuale quella dell’italiano che prende il volante della 458 GT2 nelle due ore inziali per poi tornare nell’abitacolo per il run finale e conquistare il secondo gradino del podio GTE Am “E’ stato un fine settimana sensazionale non soltanto per il risultato finale, ma anche per me stesso. Era importante dimostrare che posso essere competitivo anche in un appuntamento Mondiale” analizza Davide Rigon “Arrivare su una pista completamente nuova con una macchina mai guidata in un appuntamento ufficiale, valido per un Mondiale, e chiudere a podio è veramente incredibile. Tutto è andato bene fin dalle prove libere dove abbiamo dimostrato di aver un buon passo, confermato poi in gara. Purtroppo la pole ci è sfuggita per un battito di ciglia. Durante le 6H la nostra Ferrari non ha accusato nessun problema e nell’ultim’ora ho tirato al massimo. Devo fare i complimenti a tutto lo staff 8Star” conclude il vicentino

Grazie a questo importante risultato il team 8Star Motorsport consolida la seconda posizione in classifica, accorciando il distacco dalla vetta.

Archiviata la sfida per Davide Rigon è già ora di pensare al prossimo appuntamento, in programma questo fine settimana sulla pista di Spa-Francorchamp in occasione del sesto round dell’International GT Open. Si tratterà di un nuovo esordio per Davide che sarà nuovamente al volante della Ferrari 458 GT2 (team Vilorba Corse)

Gian Carlo Minardi “I test di Silverstone la chiave per Ferrari”

Spa-Francorchamps ci ha consegnato una Ferrari in grande spolvero con un Fernando Alonso che ha scaricato sull’asfalto delle Ardenne tutta la sua grinta e tensione accumulata nelle settimane precedenti, dimostrando con i fatti il suo valore.

Il distacco con la Red Bull è importante (46 punti), ma la strada intrapresa a Maranello è certamente incoraggiante. I test di Silverstone possono essere letti come la chiave di volta, come ci spiega Gian Carlo Minardi “Mi auguro che le prestazioni di Spa siano confermate anche a Monza. Domenica scorsa abbiamo avuto una conferma realistica delle gerarchie nel Mondiale, con una Red Bull davanti a tutti e una Ferrari lanciata alla rincorsa. I test di Silverstone portati avanti dal rookie Rigon hanno dimostrato l’importanza delle prove per un team di Formula 1. Nei tre giorni inglesi sono stati messi in ordine i numerosi dati raccolti dai tre reparti principali: pista, simulatore e galleria del vento.

Monza e Singapore saranno determinanti per stabilire i valori in campo e gli obiettivi stagionali “La Ferrari è chiamata a fare un ulteriore sforzo in quanto è arrivato il momento di limare il distacco con gli avversari principali. Il pubblico italiano potrebbe essere il jolly per aiutare tutto il team a dare sempre il massimo. In Belgio sono tornati ad essere la seconda forza del mondiale anche se nel mondiale costruttori sono ancora dietro a Red Bull e Mercedes.  A questo punto serve il contributo di Massa” conclude Minardi

Da San Paolo al Nurburgring passando per Spa. Tante e nuove sfide per Rigon

Finale di stagione da cardiopalma, ricco di novità e appuntamenti per Davide Rigon. Nei prossimi quattro week end il neo 27enne driver vicentino, a disposizione della Scuderia Ferrari per le attività sportive e di sviluppo tecnico, sarà impegnato  in tre appuntamenti diversi in altrettanti campionati.

Davide inaugurerà questo fine settimana la “Maratona” firmando il suo debutto nel Mondiale FIA WEC (World Endurance Championship) in occasione della 6 Ore di San Paolo, quarto round di campionato. Ancora una volta il talentuoso vicentino sarà al volante di una vettura di Maranello, la 458 GT2 del team 8Star Motorsport, squadra gestita dall’AF Corse, dividendo l’abitacolo arancio con Ruy Aguas e Vicente Potolicchio.

Lasciato il Brasile volerà alla volta del Belgio, sul tracciato di Spa-Francorchamps dove il prossimo 7 e 8 settembre prenderà il via alla sesta prova stagionale dell’Internationa GT Open al volante della 458 GT2 del Team Villarba Corse, attualmente secondo nella classifica a squadra. Rigon sarà chiamato a sostituire l’amico Luca Filippi per far coppia con Andrea Montermini.

Per me sarà un onore correre con Villorba Corse” dichiara Rigon “Sono stato in sede e la collaborazione è iniziata bene. La 458 mi è piaciuta subito ed è un’auto che per tanti aspetti già conosco. Di sicuro per Spa è una bella responsabilità prendere il posto di Luca al fianco di Montermini, Sarà un’esperienza molto interessante e darò il massimo.”

Era importante continuare nella logica che ha contraddistinto la nostra stagione sino a oggi” analizza il team principal Raimondo Amadio sull’accordo “quindi abbiamo cercato di rimpiazzare Filippi con un pilota di alto valore. Davide sicuramente rappresenta un ottima scelta. È un ragazzo in gamba con indubbie doti velocistiche e credo che in una squadra come la nostra possa fare davvero bene. A inizio agosto è stato da noi in azienda per i dettagli di routine sulla sistemazione del posto guida e l’ho visto davvero motivato e felice. Poter collaborare inoltre con un pilota di ambito Ferrari è per noi motivo di orgoglio e prestigio.”

Da Spa al Nurburgring. Il week end del 21/22 settembre Davide riprenderà le redini della 458 GT3 #44 del team Kessel Racing per l’ultimo e decisivo appuntamento della Blancpain Endurance Series. Dopo l’esaltante vittoria sulla pista di Monza, in coppia con Zampieri e Ramos, ha proseguito la cavalcata guidando costantemente la classifica PRO. Archiviata anche la 24 Ore di Spa, la 1000 Km del Nurburgring si trasformerà in una vera e propria finale per il titolo 2013 “Tutto si deciderà sulla distanza di 1000 km. Siamo ancora in testa al campionato e vogliamo chiudere alla grande la stagione” conclude Davide