F3 Italia – Problemi tecnici rallentano i test del Team Minardi by Corbetta

Share via email

La due giorni di test collettivi sul tracciato brianzolo di Monza del team Minardi by Corbetta Competizioni è stata caratterizzata da numerosi problemi di natura elettronica su tutte e tre le Dallara F308 motorizzate FPT, impedendo così di completare il programma tecnico messo a punto in vista dalle gare di Monza (4-6 luglio)

Bisogna comunque sottolineare che i medesimi problemi sono stati accusati anche dagli altri team presenti sul tracciato e che quindi non si tratta solamente di un caso isolato e circoscritto al team Minardi by Corbetta Competizioni: proprio per questo bisognerà trovare una soluzione nel più breve tempo possibile, per evitare il ripetersi di situazioni spiacevoli durante i fine settima di gara.

Niccolò

Nonostante il susseguirsi degli inconvenienti tecnici e l’impossibilità di risolverli il team ha deciso di continuare a girare per cercare di raccogliere il maggior numero di dati possibili.

Purtroppo le due giornate non sono andate come avremmo voluto” commenta Angelo Corbetta, team principal “Su tutte e tre le macchine abbiamo riscontrato molti problemi, tutti della stessa natura. Alcune volte, dopo aver sostituito i componenti, non siamo riusciti neanche ad uscire dai box. Gli stessi problemi poi sono stati accusati anche dagli altri team sulle loro monoposto e questo deve far meditare molto i tecnici della fpt e magneti marelli.

Detto questo abbiamo deciso di continuare a girare senza dare troppo peso ai tempi (falsati) cercando di raccogliere il maggior numero di informazioni. Zipoli-Dalle Stelle e Piancastelli, nonostante tutto, sono riusciti a fare un buon lavoro. Ora non ci resta altro che attendere risposte ed interventi concreti e certi, da parte dei motoristi per risolvere questi problemi altrimenti credo sia inutile presentarsi alla gara di monza”

Nella due giorni di test abbiamo avuto molti problemi legati all’elettronica che si sono ripresentati puntuali.” commenta Nicolò Piancastelli “Questa era la seconda volta che salivo in macchina per cui ho continuato il mio percorso di apprendistato, ho conosciuto una pista nuova in cui non avevo mai girato e che ha la caratteristica di essere molto veloce, cosa a cui non ero abituato. Nel corso dei due giorni sono riuscito a preservare la macchina e a progredire costantemente lavorando anche sulle regolazioni, ma restano margini di miglioramento.
Nella prossima gara cercherò di perfezionare la mia performance e di raggiungere risultati positivi.”

Tutto il team Minardi by Corbetta si vuole unire al dolore della famiglia Passoli per la prematura scomparsa di Cesare