Il segreto per il successo? Una buona preparazione fisica e mentale

Share via email

Qual è il segreto di un pilota professionista o amatoriale? Certamente il talento, la passione e la voglia di passare per primo sotto la bandiera a scacchi …. ma tutto questo potrebbe non bastare senza una giusta preparazione fisica e mentale.

Proprio per questo abbiamo raggiunto a Forlì un equipe di professioni specializzati nella consulenza sportiva, formata dal Prof. Stefano Elia, dalla dottoressa Katerina Mazzoni e dal dottore Emiliano Maraldi, che ha dato vita ad un centro – il DRIVER PROGRAM CENTER – per aiutare le giovani leve dell’automobilismo e gli appassionati del motorsports a migliorare la propria preparazione fisica e mentale alle diverse competizioni attraverso un programma ben definito: il Driver Program.

Driver
Nella foto da sinistra: prof. Stefano Elia, Dott.sa Katerina Mazzoni e il Dott. Emiliano Maraldi

Il Prof. Stefano Elia ci ha prontamente illustrato con il suo grande entusiasmo che lo contraddistingue in ogni occasione questo rivoluzionario metodo di condizionamento: “L’idea del centro è partita la scorsa stagione, e quest’anno sta diventando una realtà, infatti per fine settembre la sede sarà completata e operativa. Siamo riusciti a fare quello che tutti i trainer sognano, ovvero poter allenare i nostri piloti attraverso delle innovative metodologie di lavoro: abbiamo realizzato un simulatore con il quale facciamo allenare il pilota, simulando la fatica e lo stress della gara, al quale abbiniamo anche un simulatore “ mentale “ che attraverso un macchinario ci permette di vedere come viene gestita l’ansia pre e post gara. Inoltre grazie ad alcuni ingegneri meccanici, abbiamo ideato anche un meccanismo per allenare il collo ed i trapezi, distretti fortemente sollecitati in una gara automobilistica.
La nostra consulenza, non si ferma qui, infatti seguiamo il pilota anche in pista per tutto il week end di gara, aiutandolo con fisioterapia e “mental training”: tutto questo per dargli la possibilità di crescere sotto ogni aspetto.

Driver
Nella foto; in prima fila: Dott. Emiliano Maraldi e il Prof. Elia Stefano; dietro: davide Rigon e l’Ing. Giorgio Breda

I risultati non si sono fatti attendere e i nostri piloti di volta in volta riescono a migliorare e sono sempre più sereni, riuscendo a dare il meglio di se e togliendosi così anche piccole soddisfazioni, nonostante alcuni non sia di l’età giovanissima e dei semplici appassionati. Con il nostro simulatore il pilota rivive le sensazioni della gara riuscendo a simulare gli sforzi sul volante, con la possibilità di avere il cambio sequenziale o ad H, e allenando anche il collo a resistere agli sforzi laterali. Il simulatore va ad unire agli altri programmi del Driver Program legati ad un’alimentazione corretta, all’integrazione a all’uso degli elettrostimolatori.

Driver

Abbiamo la fortuna di essere seguiti da Gian Carlo e Giovanni Minardi, i quali spesso ci consigliano sulla base dei dati rilevati. Nelle nostre fila abbiamo piloti come il Campione Italiano ed Europeo in carica di F.3000 e attuale pilota e fresco vincitore nella 24h di Spa nel Mondiale FIA GT e del primo round della Superleague Formula sul circuito di Donington Davide Rigon, i giovani Kevin Gilardoni e Nicolo Piancastelli impegnati nel campionato Italiani di F. Azzurra e F.3 con i quali stiamo facendo un lavoro di avvicinamento a quella che sarà la loro vera e propria preparazione. Anche su di loro si iniziano a vedere i primi risultati, come dimostrano le ultime tre vittorie consecutive in F. Azzurra di Gilardoni. Ovviamente abbiamo ancora molto lavoro da svolgere, ma sicuramente la voglia non ci manca” conclude sorridendo Stefano Elia.

Insieme al Prof. Elia era presente anche il dott. Emiliano Maraldi con il quale abbiamo parlato dell’importanza della preparazione mentale, un aspetto che molto piloti non curano sempre in particolar modo: “la preparazione mentale è un aspetto molto importante per la vita professionale di un pilota professionista o amatoriale, in quanto ti da le basi per preparare al meglio le situazioni di tensioni (qualifiche, gara) e anche i momenti difficili in cui devi prendere delle decisioni importanti in pochi secondi. Purtroppo in Italia, ma anche all’estero, molte volte questo aspetto è sottovalutato, anche dai più importati campioni e non capisco come mai. Anche in questo campo con i nostri piloti abbiamo avuto degli ottimi risultati: sono molto più tranquilli, riscendo così ad aumentare la concentrazione per la messa a punto della vettura”.

Driver
Nella Foto Stefano Elia con il pilota Kevin Gilardoni nei box del Team Minardi by Corbetta Competizioni

Tra i vari servizi proposti ovviamente il Driver Program Center propone anche un’assistenza on-line visitando il sito ufficiale http://www.sportreform.com/ o mandando una mail a Prof.elia@libero.it per dare la possibilità a tutti gli appassionati di potersi migliorare e allenare quotidianamente

Sulla “MINARDI TV” la Web TV di Minardi.it è disponibile anche il video con l’intervista al Prof. Stefano Elia. Buona visione!!

english.jpg

Rigon’s trailer: “The secret to success? A good physical and mental preparation”

What is the secret of a pilot professional or amateur? Certainly the talent, passion and the desire to go through the first under the checkered flag…. but all this may not suffice without a proper physical and mental preparation. Precisely for this reason we reached in Forlì a team of professionals specializing in sports consultancy, formed by Prof. Stefano Elia, Dr. Katerina Mazzoni and the doctor Emiliano Maraldi, who gave birth to a center – DRIVER PROGRAM CENTER – to help young talent dell’automobilismo and enthusiasts of motorsports to improve their physical and mental preparation to the different competitions through a clearly defined programme: Drivers Program.

Prof. Stefano Elia us promptly illustrated with his great enthusiasm that distinguishes it at every opportunity this revolutionary method of packaging: “The idea of the centre started last season, and this is becoming a reality, in fact for the end of September, the headquarters will be completed and operational. We were able to do what all trainers dream, or be able to train our pilots through innovative methods of work. In fact we made a simulator with whom we train the pilot, simulating fatigue and stress of the race, which abbiniamo also a simulator “mental” through a machine that allows us to see how it is managed anxiety before and after the race.

Thanks to some mechanical engineers, we also devised a mechanism to train the neck and trapezes, districts strongly urged in a car. Our advice, does not stop here, in fact follow the pilot also on track for the entire weekend of race, helping with physiotherapy and “mental training”: all this to give him the opportunity to grow in every aspect. The results are not wait and our pilots from time to time can improve and are increasingly serene, managing to give the best of whether and togliendosi so even small satisfaction, despite some is not a very young age and enthusiasts.
With our simulator the pilot relives the feelings of the race managing to simulate efforts on the wheel, with the possibility of getting the exchange sequential or H, and also training the neck to resist the efforts side. The simulator goes to unite with other programmes of Drivers Program linked to good diet, integration to the use of elettrostimolatori.

We are lucky to be followed by Gian Carlo and Giovanni Minardi, who often advise us on the basis of data collected.
In our ranks we pilots as the Champion Italian and European office of F.3000 and current pilot and fresh winner of the 24h of Spa in the FIA World GT and the first round of the Superleague Formula on the Donington circuit Davide Rigon, young and Kevin Gilardoni Nicolò Piancastelli involved in the Italian championship F. Azzurra and F.3 with which we are doing work towards what will be their real preparation. Even on them will begin to see the first results, as exemplified by the last three consecutive victories in F. Blue of Gilardoni. Of course we still have much work to do, but certainly not the desire we lack”
concludes Stefano Elia smiling.

Together with Prof. Elia was also present Dr. Emiliano Maraldi with whom we spoke of the importance of mental preparation, something that much pilots not always ensure in particular: “The mental training is very important for the life of a professional or amateur pilot, as you the groundwork to prepare the best situations of tension (qualifications, race) and also the difficult moments where you have to take important decisions in seconds. Unfortunately in Italy but also abroad, many times this is underestimated, even by the most imported samples and I do not understand why. Even in this field with our pilots have had excellent results: they are much more quiet, so riscendo to increase the concentration for the development of the car. “