F1 | Da Melbourne gare più “silenziose”

Share via email

A partire dal Gran Premio d’Australia sul cittadino di Melbourne, che inaugurerà la nuova stagione della Formula 1 il prossimo 18-20 marzo, le comunicazioni tra pilota-muretto saranno fortemente limitate.

A stabilirlo è la Federazione Internazionale dell’Automobile con la norma 20.1 del regolamento sportivo, con l’obiettivo di rendere le corse meno prevedibili, aumentando la sensibilità del pilota. Saranno consentite comunicazioni riguardanti la sicurezza, mentre diventano off-limits i contatti sui consumi di carburante, pneumatici e motore “Stiamo vivendo un momento particolare. Si ha l’impressione che non si abbiano le idee chiare e non ci sia la volontà di affrontare i problemi in modo unanime. Pertanto vengono proposti palliativi che vanno provati in pista” analizza il manager Gian Carlo Minardi ai microfoni di Minardi.it

A Melbourne dovrebbe esordire il nuovo format delle qualifiche con la “sedia rovente” ed eliminazioni, durante le tre sessioni, ogni novanta secondi “La Ferrari ha fatto notare che non era stato seguito un iter burocratico corretto per arrivare a modificare il format delle qualifiche. Pertanto la FIA si è attivata per ottenere il benestare del Working Group e F1 Commission e l’approvazione del Consiglio mondiale

Mancano dieci giorni al via di un mondiale che si presenta con diverse incognite “Se da un lato abbiamo una Mercedes da battere e una Ferrari alle sue spalle, per alcuni team la situazione non è così facile. Sauber non ha ancora chiuso alcuni contratti di sponsorizzazione ed è in debito d’ossigeno. Nelle prime uscite la Force India ha dimostrato di potersi confermare come quarta-quinta forza del mondiale, ma anche qui i problemi di liquidità non mancano, purtroppo” conclude il manager faentino