Articoli

F.4 – Al “Piero Taruffi” è iniziato il 2015 di Joao Vieira

Con la due giorni di test pre-stagionali sul tracciato di Vallelunga si è alzato il sipario sulla nuova stagione sportiva di Joao Vieira. A distanza di quattro mesi dall’ultimo appuntamento sul tracciato di Adria, il brasiliano di Gurupi è tornato al volante della Tatuus F.4 del team Antonelli Motorsport.

Un ritorno in pista più che positivo, battezzato con i migliori riscontri cronometrici in entrambe le sessione, sia in condizioni di pista bagnata che asciutta. Un avvio promettente per il driver gestito dalla Minardi Management che prepara la sua seconda stagione nell’Italian F4 Championship powereb by Abarth. Tanti chilometri sul tracciato di Campagnano lavorando sul ritmo e sul set-up in vista del primo appuntamento stagione, in programma il 3 maggio proprio sul circuito capitolino.

Bello tornare in macchina, dopo così tanto tempo. Finalmente si torna a correre. Sono state due giornate molto intense e proficue sotto tutti i punti. Ho ritrovato velocemente il ritmo e il feeling con pista e tecnici del team. Dopo un anno insieme ci conosciamo molto bene e questo renderà più facile il lavoro. Abbiamo provato diversi set-up grazie anche alla pioggia caduta nella giornata di sabatoanalizza Joao Vieira

Un inizio promettente. Certamente a questo punto della stagione i tempi sono da prendere con le pinze, ma essere in cima alla classifica da morale e fa ben sperare. Vuol dire che Joao ha ritrovato velocemente il ritmo e il lavoro della passata stagione sta dando i suoi frutti. Ha percorso tantissimi chilometri oltre ad aver lavorato con gli ingegneri sullo sviluppo della macchinacommenta il manager Giovanni Minardi

F4 – Secondo posto ricco di talento per Joao Vieira a Monza

Sesto appuntamento dell’Italian F4 Championship powered by Abarth all’insegna della consacrazione per Joao Vieira che conquista, in un week-end corso costantemente nelle posizioni di vertice, un’importante secondo posto in gara-3.

Fin dalle prove libere, il giovane brasiliano di casa Antonelli Motorsport mostra l’ottimo feeling raggiungo con il “Tempio della Velocità” di Monza, portando la sua Tatuus #28 con costanza nelle primissime posizioni, firmando il terzo miglior crono ad una manciata di decimi dalla pole, in entrambe le prove libere. Joao si ripete anche in qualifica, graffiando la seconda fila con il terzo tempo (1’53.926), a soli 70 millesimi dalla pole del ben più esperto Brandon Maisano.

In gara-3 la soddisfazione è più grande, conquistando il miglior risultato stagionale con un perentorio secondo posto. Fin dai primi passaggi, il 16enne spinge forte, tenendo il ritmo del battistrada. Anche nella ripartenza dopo la safety-car, entrata in pista al primo giro per un contatto alla partenza, tiene la sua posizione provando l’affondo. Visto il potenziale espresso, il bottino finale poteva essere certamente più ampio, soprattutto per quanto fatto vedere nella gara-sprint di domenica mattina. Scattato dall’ultima fila per un problema all’acceleratore nella prima manche, il driver giallo-oro rimonta in meno di 18” fino alla terza posizione, strappando gli applausi e infiammando la bella cornice di pubblico presente sulle gradinate del circuito brianzolo. Solamente un contatto negli ultimi metri dalla bandiera a scacchi gli nega la soddisfazione di un podio meritato, chiudendo così solamente in settima posizione.

Sono veramente contento del secondo posto e del mio ritmo in tutto il week end. Certamente rimane il rammarico per quanto successo in gara-2, dove ho perso un podio proprio negli ultimi metri, per evitare un pilota che mi ha portato fuori pista. E’ stato emozionante fare tutti quei sorpassi in così pochi giri. Dopo il terzo posto del Mugello, è arrivato il secondo gradino. Ora resta solamente da conquistare la vittoria”, commenta sorridente Joao Vieira.A Imola, tra quindici giorni, proverò a riprendermi la rivincita”.

Della stessa idea è il manager Giovanni Minardi, che segue la crescita e la carriera di Joao. “Devo fare assolutamente i complimenti a Joao, sia per il secondo posto, sia per il ritmo di tutto il week end, così come a tutto il team dell’Antonelli Motorsport. Certamente resta il rammarico per aver visto sfumare, per colpa non nostra, un podio in gara-2 e una rimonta eccezionale. Passare dalla P20 alla P3 in meno di 18” non è male per un debuttante. Peccato perché avremmo potuto fare un salto maggiore, anche in classifica generale. Ci mancano ancora 2-3 dec. che cercheremo di limare in vista di Imola”, analizza il manager del Minardi Management.

Joao Vieira saluta il penultimo appuntamento in calendario con il sesto posto in classifica generale, in attesa dell’ultimo round all’Enzo e Dino Ferrari del 12 ottobre.

F.4 – A Vallelunga ancora punti per Joao Vieira

Week-end solido per Joao Vieira all’Autodromo Piero Taruffi di Vallelunga, teatro del quinto appuntamento dell’Italian F.4 Championship powered by Abarth.

Il 16enne brasiliano di Gurupi conferma la crescita, chiudendo tutte le gare in zona punti, conquistando un bottino complessivo di 23 punti, consolidandosi al settimo posto della classifica generale, nonchè pilota di riferimento per l’Antonelli Motorsport. Il fine settimana parte molto bene fin dalle prime battute, con Joao che si porta nelle prime posizioni, chiudendo le prove libere in quinta e terza posizione, ad una manciata di decimi dalla vetta, sfiorando la pole-position. Anche in un tracciato impegnativo come quello di Campagnano, il livello del campionato si è dimostrato molto selettivo, con addirittura nove e tredici vetture racchiuse in una forbice di appena 1” nei due turni di qualifiche.

Nonostante qualche imprecisione allo start, nelle tre gare che caratterizzano ogni week end della neonata serie – due manche da 28’+ 1 giro e una gara da 18’ + 1 giro – il driver gestito dalla Minardi Management si è reso autore di belle battaglie, risultando costantemente tra i piloti più veloci del lotto.

E’ stato un fine settimana sicuramente positivo e sono contento dei risultati conquistati. Purtroppo un piccolo errore in qualifica mi ha negato la prima pole-position e in partenza ho perso qualche posizione facendo patinare le ruote. Il mio ritmo di gara è stato buono, e in più non ho commesso errori. Ora mi preparo per Monza”, commenta il pilota del Minardi Management, Joao Vieira.

Non posso che essere soddisfatto di quanto raccolto qui a Vallelunga da Joao. Fin dalle prove libere è stato con i migliori del campionato, anche se rimane il rammarico per la pole-position persa all’ultima curva e per le partenze non ancora perfette, che gli hanno fatto perdere alcune posizioni. In tutte le gare poi è stato bravissimo a recuperare, lottando con il coltello tra i denti, senza commette errori, tenendo un ritmo vicino ai primi. Ora andiamo su due tracciati, Monza ed Imola, in cui sarà più facile sorpassare”, commenta il manager Giovanni Minardi.

F.4 – Joao Vieira scopre Vallelunga e Magione

Sono stati due giorni di intenso lavoro per Joao Vieira sui circuiti di Vallelunga e Magione, teatro dei prossimi due appuntamenti dell’Italian F.4 Championship powered by Abarth.

Il 16enne brasiliano di Gurupi ha iniziato il programma di avvicinamento alle seconda parte del neonato campionato, insieme allo staff dell’Antonelli Motorsport, prendendo il primo contatto coi 4.085 mt dell’impegnativo “Piero Taruffi” e le undici curve che caratterizzano i 2.507 mt del “Mario Umberto Borzacchini”, al volante della sua #28.

Dopo aver portato in alto sul podio del Mugello la bandiera brasiliana, Joao è determinato a continuare il trend positivo già dal prossimo appuntamento – in programma il 2-3 agosto – e, sul tracciato perugino, ha iniziato certamente con il piede giusto, segnando ottimi riscontri cronometrici, sfiorando la “pole” e dimostrando di essersi adattato velocemente al layout della pista.

Sono stati due giorni intensi, durante i quali ho lavoro a fianco del mio team in funzione dei prossimi due appuntamenti. Sono molto soddisfatto dei tempi segnati a Magione, mentre ho commesso qualche errore a Vallelunga. Per me ogni circuito è completamente una scoperta e il tempo per imparare è sempre molto poco. Ci stiamo avvicinando alla seconda metà di stagione e sono contento dei miei progressi. Per questo ci tengo a  ringraziare anche tutto lo staff dell’Antonelli Motorsport”, commenta il pilota della Minardi Management.

Sono veramente contento del lavoro svolto in questi due giorni da Joao, specialmente per quanto riguarda i risultati ottenuti a Magione. Si è adattato velocemente alla pista e i riscontri cronometrici sono stati veramente interessanti. Solamente qualche decimo di troppo gli hanno negato la soddisfazione di firmare la pole di giornata, fermandosi in seconda posizione. Più difficile la giornata a Vallelunga, ma il tracciato è certamente più impegnativo e avrà modo di riscattarsi. Ora Joao proseguirà la preparazione fisica e atletica in vista del quarto appuntamento stagionale a Magione”, commenta il manager Giovanni Minardi.