Articoli

YDT Day 3 – Rigon “Bilancio positivo”

E’ calato il sipario sugli Young Driver Test di Silverstone, sede dell’appuntamento che quest’anno ha visto dieci dei team iscritti al Mondiale di Formula 1 alle prese con talenti più e meno giovani. Per la Scuderia Ferrari staffetta fra Felipe Massa, tra i piloti titolari in azione sul tracciato britannico per un test delle nuove mescole Pirelli, e Davide Rigon, a disposizione dal 2011 della squadra di Maranello per l’attività di sviluppo della vettura. 69 tornate all’attivo per il pilota brasiliano, autore del sesto miglior tempo della giornata (1.33.624), mentre Rigon, tornato nell’abitacolo della Rossa nella sessione pomeridiana, ha concluso il programma di misurazioni aerodinamiche iniziato mercoledì con il quinto riscontro cronometrico (1.33.592).

“Queste gomme mi sembrano andare meglio, almeno rispetto a quello che si è visto qui in gara” sono state le parole di Massa al termine della sessione di prova. “In tre giorni nessuno ha avuto problemi e sotto il profilo della sicurezza questo è il segnale più importante. Le Hard prototipali mi sono sembrate molto dure, forse non adatte alle gare. Penso che nei prossimi Gran Premi ci si potrebbe orientare verso la scelta di mescole più morbide, perché riescono a sostenere temperature più basse e durano più a lungo. La temperatura è molto importante per la nostra macchina, qui per esempio in gara non ci ha aiutato ma vedremo cosa accadrà in Ungheria, dove mi aspetto un clima più caldo. Lì serve molto carico aerodinamico e speriamo di trovare le soluzioni giuste per essere competitivi”.

“Il bilancio di questi tre giorni è positivo, non ho commesso errori e ho imparato tanto” ha concluso Rigon a fine giornata. “Spero che tutto il lavoro fatto possa aver fornito alla squadra dati importanti, magari già utilizzabili nella preparazione delle prossime gare. Anche oggi non abbiamo cercato il tempo, né lavorato su grandi cambiamenti, piuttosto ci siamo concentrati sull’adattamento del set-up alle nuove gomme. Ora metterò questa esperienza a disposizione dei colleghi del simulatore: credo che questo test sia stato molto utile sia per il mio lavoro che per la mia crescita, anche se non lo considero un punto di arrivo perché al miglioramento non esistono limiti, né per me né per la macchina”.

Concluso lo Young Driver Test, la Scuderia si prepara al Gran Premio d’Ungheria, decima tappa del Campionato del Mondo di Formula 1, in programma nel prossimo fine settimana sul circuito dell’Hungaroring.

YDT Day 2 – Rigon “Questione di feeling”

Ancora tanto sole per la seconda volta di Davide Rigon al volante della F138 negli Young Driver Test in scena a Silverstone, dove anche oggi la clemenza del meteo ha concesso un regolare svolgimento del programma previsto. 97 giri e ottavo miglior crono (1:34.053) per il pilota schierato dalla Scuderia Ferrari nella tre giorni britannica dedicata ai giovani talenti della Formula 1, già a bordo della Rossa per la stessa iniziativa nella passata stagione.

E’ stato un programma che accanto alla valutazione di diverse configurazioni aerodinamiche iniziato ieri ha affiancato uno studio degli pneumatici – Soft e Hard – messi a disposizione dalla Pirelli quello completato oggi da Rigon, sceso in pista insieme ai colleghi delle altre nove squadre presenti.

Oggi abbiamo portato avanti il programma iniziato ieri sullo studio di differenti pacchetti aerodinamici e solo nel pomeriggio siamo passati ad una valutazione delle diverse prestazioni offerte dalle gomme Soft e Hard” ha dichiarato Rigon al termine dei lavori. “Anche in questa sessione non abbiamo cercato il tempo ma svolto un lavoro importante per la raccolta di dati che possano aiutarci a migliorare per il resto della stagione. Rispetto a ieri oggi avevo molto più feeling con la macchina, conoscevo meglio il tracciato e sono riuscito ad affrontare il lavoro con più tranquillità, grazie anche all’ottimo lavoro di tutta la squadra”.

Per la Scuderia Ferrari il test proseguirà domani con Felipe Massa nella sessione del mattino e con Rigon in quella pomeridiana.

YDT Day 1 – Rigon “Silverstone su una F1 è tutto un altro mondo”

Completato per la Scuderia Ferrari il programma previsto nella giornata inaugurale degli Young Driver Test, l’appuntamento che accanto ai giovani talenti della Formula 1 quest’anno vede in azione – per testare i nuovi pneumatici Pirelli alcuni piloti titolari delle dieci squadre coinvolte
A portare in pista la F138 sul Circuito di Silverstone Davide Rigon, oggi alle prese con una serie di prove di natura prevalentemente aerodinamica. 447.716 i chilometri percorsi da Davide sul tracciato britannico, dove sole e temperature estive hanno garantito una corretta esecuzione dei lavori, anche in previsione del prossimo Gran Premio d’Ungheria.
76 i giri all’attivo per il pilota vicentino, nono sul foglio dei tempi in 1:34.874.
Oggi abbiamo lavorato intensamente, all’inizio soprattutto sul mio adattamento alla vettura perché ad eccezione del Filming Day di Barcellona non avevo esperienza in pista con la F138. Qui a Silverstone avevo già guidato con la GT, ma la Formula 1 è tutto un altro mondo! Non abbiamo cercato il tempo, ma lavorato principalmente sulla raccolta dati derivata dalla comparazione di diversi pacchetti aerodinamici, aspetto importantissimo per il mio lavoro al simulatore. Con le gomme non ho avuto particolari problemi, anche se non abbiamo fatto run troppo lunghi. Rispetto al test di Magny-Cours dell’anno passato le esigenze sono diverse e il programma è più lungo, ma sono felice di avere questa responsabilità e sono grato alla squadra per la fiducia che viene riposta nel mio impegno, spero davvero che possa essere utile”.
Per la Scuderia Ferrari le prove su questo circuito proseguiranno anche domani con Davide Rigon.

Rigon a Silverstone sulla F138 negli Young Driver Test

A partire da domani, e fino a venerdì, il nostro Davide Rigon sarà al volante della Ferrari F138 partecipando così per il secondo anno consecutivo ai test aperti ai giovani piloti. Il talentuoso driver vicentino, a disposizione della Scuderia dal 2011, lascerà l’abitacolo a Massa solamente venerdì mattina per assaggiare le nuove mescole Pirelli.

Questa decisione consentirà a Davide di lavorare sullo sviluppo tecnico della vettura e offrirà a Felipe tempo utile nel ‘cockpit’ nel suo desiderio di riscatto dopo il GP di Germania.

Il programma del test pneumatici, aperto ai piloti titolari per effetto di una deroga concessa dalla Federazione in seguito alle problematiche emerse proprio a Silverstone durante il Gran Premio del 30 giugno scorso, prevede un lavoro definito esclusivamente dalla Pirelli e approvato dalla FIA con un numero limitato di set di gomme da utilizzare.

Il leader della Blancpain Endurance Series torna così al volante di una monoposto di F1 del Cavallino in un appuntamento ufficiale, dopo il grande lavoro svolto nella passata stagione quando prese parte ad una delle tre giornate, alternandosi al volante con Bianchi, oggi pilota Marussia

Buon Lavoro CAMPIONE!