Articoli

Backstage – Al via Alps, NEC e WSR 3.5

Riparte la nostra rubrica “Backstage” dedicata al mondo delle serie propedeutiche, a quei campionati che compongono il dietro le quinte delle Formula 1 e che hanno l’importante ruolo di scovare e preparare i campioni del domani.

Attraverso l’esperienza e le parole del manager Giovanni Minardi andiamo ad analizzare il primo week end dei campionati targati Renault, Alps e WSR 3.5, che sui tracciati di Vallelunga e Monza hanno alzato il sipario

La Formula Renault Alps ha rispettato i pronostici con un dominio netto dei tre alfieri Prema, Bonifacio-Ghiotto-Fuoco. Per il campionato prevedo una lotta interna. Chi saprà gestire al meglio il risultato commettendo meno errori, potrà conquistare il titolo. Con così tanti piloti in griglia recuperare sarà molto difficile.  Il sedicenne Fuoco è stato sicuramente la rivelazione del primo appuntamento con un debutto che non ha pari, grazie ad un secondo e primo posto nelle due gare. Antonio ha messo a frutto l’ottimo lavoro della passata stagione, dove aveva partecipato occasionalmente alle prove libere della F. Abarth su una Tatuus della Federazione. Bravo anche Luca Ghiotto, quinto e secondo.” analizza Minardi “ Mi sarei aspettato qualcosa in più da De Vries, pilota in orbita McLaren, che invece in questo primo atto ha preso paga dai ragazzi provenienti dalla F. Abarth e Kart.

Il Team Prema è dunque il grande favorito, sia per il suo palmares sia per la formazione di piloti “Tra gli antagonisti bisognerà fare attenzione, oltre a De Vries (Koiranen), anche al suo compagno di squadra Silva, Sasahara di Euronova, Ramsay che arriva da due stagione in F. Abarth, oltre all’altro italiano Kevin Gilardoni. Inizio positivo anche per BVM, nonostante i pochi chilometri pre-campionato”

Trentotto monoposto hanno colorato la griglia di partenza di Hockenheim per la “prima” della serie europea della F.R2.0 che ha visto tre vincitori diversi “Tre gare e tre vincitori diversi, sono una prima indicazione di quanto potrà essere competitiva la Formula Renault Nec. I principali attori potranno essere proprio Esteban Ocon, Oliver Rowland e Andrea Pizzitolla ovvero gli alfieri dei tre team migliori (Art Gran Prix, Manor MP e Fortec). Purtroppo anche in questo campionato possiamo solamente annotare la mancanza dei nostri piloti. L’unico portacolori è Ignazio D’Agosto che non ha avuto grande fortuna in questo primo appuntamento, ma ci auguriamo che possa tenere alto il tricolore in questa difficile stagione. Sul fronte dei team da segnalare il debutto anche compagine Novarese JDMotorsport che la scorsa stagione si è imposta con Riccardo Agostini nella Formula 3 Italia. Come primo appuntamento non ha assolutamente sfigurato e gli auguro di tenere in alto il nome dell’Italia togliendosi numerose soddisfazioni in mezzo a tanti stranieri

Sul fronte World Series by Renault 3.5, Vandoorne e Da Costa si sono divisi il gradino più alto del podio nelle due gare “Sono state rispettate le aspettative. Da Costa è sicuramente l’uomo da battere, specialmente vedendo quello che aveva fatto vedere l’anno scorto entrando a metà campionato. Vandoorne è la conferma che chi si impone nell’Eurocap 2.0 poi ben figura anche al volante della Dallara WSR 3.5. Al momento non vedo altri piloti al loro livello, salvo i vari Sorensen, Pic e Magnussen che potranno essere l’ago della bilancia

Anche quest’anno è confermato un triste primato per il “made in Italy”. Man mano che ci avviciniamo al vertice del Motor Sport, diventa sempre più difficile incontrare piloti nostrani “I nostri ragazzi stanno riscontrando una grandissima difficoltà nel reperire sponsor. Se guardiamo in GP2 e WSR 3.5 vediamo molti piloti appoggiati direttamente dai loro genitori o da multinazionali come la Red Bull. Fuori dall’Europa ce ancora chi vuole investire, cosa che non succede purtroppo da noi. Solo in Auto GP, campionato a minor budgets rispetto a WSR o Gp2, troviamo ancora dei piloti italiani. Molti, demoralizzati dalla difficile situazione, si fermano  ai kart puntando al professionismo. Lo stesso Fuoco, se non entrava nella FDA, avrebbe continuato con i kart, e sarebbe stato un vero peccato in quanto farà parlare molto di se” conclude il manager faentino

Rigon strizza l’occhio alla WSR 3.5 pensando alla GT2

La passata stagione è stata per Davide Rigon un’annata ricca di appuntamenti dividendo le forze tra la sua prima stagione completa in GT, al volante della Ferrari 458 nella Blancpain Endurance Series e il ruolo all’interno della Ferrari, dove da oltre due stagioni è a disposizione della Scuderia per le attività sportive e commerciali “E’ stato un anno fantastico e ricco di impegni. Ho trascorso tantissime giornate al simulatore per aiutare il team a sviluppare la macchina, proseguendo il mio apprendistato al volante di una F1. E’ esaltante vedere quanto tutto sia al limite, quanto siano importanti i minimi dettagli. Nulla è lasciato al caso. Lo stesso accade naturalmente nelle sessioni al simulatore dove bisogna essere molto costanti e dare indicazioni puntuali e precise per aiutare gli ingegneri ad andare nella direzione giusta” analizza Davide

Il momento più emozionante è rappresentato dalla partecipazione ai Rookie Test sulla pista di Magny-Cours al volante della Ferrari F2012 in cui il driver vicentino non si è risparmiato lasciandosi alle spalle 165 tornate e oltre 700 km “E’ stata la coronazione di un sogno. Dopo il lavoro al simulatore e nei test aerodinamici, poter partecipare ad un test ufficiale con il team di Maranello è un qualcosa di emozionante. Puoi veramente mettere in pista tutto il talento. E’ stato molto bello poter lavorare al fianco della squadra ufficiale adottando la stessa metodologia dei piloti ufficiali. Ha rappresentato un’ulteriore step di avvicinamento alla massima serie

Positiva anche l’esperienza con il team Kessel nell’Endurance Series caratterizzata però da qualche episodio poco favorevole che ne ha condizionato il risultato finale “Le prime due gare per me sono state di assoluto apprendistato in quanto sono arrivato al primo appuntamento senza aver effettuato nessuna giornata di test. Ho trovato comunque un buon affiatamento con il team Kessel e i compagni di macchina. Siamo sempre stati la Ferrari più veloce tra oltre 60 macchine, ma purtroppo con un calendario di sei gare è stato impossibile recuperare il terreno perso, anche a causa di episodi a noi sfavorevoli.”

I pensieri ora sono già rivolti alla nuova stagione per la quale Davide, dopo l’apparizione al Paul Ricard con i colore della BVM-Target, strizza l’occhio alla World Series by Renault 3.5, senza nascondere un interesse verso la GT2  “E’ ancora presto anche se mi piacerebbe molto essere al via con un team competitivo, iniziando a lavorare insieme fin dai test invernali. Mi sento ancora molto giovane ed esperto e la WSR è il campionato che si avvicina di più, come format, al mondiale di F1. In GP2, diversamente, con soli 30’ molte volte i valori in campo sono sfalsati. Detto questo stiamo parlando dei due campionato più importanti, secondi solo alla F1. Voglio comunque rimanere con i piedi per terra e per questo mi piacerebbe proseguire l’esperienza nel GT. Ho avuto l’occasione di provare la GT2 Ferrari e ne sono rimasto positivamente sorpreso. Partecipare a gare come Le Mans non sarebbe certamente di secondo piano. Proseguirà inoltre il mio impegno all’interno della squadra di Maranello dove cercherò di mettere a frutto il lavoro di questi anni. Conosco le metodologie di lavoro e sono anche più veloce nel dare le indicazioni e riconoscere i dettagli. Spero quindi di poter partecipare ad altri test in quanto il mio obiettivo rimane comunque la F1. Sono entusiasta ed orgoglioso di poter far parte di questa straordinaria famiglia, anche perché stiamo parlando del team più importante e quotato al mondo”

WSR – Daniel Zampieri “Difficile inizio di stagione”

zampieri.jpg'Se l’abito non fa il monaco allora una gara poco fortunata non rispecchia il valore di un pilota. E’ sicuramente il caso di Daniel Zampieri che, arrivato sul tracciato spagnolo del Motorland Aragon come uno dei favoriti per la vittoria, ha salutato il primo appuntamento della World Series by Renault 3.5 con un solo punto all’attivo.
Continua a leggere

F. Abarth e WSR – Camplese, Piria e Zampieri aprono le danze in casa Minardi

zampieri.jpg'Che squillino le trombe e le danze abbiano inizio … Dopo un lungo inverno passato tra paddock e ore spese in palestra per affinare la forma fisica, è arrivato il momento di andare in scena.
Continua a leggere

WSR – Buon sesto posto per Zampieri a Silvestone

Zampieri.jpg'Sesto posto che fa sicuramente morale per Daniel Zamperi nel penultimo appuntamento della World Series by Renault 3.5 sul tracciato di Silverstone.
Continua a leggere

WS – Daniel Zampieri “Prossima fermata Brno”

Zampieri.jpg'A tre settimane dall’appuntamento tra le stradine del principato e dal terzo stage al volante della rossa di Maranello, la punta di diamante della Ferrari Driver Accademy Daniel Zampieri è pronto a tornare in sella alla sua Dallara#12 per il quarto round della World Series by Renault 3.5.
Continua a leggere

Rigon e Zampieri tra Assen e Montecarlo

Rigon.jpg'Fine settimana intenso per i colori giallo-blu della famiglia Minardi. Sull’asse Assen-Montecarlo i due Minardi boys Davide Rigon e Daniel Zampieri saranno in scena nei rispettivi campionati per continuare il loro cammino in questo inizio di stagione.
Continua a leggere

WSR – Buona la prima per Daniel Zampieri

ZampieriSecondo appuntamento sul tracciato spagnolo di Motorland dal sapore amaro per il portacolori del team Pons Daniel Zampieri, costretto a parcheggiare in anticipo la sua Dallara #12 nel box al sedicesimo passaggio.
Continua a leggere

WSR – Conto alla rovescia per Daniel Zampieri

ZampieriDaniel Zampieri si appresta ad affrontare la prima delle nove tappe nel campionato World Series by Renaul 3.5. Il giovane pilota romano, fresco alfiere del Ferrari Driver Accademy, dopo la parentesi nel campionato GP2 Asia, torna a combattere in pista con una Dallara. Si tratta della Dallara WSR 3.5 curata dal team spagnolo Pons Racing che lo vedrà impegnato a partire da questo week end sul circuito spagnolo di Motorland, teatro dell’appuntamento inaugurale del calendario 2010.
Continua a leggere

WSR – Daniel Zampieri tra Magny-Cours e Motorland Aragon

ZampieriSul circuito francese di Magny-Cours il circus della World Series by Renault 3.5 si è dato appuntamento per una nuova giornata di test liberi. Tra i presenti anche il campione della Formula 3 Italia e neo pilota del team Pons Racing Daniel Zampieri.
Continua a leggere

WSR – Due giorni di test positivi per Daniel Zampieri a Jerez

ZampieriSul circuito di Jerez Daniel Zampieri è tornato al volante della Dallara-Renault del team Pons Racing per prendere parte alla due giorni di test collettivi della World Series by Renault 3.5
Continua a leggere

Daniel Zampieri selezionato per il Ferrari Drivers Accademy

Minardi.jpg'Dalle curve di Barcellona al palcoscenico del centro congressi del circuito di Vallelunga per vestire la casacca rossa del Ferrari Drivers Academy. Il sogno di Daniel Zampieri, 19 anni e campione della Formula 3 Italia è diventato finalmente realtà.
Continua a leggere