Articoli

Rigon a Shanghai nel FIA WEC pensando al 2014

Prosegue l’impegno di Davide Rigon nel Mondiale FIA WEC al fianco del team 8Star e al volante della Ferrari 458 GT2. Dopo Interlagos e Fuji questo week end il driver veneto, a disposizione della Scuderia Ferrari, vola in Cina per la 6Ore di Shanghai, teatro del penultimo appuntamento mondiale.

Davide metterà a disposizione il suo talento per aiutare l’8Star Motorsport a vincere il titolo di categoria, cercando di bissare il traguardo raggiunto nell’International GT Open al fianco di Andrea Montermini e del Villorba Corse. “Guidare in un appuntamento Mondiale è sempre una grande soddisfazione. Poterlo fare al volante di una vettura di Maranello lo rende speciale. Purtroppo l’appuntamento del Fuji è stato annullato per maltempo, ma spero che in Cina possa andare tutto per il meglio. Sarà la mia terza apparizione su questo importante scenario e spero di fornire il mio contributo al team per aiutarli a vincere il titolo “ analizza Davide Rigon “Si è creato un bellissimo rapporto con tutto lo staff e questo rende più facile l’impegno. Non sarà certamente facile avendo poca dimestichezza con il tracciato cinese, ma come sempre darò il massimo per raggiungere i nostri obiettivi. Si tratta di un palcoscenico importante con piloti di altissimo calibro. Potermi confrontare con loro è un’ottima opportunità di crescita, anche in ottica 2014

Davide torna così in quella Cina che lo aveva festeggiato nel 2008 dopo il primo successo nella Superleague Formula con i colori del Beijing Guoan “Ho un bellissimo ricordo di quei quattro giorni a Pechino. In quell’occasione avevano preparato una bellissima festa e l’accoglienza della popolazione era stata calorosa. Mi avevano fatto sentire come uno di casa e torno sempre molto volentieri. Spero di vedere sulle tribune diversi tifosi

Davide Rigon al Fuji con 8Star nel FIA WEC

Il week end del 20 ottobre Davide Rigon scriverà un nuovo capitolo della sua storia nel mondo GT, prendendo parte alla 6Ore di Fuji, sesto appuntamento del Mondiale FIA World Endurance Championship.

 Archiviata la vittoria sul leggendario tracciato di Monza, contribuendo in modo determinante alla conquista dei titoli per Villorba Corse e Andrea Montermini nell’International GT Open,  il pilota vicentino a disposizione della Scuderia Ferrari per le attività sportive e di sviluppo tecnico tornerà al volante della Ferrari 458 GT2 del team 8Star, dopo la conquista del secondo posto (di classe) al debutto assoluto nel Mondiale sulla pista di Interlagos.

Per Davide si tratterà di un nuovo esordio non avendo mai avuto occasione di confrontarsi con i  4.563 metri della  pista giapponese situata alle pendici del Monte Fuji e ritroverà dunque lo staff gestito dall’AF Corse e i driver Enzo Potolicchio e Rui Aguas, con l’obiettivo di portare nuovamente in alto la 458 #81 arancio, andando alla conquista di un nuovo ed importate risultato “Mercoledì prossimo partirò per il Giappone e si tratterà della mia prima volta sulla pista del Fuji. Sono veramente contento di ritrovare lo staff del team 8Star Motorsport con Enzo e Rui, coi quali si è instaurato un ottimi feeling” analizza il pilota della Minardi Management

Sarà la mia seconda apparizione nel Mondiale FIA WEC e spero di poter bissare il risultato del Brasile. La 458 è una macchina fantastica e fin dai primi chilometri mi sono trovato a mio agio. Sarà importante coprire il maggior numero di chilometri per conoscere i segreti della pista. Sono veramente contento di questa occasione. Stiamo infatti parlando di uno dei panorami più importanti nelle gare endurance e, poterlo affrontare con una vettura di Maranello, lo rende ancora più speciale e unico”   conclude Davide Rigon

A tu per tu con Davide Rigon “A Monza con Villorba Corse nel GT Open”

Archiviata la sfortunata trasferta del Nurburgring, ultimo appuntamento della Blancpan Endurance Series,  Davide Rigon si avvia a salutare una stagione ricca di appuntamenti. Parallelamente all’impegnativo lavoro al Simulatore Ferrari e nel Campionato Endurance con la 458 GT3 del team Kessel, il pilota della Minardi Management ha firmato il suo debutto nel Mondiale WEC e nell’International GT Open al volante della 458GT2, cogliendo un ottimo secondo posto ad Interlagos e una doppia vittoria a Spa-Francorchamps “Finale di campionato da dimenticare. Incidenti, penalità ed errori ci hanno privato di una vittoria che poteva essere alla nostra portata. Ancora una volta il nostro ritmo in pista era buono, ma purtroppo non è bastato. Devo fare i complimenti a tutti i ragazzi del team Kessel che sono stati assolutamente fantastici a sistemare sempre la macchina. Hanno fatto dei veri miracoli

Dopo la vittoria nella gara inaugurale di Monza ed essere arrivati all’ultima tappa in testa al campionato è finita come sappiamo. Come giudichi la stagione?

Dal punto di vista della performance e del nostro livello come piloti sicuramente positiva. Con Daniel e Ramos siamo stati costantemente tra i più veloci, ma ci è mancata un po’ di fortuna. Il ritiro alla 24H di Spa, quando mancava solamente 1h al traguardo, è stato fatale.

Si sta avviando alla conclusione una stagione intensa. Oltre al lavoro con la Ferrari e l’impegno nel BES, hai firmato il tuo debutto nel WEC e GT Open

E’ sempre molto bello potersi mettere alla prova in diverse occasioni e provare nuove esperienze. Sia nel Mondiale WEC che nel GT Open ero al debutto e in entrambe le occasioni sono arrivati due ottimi risultati. Spero di poter avere altre occasioni per mettermi in evidenze su questi palcoscenici

Che differenze hai trovato tra la Ferrari 458 GT3 e GT2?

La Ferrari 458 GT3 ha raggiunto un livello molto alto di competizione, ma la GT2 si avvicina molto ad una formula. E’ molto reattiva, non esiste l’ABS e l’aerodinamica è una componente importante. Mi piace veramente tanto come vettura

Da qui alla fine della stagione ti vedremo ancora in pista?

Sarò a Monza con la Ferrari 458 del team Villorba Corse  insieme a Montermini nell’appuntamento dell’International GT Open. Mi fa molto piacere proseguire questa avventura con Andrea e il team di Raimondo Amadio, dopo gli ottimi risultati raccolti a Spa-Francorshamps. Due piloti italiani su una Ferrari GT2 del team trevigiano, a Monza. Sarà assolutamente fantastico. L’obiettivo è di quelli importanti visto che sia Andrea che la scuderia  sono in lotta per il titolo. Vi aspetto numerosi il 5 ottobre

 

Davide Rigon si impone anche nel GT Open

Da Interlagos a Spa, dal WEC al GT Open. Cambiano i campionati e i circuiti, ma il risultato è sempre il medesimo. Dopo il secondo posto al debutto nel Mondiale WEC di una settimana fa Davide Rigon ha conquistato insieme ad Andrea Montermini il gradino più alto di Spa-Francorchamps, teatro del sesto round dell’International GT Open.

Al debutto nel GT Open il talentuoso driver di Thiene si è adattato velocemente anche a questa nuova sfida portando alla vittoria, insieme al leader di classifica Montermini, la Ferrari 458 GT2 del team Villorba Corse.

In un week end non certo privo di insidie in cui la componente meteorologica ha giocato un ruolo da protagonista, come da buona tradizione belga, Davide ha preso dapprima le misure nelle prove libere per poi firmare il secondo miglior crono della Qualifica 2 e la vittoria assoluta nella gara domenicale “E’ stato un week end sensazionale e devo fare i complimenti sia ad Andrea che a tutto il team. Spa è sempre un tracciato fantastico. In gara-2 sono partito con le gomme slick nonostante l’asfalto bagnato. Pertanto nelle fasi iniziali sono stato molto prudente per evitare errori” analizza Rigon “Poi ho iniziare a spingere recuperando parte dello svantaggio prima di cedere il volante ad Andrea che durante lo stint finale ha completato l’opera con una splendida vittoria” commenta Davide “Rimane certamente il rammarico per l’epilogo di gara-1

Il grande sabato (pole, giro veloce e terzo posto nella prima gara) veniva infatti offuscato da una penalità inflitta per aver effettuato la sosta e il cambio pilota sotto regime di safety-car. Montermini, dopo aver firmato la pole position nelle qualifiche di gara-1, segnava anche il miglior crono prima di cedere il comando al team-mate Rigon. La splendida cavalcata viene quindi proseguita magistralmente dalla new-entry che, grazie ad una serie di spettacolari sorpassi sotto la pioggia, si portava in terza posizione “Purtroppo il tutto è stato vanificato dalla penalità di un giro che ci ha fatto scivolare in quattordicesima posizione. Purtroppo mancavano pochi minuti alla chiusura della finestra e sfortuna ha voluto che proprio in quel momento entrasse la vettura di sicurezza”

Archiviata la sfida di Spa per Davide Rigon è già ora di pensare al prossimo appuntamento, in programma il 21/22 settembre sulla pista del Nurburgring in occasione dell’ultimo e decisivo round della Blancpain Endurance Series.  Davide tornerà così al volante della Ferrari 458 GT3 del team Kessel.

Davide Rigon subito a podio nel Mondiale WEC

Al debutto assoluto nel panorama Mondiale FIA WEC (World Endurance Championship) Davide Rigon conquista sulla pista di Interlagos un’entusiasmante secondo posto di classe GTE Am. Un week end che non poteva concludersi in miglior modo per il talentuoso driver veneto, chiamato dal team 8Star Motorsport a prendere parte alla “6H di San Paolo” al volante della Ferrari 458 GT2 #81. Per Davide si è trattato di un debutto a “tuttotondo” (pista-campionato-vettura) e questo rende ancora più incredibile il risultato finale.

Dopo aver preso confidenza con la pista brasiliana e la vettura di Maranello fin dalle prove libere Davide, in coppia con Potolicchio-Aguas, conferma tutto il suo talento portando nelle posizioni di vertice la vettura color arancio, fino a chiudere il turno di qualifica con il terzo posto di classe. In seguito alla squalifica del poleman GTE Am (vettura sottopeso)  il trio 8Star viene promosso in seconda posizione.

Gara precisa e puntuale quella dell’italiano che prende il volante della 458 GT2 nelle due ore inziali per poi tornare nell’abitacolo per il run finale e conquistare il secondo gradino del podio GTE Am “E’ stato un fine settimana sensazionale non soltanto per il risultato finale, ma anche per me stesso. Era importante dimostrare che posso essere competitivo anche in un appuntamento Mondiale” analizza Davide Rigon “Arrivare su una pista completamente nuova con una macchina mai guidata in un appuntamento ufficiale, valido per un Mondiale, e chiudere a podio è veramente incredibile. Tutto è andato bene fin dalle prove libere dove abbiamo dimostrato di aver un buon passo, confermato poi in gara. Purtroppo la pole ci è sfuggita per un battito di ciglia. Durante le 6H la nostra Ferrari non ha accusato nessun problema e nell’ultim’ora ho tirato al massimo. Devo fare i complimenti a tutto lo staff 8Star” conclude il vicentino

Grazie a questo importante risultato il team 8Star Motorsport consolida la seconda posizione in classifica, accorciando il distacco dalla vetta.

Archiviata la sfida per Davide Rigon è già ora di pensare al prossimo appuntamento, in programma questo fine settimana sulla pista di Spa-Francorchamp in occasione del sesto round dell’International GT Open. Si tratterà di un nuovo esordio per Davide che sarà nuovamente al volante della Ferrari 458 GT2 (team Vilorba Corse)