Articoli

Davide Rigon “Che peccato”

E’ stato terribile. il lavoro di un intero week end, più di 22 ore di gara e un podio svaniti ad un passo dal traguardo” sono le prime parole di Davide Rigon, appena rientrato dalla Maratona di 24 Ore sullo spettacolare tracciato di Spa-Francorchamps, teatro della penultima prova del campionato Blancpain Endurance Series.

Attraverso le parole del talentuoso driver vicentino si può riassumere l’avventura sul tracciato delle Ardenne, al volante della Ferrari 458 GT3 del team Kessel Racing insieme ai team-mate Daniel Zampieri e Cesar Ramos. Protagonisti di una gara concreta e assolutamente perfetta fin dalle prime ore (e più forti di un problema ai freni dopo cinque ore di gara), i tre piloti della categoria PRO avevano scalato la classifica portando la loro 458 GT3 #44 fino al terzo posto, pronti a consolidare la leadership di campionato e a mettere un tassello fondamentale per la vittoria finale. A poco più di un’ora dalla bandiera a scacchi il gelo cala nel box, quando un problema tecnico costringe alla resa l’equipaggio italo-brasiliano.

“Fino a qual momento tutto era stato perfetto. La macchina andava benissimo e i ragazzi del team erano stati fantastici. Avevamo lavorato molto bene girando su ottimi riscontri cronometrici. Alla quinta ora abbiamo avuto un problema con i freni che ci ha fatto perdere del tempo prezioso, che abbiamo recuperato velocemente mettendo in pista tutta la grinta e la cattiveria del caso. Lasciamo Spa con l’amaro in bocca, ma con la consapevolezze di avere un grande potenziale e di poterci presentare al Nurburgring con le carte in regola per giocarci fino in fondo il titolo” analizza Davide.

Con il ritiro sfuma il vantaggio che il trio aveva costruito fino ad oggi, trasformando di fatto l’ultimo appuntamento sul tracciato tedesco del Nurburgring in una vera propria finale per il titolo 2013 “Tutto si deciderà in 1000 km, a Settembre, sul tracciato del Ring” conclude Rigon dando così appuntamento a tutti i tifosi per il week end del 21 settembre.

Rigon in direzione di Spa per la “24 Ore”

Spento il V8, cuore pulsante della F138, questo fine settimana Davide Rigon tornerà al volante di una vettura di Maranello, prendendo parte alla 24H di Spa-Francorshamps nel quarto round della Blancpain Endurance Series.

Sul tracciato delle Ardenne andrà infatti in scena l’appuntamento più importante del calendario della competizione internazionale per vetture Gran Turismo e il talentuoso driver veneto si presenterà, insieme ai team-mate Zampieri e Ramos, al volante della 458 Italia GT3 #44 al comando della classifica generale. La 65esima edizione della “24 Ore” è certamente l’appuntamento più atteso, non soltanto per la spettacolarità del tracciato, ma anche in ottica campionato in quanto attribuirà punteggi parziali per frazioni di tempo, allo scoccare della sesta, dodicesima e ventiquattresima ora “L’atmosfera che si respira alla 24H è qualcosa di indescrivibile. E’ l’appuntamento più importante perché stiamo parlando di un week end che vale quanto un’itera stagione” analizza Rigon “Arriviamo in Belgio in testa al campionato, ma è come se la classifica venisse azzerata. In una gara così impegnativa è impossibile fare qualsiasi pronostico perché i fattori da tenere in considerazione sono veramente infiniti. Il team Kessel Racing sta lavorando molto bene e questo mi da una grande fiducia. Starà a noi piloti non commettere errori

Lungo i 7004 mt la prima luce verde si accenderà giovedì alle 9.45 con il turno di prove libere, in preparazione delle pre-qualifiche e qualifiche in notturna (ore 20.10), che apriranno la porta alla Super pole di venerdì con start alle 18.15 “Anche in una competizione come la 24 Ore la qualifica ha la sua importanza in quanto ti permette di stare lontano dai possibili contatti nei primi passaggi

La lunga maratona vedrà in pista più di settanta vetture e scatterà sabato alle 16.30 e per Rigon si tratterà della terza partecipazione assoluta, dopo il successo targato 2008 nel Mondiale FIA GT  e la poco fortunata esperienza della passata stagione quando la rimonta della vettura #71 fu interrotta per un inconveniente tecnico “Vincere nel 2008 al debutto nel mondiale FIA GT con una Ferrari è stato stupendo. Purtroppo l’anno scorso non è andata come avremmo voluto, ma questo week end speriamo di poterci prendere la rivincita” conclude Davide Rigon

GT – Davide Rigon sfiora il podio a Monza

avide_rigon.jpg' Esordio più che positivo per Davide Rigon nella Blancpain GT Endurance Series. Al ritorno nelle competizioni dopo il terribile incidente di quasi un anno fa, il talentuoso driver veneto ha dimostrato di non aver perso il tocco magico portando a termine sulla pista di Monza un ottimo week end, iniziato con la pole position e concluso ai piedi del podio.
Continua a leggere