F1 – Gian Carlo Minardi “Una grande sfida per Michael Schumacher”

Share via email

Minardi.jpg'Ora è ufficiale: la Formula 1 ritrova il suo campione. Michael Schumacher, dopo 7 titoli mondiali vinti al volante di Benetton e Ferrari, e a tre anni dal suo ritiro, nel 2010 – e per le prossime tre stagioni – tornerà ad indossare tuta, guanti e casco per calarsi nell’abitacolo della nuova Mercedes Grand Prix, ex Brauw GP.

All’età di quarantun’anni Schumacher si rimette quindi in gioco, accettando il confronto con la nuova generazione “Per Michael sarà una grande sfida e sarà sicuramente interessante vedere cosa sarà in grado di fare un uomo di 41 anni in Formula 1, dopo tre anni lontani dagli autodromi. Schumacher è sempre stato un uomo immagine, oltre ad essere un sette volte campione del mondo, e il suo ritorno farà molto bene all’immagine della F1. Almeno all’inizio le telecamere saranno tutte per lui.” Commenta Gian Carlo Minardi

Michael Schumacher completa così la line-up della Mercedes GP, facendo coppia con il già confermato Nico Rosberg “Per quanto mi riguarda Rosberg è uno dei giovani piloti più promettenti e potrà dare del filo da torcere al “vecchietto” continua Gian Carlo Minardi “La scelta fatta dal team tedesco mi sembra molto valida, in quanto hanno deciso di affiancare ad un giovane un pilota con un’esperienza ineguagliabile, che ha già corso in Formula 1 con serbatoi così capienti. Se a tutto questo uniamo anche il fattore marketing, allora viene fuori una miscela vincente.

Per la Mercedes non sarà comunque facile ripetere i risultati ottenuti dalla Branw GP in questo campionato, anche se Ross è un mago quando si tratta di interpretare i nuovi regolamenti e il 2010 ci regalerà serbatoi con 180 Kg di benzina e pneumatici più stretti sull’anteriore – solo per citare due novità – Proprio per questo i suoi avversari non dovranno dormire sonni tranquilli.” Conclude Minardi

mercedes.jpg'

NEWS CORRELATE

Minardi.jpg'Gian Carlo Minardi tra i test di Jerez, la nuova ACI CSAI Abarth e il mondiale 2010