Articoli

Bhai Tech a Monza per il riscatto

Tra pochi giorni si accenderanno nuovamente i riflettori sulla fase finale dell’International GT Open, in arrivo sui lunghi rettilinei di Monza. Il velocissimo quanto leggendario tracciato brianzolo ospiterà questo fine settimana il settimo, e penultimo, appuntamento del campionato  e la parola d’ordine in casa Bhai Tech Racing sarà “Riscatto”

Dopo il difficile week end di Spa-Francorchamps lo staff diretto dall’Ing. Roberto Costa ha vinto la prima sfida, completando la ricostruzione della vettura rimasta gravemente danneggiata in Belgio e lavorato senza sosta sullo sviluppo delle due McLaren MP4-12C. In preparazione della prossima sfida, la scuderia veneta si è trasferita con il brasiliano Rafael Suzuki a Monza e Adria per una due giorni di shakedown  sulla vettura #66 “Sono stati due giorni intensi e utili avendo effettuato tutta una serie di controlli sulla macchina di Van der Drift e Razia. Ora siamo pronti per il week end di Monza” analizza il direttore tecnico Costa

Bhai Tech, insieme ai suoi quattro moschettieri Giorgio Patano, Rafael Suzuki, Van der Drift e Luiz Razia è pronta a recuperare il terreno perso tra le Ardenne, in un week end che non ha rispecchiato il vero valore della compagine italiana, per ritrovare la vetta della classe GTS “A Spa non siamo stati in grado di trasformare il potenziale in risultati per una serie di coincidenze sfortunate, ma in Brianza vogliamo tornare protagonisti. In queste settimane abbiamo lavorato assiduamente anche al nostro Simulatore.  Il meteo sarà una componente importante poiché per sabato è attesa la pioggia, situazione ancora poco favorevole”

Le caratteristiche e il layout del tracciato brianzolo rappresenteranno un’ulteriore sfida per il reparto corse dell’Advanced Vehicle Science Centre Bhai Tech “Diversamente dagli aspirati, il motore turbo è penalizzato nelle chicane e pertanto potremo soffrire in uscita dalla prima variante e dalla Roggia. Sono sicuro però che i nostri piloti saranno in grado di sopperire. Ci aspetta una gara combattuta, ma faremo del nostro meglio per conquistare più punti possibili

Proprio sul tracciato di Monza Bhai Tech conquistò la sua prima pole position nella passata stagione con Van der Drift nel Campionato Italiano GT “Stiamo parlando di scenari differenti, sia per il campionato sia per le gomme, ma certamente può essere un buon punto di partenza” conclude Roberto Costa

Il week end di Monza prenderà il via venerdì con i due turni di prove libere da 60’ ciascuno in preparazione dei turni di qualifica (sabato alle 9.00 e alle 11.00), che determineranno lo schieramento di partenza delle due gare. Il semaforo verde di gara-1 si accenderà sabato alle 16.15 (70 min),  mentre l’appuntamento finale scatterà domenica alle 12.15

Bhai Tech Racing, trionfo di classe al Nurburgring

Impeccabile prestazione per Bhai Tech Racing che sul tracciato del Nurburgring detta il suo passo nella classe GTS conquistando una splendida doppietta. La scuderia con sede nell’avvenieristica factory di Mestrino (PD) diretta dall’ing. Roberto Costa ha messo insieme un week end vicino alla perfezione, portando entrambe le McLaren MP4 12C di Pantano/Suzuki e Van Der Drift/Razia al primo e secondo posto di classe nelle due gare che hanno colorato il terzo round dell’International GT Open

Una fitta nebbia e basse temperature avevano dato il benvenuto a team e piloti costringendo gli organizzatori a cambiare in corsa il programma, facendo svolgere consecutivamente le due sessioni di qualifica da 15min ciascuna. Dalla difficile situazione meteo si mettono però in evidenza le due vetture dell’Advanced Vehicle Science Centre che conquistano con Van der Drift la prima pole stagionale di classe (terzo assoluto) grazie ad un crono di 1’59’’436 e il decimo posto di Suzuki. Nel secondo turno è il padovano Giorgio Pantano a vincere la sfida interna segnando il secondo miglior crono (quinto assoluto) davanti all’amico brasiliano Razia (quinto di classe e ottavo assoluto).

Nelle due gare, corse entrambe su pista asciutta, i quattro alfieri si spartiscono in modo equo il primo e secondo gradino del podio, e il quarto posto assoluto. Al termine dei 70’ della corsa di sabato pomeriggio l’equipaggio #66 neozelandese/brasiliano sfiora il podio chiudendo al quarto posto assoluto davanti al binomio italo brasiliano, che vale però la prima doppietta di classe. Nell’appuntamento domenicale è il duo Pantano/Suzuki a salire sul gradino più alto seguiti dai compagni, chiudendo rispettivamente al quarto e sesto posto assoluti.

E’ stato un week end fantastico per i risultati ottenuti, ma anche molto intenso in quanto i tempi sono stati veramente stretti. Tra i due turni di qualifica e la prima gara è passata appena un’ora. Pertanto devo fare i complimenti a tutto lo staff e ai nostri piloti che sono stati fantastici” analizza il direttore tecnico Roberto Costa “Nelle due gare abbiamo avuto un buon passo anche se le basse temperature della pista ci hanno aiutato. Ci siamo confrontati anche con una realtà completamente nuova per noi, come l’handicap da scontare in gara-2. Conoscendo molto bene il nostro passo siamo riusciti a gestirlo nel migliore dei modi.”

Il lavoro di sviluppo nella factory ha dato i suoi frutti e la strada intrapresa dalla scuderia è certamente quella giusta “Il lavoro svolto nella nostra sede tra Portimao e questo week end è stato fondamentale. Ora però continueremo lo sviluppo a 360° in quanto dobbiamo migliorare in tutti i settori. Per questo sabato 8 saremo nuovamente in pista a Jerez per una sessione di prove di tre ore in preparazione non soltanto della prossima trasferta (che si correrà proprio sul tracciato spagnolo), ma anche dei prossimi appuntamenti” commenta l’ing. brasiliano “Questi successi saranno di grande stimolo per continuare il lavoro e fare sempre meglio” conclude Costa