Articoli

Nuova partnership tra Minardi Management e Tuka Rocha Racing School

Si rinnova la collaborazione italio-brasiliana per il marchio Minardi. A partire da questa stagione Minardi Management e Tuka Rocha Racing School, la scuola di karting del driver brasiliano che nel 2006 ha corso coi colori del Minardi Team nel campionato di F3000, collaboreranno insieme per aiutare i giovani piloti brasiliani a crescere, partendo proprio dal kart fino ad arrivare al professionismo.

Con il ritiro di Felipe Massa il Brasile si trova senza rappresentanti nella massima categoria e l’obiettivo di questa nuova collaborazione sarà proprio quella di formare i prossimi campioni. Fondata nel 2016, ad oggi la scuola può contare su oltre 300 iscritti ed è supportatadall’associazione Senninha.

Come Minardi Management siamo molto felici di poter dare sostegno a Tuka Rocha, un pilota che conosciamo molto bene essendo stati insieme nel 2006 in F3000, e alla sua scuola di karting. L’automobilismo brasiliano ha una storia fantastica e negli anni ha saputo creare grandi campioni. La stessa storia Minardi è legata a molti piloti verde-oro, tra cui anche il grande Ayrton Senna. Pertanto sarà un vero piacere osservare i giovani piloti impegnati nell’accademia. Il nostro obiettivo sarà aiutarli a crescere provando ad arrivare al professionismo. Tuka è un grande pilota e potrà trasferire tutta la sua esperienza” commenta Giovanni Minardi

Il Brasile sta vivendo un momento particolarmente difficile nel Motorsport e il nostro obiettivo sarà quello di formare la prossima generazione di piloti. La Minardi Management conosce molto bene il nostro lavoro ed è molto interessata al nostro progetto. Hanno sotto contratto piloti seguiti da team di F1 e sono sicuro che insieme potremo raggiungere altri risultati importanti” commenta Tuka Rocha, attualmente impegnato anche nel campionato Stock Car

Kart | Andrea Kimi Antonelli si impone anche nella Winter Cup

A tre settimane dalla perentoria vittoria nella WSK Champions Cup con cui Andrea Kimi Antonelli inaugurava la nuova stagione sotto i colori della Energy Corse, il giovane pilota bolognese si è aggiudicato la Winter Cup, giunta quest’anno alla sua 23esima edizione.

Sul tracciato di Lonato, Andrea Kimi Antonelli si è confermato grande protagonista nella categoria Mini Rok mettendo a segno due vittorie nelle Qualifing Heats (del gruppo B) corse nella giornata di sabato, proseguendo la striscia positiva col successo nella Super Heats della domenica, tagliando il traguardo con un vantaggio di oltre cinque secondi sul diretto avversario.

Solamente nella Final Heats cede il passo al polacco Piotr Protasiewicz concludendo la corsa al secondo posto, prima di chiudere magistralmente il weekend col successo in Finale che gli ha consegnato il secondo Trofeo stagionale.

E’ stato un weekend molto bello in cui mi sono divertito vincendo quattro gare e concludendo la Final Heats al secondo posto. In Finale purtroppo non sono partito bene, ma appena le gomme sono entrate in temperatura sono riuscito a rimontare fino a portarmi al comando della gara e la coppa” commenta soddisfatto Andrea Kimi Antonelli

Siamo veramente contenti per questo nuovo successo di Andrea Kimi poiché ha espresso un potenziale straordinario e costante in tutto il weekend, anche se il vero capolavoro è arrivato in Finale. Dopo esser sfilato al quarto posto non si è perso d’animo e con grinta e determinazione ha rimontato fino alla vittoria. Continua la sua crescita col team Energy Corse ch ci ha messo a disposizione ancora una volta un ottimo materiale” commentano i manager Giovanni Minardi e Alberto Tonti

Andrea Kimi Antonelli sarà nuovamente tra i protagonisti sulla pista di Lonato nel weekend dal 1 al 4 marzo in occasione del secondo round della WKS Super Master Series

Foto: KSP Reportages/Energy Corse

Kart | Thomas Baldassarri debutta in Mini con Newman Motorsport

Partirà da Cervia il prossimo 6 maggio la nuova stagione del giovanissimo kartista Thomas Baldassarri – classe 2008 – firmando il debutto nella categoria Mini, dopo la parentesi nell’entry-level dell’anno scorso.

Il driver romagnolo di Lugo difenderà i colori del team Newman Motorsport di Andrea Pedrini in un intenso programma di test-prestagionali e nel Campionato Regionale Emilia Romagna – composto da sei round – a cui si aggiungeranno anche gli appuntamenti della Coppa Italia sul circuito di Viterbo e il Trofeo Senna sul circuito Internazionale di Sarno nel mese di dicembre.

Grazie alla collaborazione raggiunta col Team Manager Andrea Pedrini, il driver seguito dalla Minardi Management avrà a disposizione il materiale della Tony Kart. Concluso il weekend inaugurale sulla pista Happy Valley, il campionato si trasferirà a Rioveggio per il doppio appuntamento col Trofeo Tosco-Emiliano (20 maggio e 22 luglio) e successivamente sul tracciato di Pomposa valido per il Trofeo d’Estate (5 agosto e 9 settembre) e nuovamente a Cervia per il Trofeo Sale Dolce (30 settembre) che concluderà il campionato regionale

Sono veramente contento di poter correre nella categoria mini. Sarà una stagione tutta nuova per me, ma le sfide mi piacciono e non vedo l’ora che arrivi il primo weekend di gara. Nel frattempo farò alcune giornate di test per abituarmi al nuovo materiale” commenta sorridente Thomas, appena sceso dal suo kart dopo aver coperto novanta giri sul tracciato di Cervia

Sono contento che quest’anno Thomas possa partecipare ad un campionato intero e anche con l’aiuto del team di Andrea Pedrini  potrà continuare a crescere. Per lui sarà una stagione importante in prospettiva di un ulteriore step nel 2019” commenta il manager Giovanni Minardi 

CIK FIA | Punti importanti per Karol Basz a Le Mans

Weekend dai risvolti positivi per Karol Basz, protagonista sulla pista di Le Mans per il terzo appuntamento del campionato europeo CIK-FIA.

Il driver polacco della Kosmic Racing è riuscito a conquistare punti importanti in ottica campionato, nonostante il sesto posto della Finale frutto di un contatto nell’ultima manche della qualifing heats in cui è stato colpito da Collet (successivamente penalizzato con 10 secondi) al secondo passaggio, vanificando così le due vittorie e il quarto posto conquistati nelle manche precedenti.

“Nel weekend il nostro ritmo è stato sempre molto buono, anche se un piccolo problema in finale e il contatto nell’ultima manche delle qualificazioni hanno condizionato il risultato finale. Nonostante tutto sono riuscito a recuperare diversi punti in classifica, in vista degli ultimi due round in Finlandia (23 luglio) e Svezia (30 luglio)” commenta Karol Basz

“Nelle prime tre manche di qualificazioni Karol ha dimostrato il suo passo su questa pista con due vittorie e un quarto posto. Purtroppo l’azione di Collet ha vanificato il lavoro fatto fino a quel momento costringendo Karol a partire dal nono posto in Finale, dove ha accusato anche un problema alla temperatura dell’acqua. Nonostante tutto è riuscito a guadagnare diversi punti sui diretti avversari. Ora ci prepariamo per gli ultimi due appuntamenti” analizzano i manager Giovanni Minardi e Alberto Tonti

Tra quindici giorni (dal 14 al 16 luglio) Karol Basz tornerà al volante della Lamborghini Huracan del team Antonelli Motorpsort per il quarto doppio round del Campionato Italiano Gran Turismo sulla pista del Mugello dove si è già messo in evidenza tra i migliori debuttanti.

CIK FIA | Podio sfiorato da Karol Basz nel primo appuntamento europeo a Sarno

Dopo l’en-plein conquistato nell’ultimo appuntamento valido per la WSK Super Master Series (6 vittorie in un weekend) Karol Basz è tornato sulla pista di Sarno per il primo round del campionato europeo CIK-FIA.

Il driver polacco della Kosmic Racing si è confermato grande protagonista nell’intero week-end conquistando saldamente le posizioni di vertice nella “OK” fin dalle prime battute, chiudendo le qualifing heat col terzo posto assoluto, forte di quattro arrivi a podio nelle cinque manche disputate. Inserito nel gruppo A, Karol mette a segno una vittoria, due secondi e un terzo posto.

Il podio sfugge solamente in finale, conclusa al quarto posto dopo una bella rimonta e due sorpassi all’esterno.

“E’ stato un fine settimana veramente difficile. Il nostro ritmo è stato molto buono, ma in Finale ho perso tempo nei primi due giri scivolando fino al sesto posto. Siamo solamente al primo round e il campionato è ancora molto lungo. Dobbiamo restare concentrati sul prossimo appuntamento” commenta Karol Basz

“In Finale è stato molto abile nel recuperare le posizioni perse, con due ottimi sorpassi all’esterno. Il podio era alla nostra portata ma nel complessivo il weekend è stato positivo. Karol ha lottato sempre per il podio e potremo giocarci il campionato fino alla fine. Ora ci concentriamo su Imola” commentano i manager Giovanni Minardi e Alberto Tonti

Il prossimo fine settimane Karol Basz firmerà il debutto nel Campionato italiano Gran Turismo al volante della Lamborghini Huracan Super GT Cup del team Antonelli, sulla pista intitolata ad Enzo e Dino Ferrari di Imola. Le due gare dalla durata di 48’ + 1 giro, in programma sabato 29 alle ore 12,40 e domenica 30 alle ore 15,55, saranno trasmette in diretta streaming sul sito ACI Sport (http://www.acisport.it/it/acisport-service/live-streaming)

Photos by Alex Vernardis & Loredana LRN / The RaceBox

Kart, WSK Champions Cup | Solo un contatto ferma Karol Basz ad Adria

Alla prima uscita stagione valida per la WSK Champions Cup sul tracciato rodigino di Adria, Karol Basz ha ritrovato immediatamente il ritmo da campione conquistando il primo posto alla fine delle qualifiy-heats, grazie ai tre perentori successi.

Il grande lavoro è stato vanificato da un contatto in Pre-Finale e Finale che hanno costretto il portacolori della Kosmic Racing a lasciare il circuito col decimo posto. Il pronto riscatto potrà arrivare già questo fine settimana, sempre all’Adria International Raceway  per il primo dei quattro appuntamenti  della WSK Super Master Series

Siamo veramente dispiaciuti per come si sia concluso il fine settimana di Karol ad Adria. L’ottimo lavoro, tramutato nella prima fila in Pre-Finale grazie a tre successi, è stato vanificato da alcuni contatti. Ancora una volta Karol ha dimostrato di essere un grande professionista e di essere in grado di ritrovare velocemente il ritmo della competizione. Già questo week-end avremo l’occasione del pronto riscatto” commentano Giovanni Minardi e Alberto Tonti

Minardi Management | Benvenuto ad Andrea Kimi Antonelli

La Minardi Management è lieta di dare il benvenuto al giovanissimo pilota bolognese Andrea Kimi Antonelli, classe 2006, che entra ufficialmente a far parte della grande famiglia Minardi.

Nonostante la giovanissima età, Andrea Kimi può contare su una notevole esperienza nel mondo del karting e un palmares di tutto rispetto, arricchito quest’anno col podio a Lonato nella 45esima edizione del Trofeo delle Industrie, uno degli appuntamenti di maggiore levatura internazionale risultando anche il migliore degli italiani al via.

A partire da questa stagione Andrea Kimi Antonelli vestirà i colori ufficiali della Tony Kart e sarà impegnato nella categoria 60 Mini della WSK, Campionato Italiano ACI e nei trofei più importanti a livelli internazionale col nuovissimo telaio Neos, punta di diamante della Tony Kart per la categoria.

Insieme alla Factory pluri-iridata che ha  saputo lanciare nomi del calibro di Sebastian Vettel, Jan Magnussen, Lucas Di Grassi, Fabrizio Giovanardi e Jarno Trulli, Andrea Kimi Antonelli è pronto a scalare uno per uno tutti i gradini della piramide del motorsport internazionale

Nel 2014 ho visto per la prima volta in azione Andrea Kimi Antonelli durante il corso Federale e ne sono rimasto entusiasta. I risultati di questi due anni sono la conferma del valore tecnico di questo ragazzino di appena 10 anni e come Minardi Management siamo fieri di poter collaborare insieme“ commentano Giovanni Minardi, fondatore della società manageriale con sede a faenza, e il socio Alberto Tonti

E’ un onore correre coi colore della Tony Kart e sotto la supervisione della Minardi Management. Si tratta di un’occasione che si presenta solamente una volta e darò il meglio di me facendo tesoro dell’esperienza acquisita nell’ultima stagione. Oggi (mercoledì) e giovedì proverò il nuovo telaio Neos sulla pista di Lonato in vista del primo appuntamento stagione di Adria il 29 gennaio valido per la WSK Champions Cup” commenta entusiasta Andrea Kimi Antonelli.

Inizia una collaborazione con una famiglia che stimo molto. Quest’anno Andrea Kimi è chiamato ad una stagione intensa che vivrà il primo capitolo a fine mese sul tracciato di Adria, dopo i test di Lonato. Conoscendo bene l’ambiente del motor sport cercherò di non commettere i medesimi errori di molti genitori, lasciando che Andrea cammini con le sue gambe senza essere presente a troppe gare” commenta Marco Antonelli, fondatore dell’ Antonelli MotorSport.

WSK – Week-end tanto grintoso quanto sfortunato per Karol Basz

Il circuito Internazionale 7 Laghi ha inaugurato la nuova stagione di Karol Basz nella SWK Super Master Series, che proseguirà con gli appuntamenti di Sarno (20 marzo), La Conca (3 aprile) e Adria (22 maggio). Forte dei due podi consecutivi nella WSK Champions Cup e Winter Cup, il Campione del Mondo in carica della Kosmic Racing ha vissuto un fine settimana che non è andato secondo quanto pianificato, vittima di un tamponamento incolpevole nel primo giro della Finale che lo ha messo fuori gioco. Una situazione anomala per il forte pilota della Minardi Management, abituato a vedere regolarmente la bandiera a scacchi. Bisogna tornare allo scorso maggio per registrare un ritiro.

Il week-end inizia in salita fin dalle prime battute quando Karol firma solamente la sedicesima posizione in qualifica, causa alcuni errori di valutazione. Determinato a risalire la classifica durante la giornata di sabato nel corso delle Qualifying Heat, ci pensa il maltempo a scompigliare i programmi costringendo gli organizzatori ad annullare tutte le sessioni (causa neve e freddo gelido), modificando il programma in corsa. Per la pre-finale restano validi i risultati delle qualifiche. Con la solita determinazione e velocità che lo contraddistinguono in tutte le gare, Karol si rende protagonista di una bella rimonta nonostante un problema alla valvola di scarico, prontamente risulto direttamente dal polacco in pista durante la corsa. Alla fine dei sedici giri Basz è ottavo. Con la Finale è pronto a completare la rimonta, ma la sua gara finisce al primo giro, preso in mezzo nella carambola tra Sergeant e Van Leeuwen

E’ stato un week-end difficile. Il maltempo e l’annullamento delle prove del sabato ci hanno penalizzato. In Pre-finale sono partito 16esimo, riuscendo a recuperare fino all’ottavo posto. In Finale poi sono stato spinto fuori riportando gravi danni al telaio del kart. A Sarno voglio tornare davanticommenta Karol Basz

E’ stato un fine settimana decisamente sfortunato e negativo, soprattutto se guardiamo il risultato finale. Il maltempo e la modifica del programma ci ha tolto la possibilità di recuperare, ma in Pre-finale Karol è stato molto bravo, risolvendo anche un problema alla valvola di scarica e recuperando otto posizioni. Il tamponamento in Finale ha vanificato lo sforzo. Nei prossimi giorni torneremo in pista per preparare al meglio la trasferta di Sarnoanalizza il manager Alberto Tonti

Foto: Alexandros Vernardis/The Racebox

Kart – Riccardo Negro “KZ, obiettivo 2016”

Dopo aver chiuso il 2015 con l’appuntamento mondiale a Le Mans valido per l’International KZ2 Super Cup difendendo i colori ufficiali OK1, Riccardo Negro scalpita per tornare a correre con regolarità, dopo il successo nella WSK Euro Series e due stagioni caratterizzati da apparizioni col “contagocce”. Minardi.it ha raggiunto Riccardo per parlare del presenta, passato e futuro

Nel tuo palmares svetta il successo nella WSK Euro Series e il terzo posto nel Mondiale CIK-FIA nel 2013. Un 2014 lontano dalle gare e un 2015 a “singhiozzo” Come mai non sei riuscito a correre con regolarità nonostante i buoni risultati?

Difficile dare una risposta. Nel 2013 sono arrivati certamente risultati importanti, ma nonostante questo l’anno successivo ho avuto poche occasioni per correre, forse anche per scelte non corrette.

Nel 2015 sei tornato alle gare. Come valuti la tua stagione?

Ancora una volta è stata una stagione a “singhiozzo” dove non ho avuto l’opportunità di mettermi in evidenza correndo con regolarità. Sono tornato in pista dopo la bellezza di sei mesi e questo ha condizionato i risultati. A Le Mans avremo potuto raccogliere un risultato importante, ma ci siamo dovuto ritirare per un cedimento.

Andiamo più nel dettaglio. Hai iniziato l’anno con l’appuntamento di Adria nella WSK Super Master Series con CRG

Sono tornato alle corse dopo sei mesi di stop. Rientrare in una competizione di alto livello dopo un periodo lungo non è certamente facile, perché devi ritrovare ritmo e ossigeno Mi è servito per togliere un po’ di ruggine.

… e per preparare il Campionato Europeo FIA-CIK KZ2 col team Renda Motorsport

Abbiamo avuto qualche difficoltà nella prima tappa a Sarno, mentre in Spagna abbiamo mancato la finale per una squalifica. A quel punto abbiamo preso la difficile decisione di saltare l’appuntamento finale in Belgio, poiché eravamo fuori dai giochi per puntare al podio europeo.

… chiudendo l’anno con l’appuntamento mondiale a Le Mans come pilota ufficiale OK1 e motore Iame

Sono stato veramente contento per la chiamata di OK1, in vista di Le Mans. Prima di partire ho avuto l’occasione di fare due giornate di test, per imparare a conoscere il nuovo materiale e raggiungere il giusto feeling con team e ingegneri. Arrivati in circuito abbiamo dedicare diverso tempo per affinare tutto il materiale, ma sono riuscito comunque a conquistare la Finale, il nostro obiettivo minimo. Dopo una bella rimonta, girando su ottimi riscontri cronometrici, il manicotto dell’acqua ha ceduto costringendomi al ritiro

Quali sono gli obiettivi e i programmi per il 2016?

Per il momento il 2016 è una grande incognita. Il mio obiettivo è certamente di tornare a correre ai massimi livelli e con regolarità. Non nascondo che il mio obiettivo sia il KZ. Insieme a Giovanni Minardi e Alberto Tonti della Minardi Management stiamo lavorando per trovare la migliore soluzione.

Quanto è importante per un pilota di kart correre regolarmente?

Quando si corre a livelli importanti, è fondamentale guidare il kart regolarmente, sia per non perdere il ritmo sia per mantenere la forma fisica. Anche nei momenti di stop forzato, tra una gara e l’altra, è importante avere l’opportunità di scendere in pista per alcune sessioni di allenamento. Nel karting, l’unica regolare per restare allenati è “consumare l’asfalto”

Foto: Alexandros Vernardis/The Racebox

 

Kart – Karol Basz e OTK ancora insieme per difendere il titolo

Dopo aver portato il titolo Mondiale KF al gruppo OTK grazie alla perentoria vittoria sul tracciato internazionale di La Conca col materiale della Kosmic Racing, anche nella prossima stagione Karol Basz si presenterà ai nastri di partenza dei campionati internazionali più importanti come pilota di riferimento e grande protagonista nel panorama karting professionale.

Con l’arrivo delle nuove motorizzazioni OK l’esperienza, la maturità e il talento del driver polacco, già  in orbita Minardi Management da questa stagione, saranno un valore aggiunto per il gruppo bresciano. Le nuove motorizzazioni prospettano un grande miglioramento delle prestazioni, grazie anche all’alleggerimento dei kart, rendendo la guida più piacevole. L’aumento del regime a 1000 giri/min renderà possibile l’uso del rapporto più corto, molto vantaggioso all’uscita dalle curve lente, il punto “critico” per il KF, come dichiara Ole Haugård al sito CIKFIA.com L’esperienza e la velocità di Karol saranno molto utili nello sviluppo e messa a punto del nuovo materiale in vista della prossima stagione sportiva. Restano comunque aperte le porte delle competizioni GT dove si stanno pianificando giornate di test e gare per cominciare ad assaporare la nuova avventura, nel pieno rispetto del programma karting stabilito col gruppo OTK di Roberto Robazzi.

Sono molto felice di poter continuare il lavoro con la Kosmic Racing. Con l’arrivo delle nuove motorizzazioni, la prossima stagione sarà completamente diversa e lotterò per difendere il titolo. Voglio ringraziare tutto il gruppo OTK, Roberto Robazzi e il team Kosmic Racing. Spero di poter fare anche qualche giornata di test e gare con vetture GT, in vista del passaggio alle auto nel 2017commenta Karol Basz

Ci ha fatto molto piacere la proposta arrivata da OTK nei confronti di Karol per la stagione 2016, riconoscendolo come vero professionista e pilota su cui puntare per lo sviluppo della nuova motorizzazione e messa a punto dei telai. Ora non aspettiamo altro che lavorare per difendere il titolo, tenendo sempre un occhio aperto verso le competizioni GTcommenta il manager Alberto Tonti

Sono contento e soddisfatto che il gruppo OTK abbiamo voluto premiare la stupenda stagione di Karol, conclusa col titolo mondiale. Con l’esordio del nuovo materiale OK ci sarà molto lavoro da fare e l’esperienza di Karol sarà un valore aggiunto. Resta l’amaro in bocca poiché avrei voluto vedere l’esordio di Karol con le vetture GT a tempo pieno, poiché sono sicuro che avrebbe ottenuto fin da subito ottimi risultati. I pochi chilometri fin qui percorsi hanno dato risultati importanti. In accordo con Roberto Robazzi, stiamo organizzando comunque delle giornate di test e delle gare, in preparazione del 2017commenta il manager Giovanni Minardi 

 

Joao Vieira al lavoro con JD Motorsport a Barcellona

Due giorni di intenso lavoro sul tracciato di Barcellona per Joao Vieira che, a quasi due mesi dall’esordio di Jerez, è tornato al volante della Eurocup Formula Renault 2.0 del team JD Motorsport

Al primo contatto con la pista spagnola, il driver brasiliano seguito dalla Minardi Management ha continuato il lavoro con gli ingegneri del team di Novara in vista della prossima stagione, completando oltre 100 giri con importanti riscontri cronometrici e senza compiere errori. Dopo aver preso confidenza coi 4655 mt della pista catalana, sono state effettuate diverse prove di setup volte a studiare il comportamento della monoposto. Reduce dalla stagione nella Formula 4 Tricolore, Joao  e il suo entourage stanno valutando la migliore soluzione in vista del 2016

Sono stati due giorni molto positivi in cui ho avuto la possibilità di compiere tantissimo lavoro insieme al team JD e tanti chilometri al volante della vettura senza commettere errori, girando su buoni riscontri cronometrici. Certamente ho ancora del buon margine di miglioramento, ma inizio da una buona base. Purtroppo sono state le ultime giornate di test permesse dal regolamento. Ora dovrò aspettare febbraio per tornare in macchina. La macchina mi piace veramente tanto e col team mi sono trovato bene. Pertanto spero di poter definire al più presto i programmi. Nel frattempo continuerò a studiare l’inglesecommenta Joao Vieira

“Sessione di test molto importante e positiva per Joao. Ha avuto la possibilità di compiere molti chilometri al volante della F.R. 2.0 senza commettere il minimo errore. Questo gli ha permesso di lavorare con continuità. Dopo aver studiato la pista, insieme agli ingegneri di JD abbiamo fatto diverse prove di set-up per aiutare Joao a migliorare la sensibilità con la nuova vettura. Devo ringraziare tutto lo staff del team per l’ottimo lavoro svolto. Non nascondo che ci piacerebbe correre nell’Eurocup Formula Renault 2.0 e lavoriamo per trovare un accordo al più prestocommentano Giovanni Minardi e Alberto Tonti

F4 – Vittoria negata a Joao Vieira da un penalty

Sventola alta la bandiera brasiliana grazie a Joao Vieira che sul circuito del Misano World Circuit, teatro dell’ultimo appuntamento dell’Italian F4 Championship powered by Abarth, si è aggiudicato gara-2. Un bel risultato soprattutto dopo il terribile incidente di quindici giorni fa a Imola.

Purtroppo la festa e la gioia per aver conquistato il primo successo stagionale, dopo tanti problemi legati particolarmente al propulsore, dura troppo poco. Arriva infatti la doccia fredda delle penalizzazioni (per non aver rispettato il limite della pista oltre il quale non è più consentito scaldare le gomme durante il giro di allineamento) che coinvolgono il nostro Joao ed altri quattro colleghi.

Un fine settimana iniziato in salita per il driver giallo-oro. Dopo aver conquistata la sesta posizione in entrambe le manche di qualifica, i commissari hanno cancellato il crono alle tre vetture dell’Antonelli Motorsport. Scattato quindi dall’ultima fila in gara-1, Joao si rende protagonista dell’ennesima rimonta chiudendo al decimo posto, che gli consegna la pole di gara-2 valorizzata al massimo con una netta vittoria in pista, purtroppo annullata a fine gara. Causa anche i postumi dell’incidente di Imola, Joao viene tenuto fermo precauzionalmente in gara-3 “Da una parte sono contento perché nonostante le numerose difficoltà sono riuscito a fare un bella rimonta, andando poi a vincere la gara sprint. Peccato per la penalizzazione che proprio non ci voleva. Dal punto di vista della classifica non sarebbe cambiato nulla, ma resta la soddisfazione personale. In gara-3 ho preferito fermarmi, su suggerimento del mio manager, perché durante le gare precedenti avevo accusato dei dolori. Proseguitò i controlli e gli esami, prima di iniziare a pensare al 2016commenta Joao Vieira

Si chiude una stagione dal sapore amaro per Joao, causa i numerosi problemi che ha sofferto al suo motore. Queste penalizzazioni sono state la ciliegina sulla torta. Sono molto soddisfatto della sua reazione in pista. Non si è demoralizzato, dimostrando in gara tutto il suo valore. In gara-1 si è reso autore di un’altra bellissima e incredibile rimonta che l’ha portato in pole per gara-2. Ora proseguiremo gli accertamenti fisici prima di iniziare a programmare il 2016commenta il manager Giovanni Minardi

Kart – Karol Basz Campione del Mondo KF

Fine settimana sensazionale per Karol Basz che sul tracciato Internazionale di La Conca si è laureato Campione del Mondo KF. Vittoria netta e perentoria per il driver polacco di casa Kosmic Racing, seguito dalla Minardi Management di Giovanni Minardi e da Alberto Tonti, che ha dominato interamente tutte le sessioni dell’appuntamento più importante nel panorama internazionale del karting lasciando solamente le “briciole” agli avversari.

Nelle quattro manche di qualifica Karol mette il suo sigillo per ben tre volte, dovendosi “accontentare” del terzo posto nella seconda manche dopo una bella rimonta. Un rullino di marcia incredibile che gli consegna la pole-position della Pre-Finale, dove conquista un nuovo eclatante successo tagliando il traguardo con oltre 2,5” di vantaggio. La consacrazione arriva in Finale, con Basz ancora una volta primo al traguardo. A dimostrazione di tutto il suo talento e dell’ottimo feeling raggiungo con la pista e il materiale della Kosmic Racing, il driver di Cracovia firma anche il miglior crono della gara in 45”843, mettendo tra se e il secondo in classifica la bellezza di 3,1”. “Tutto il fine settimana è stato fantastico. La Finale non è stata facile come può sembrare guardando semplicemente la classifica. In partenza ho perso un po’ di tempo, ma poi sono riuscito a recuperare velocemente riuscendo ad imporre il mio ritmo fino alla fine. Tutto il team ha lavorato in modo ineccepibile, fin dalla giornata di test” commenta entusiasta Karol Basz, prima di passare ai ringraziamentiVoglio ringraziare la Kosmic, il Sig Robazzi, e tutto il gruppo OTK , Oliver Marechal, la mia famiglia che mi ha sempre sostenuto, la mia ragazzi Aga, i miei sponsor ilMio.PL, R8, Europart e la Minardi Management nelle persone di Giovanni Minardi e Alberto Tonti, oltre al mio preparatore atletico Olsh Coaching

“Cosa dire. E’ stato un fine settimana sensazionale. Karol ha imposto il suo ritmo in tutte le sessioni. Un dominio perentorio. Quando è andato male è arrivato terzo. Parliamo dell’appuntamento mondiale più importante. Questo fa capire il valore tecnico e velocistico di questo ragazzo. Sono veramente contento per Karol. Come Minardi Management era da diverso tempo che non mettevamo il nostro sigillo su un campionato. Per questo voglio ringraziarlo, perchè come primo trofeo abbiamo portato a casa un Mondiale di karing. Meglio di così non si potevacommenta il manager Giovanni Minardi

E’ stato tutto perfetto. Più di questo non si poteva chiudere. Il completamento di un lavoro durato un’intera stagione. Dal team Kosmic Racing, perfetto che non ha mai lasciato nulla al caso, al pilota che ha lavorato sempre in modo professionale, restando concentrato e determinato affrontando i sorpassi che gli hanno permesso di imporre la sua supremazia su piloti veramente bravi e preparati. E’ una soddisfazione per me aggiungere al mio palmares kartistico il titolo più importante: Il Mondiale KF. Fin da subito ci metteremo a lavorare sui prossimi impegni coi gli altri piloti, specialmente i più giovani, in vista della stagione 2016, puntando magari al Mondiale KZcommenta Alberto Tonti