F1 | Dopo-Rosberg. Gli scenari possibili

Share via email

Il ritiro di Nico Rosberg è arrivato come un fulmine a ciel sereno interessando non solamente la Mercedes, ma anche l’intero paddock. Stiamo parlando della migliore macchina degli ultimi anni che ha saputo conquistare tre titolo mondiali costruttori e piloti in altrettante stagione.

Parliamo di un team che ha saputo gestire tecnicamente in modo esemplare i suoi piloti, lasciandoli liberi di lottare in pista.

Come ho già avuto modo di esprimere nei giorni passati, condivido in pieno la scelta di Nico Rosberg, così come ho criticato le dure parole e l’atteggiamento di Lewis Hamilton.

In questo momento bisogna capire quali sono le strategie che vorrà perseguire il brand. A mio parere vedo tre scenari:

Scenario 1 – Hamilton e un giovane pilota: il mio DNA mi ha portato sempre a collaborare con giovani piloti e pertanto questa strada mi troverebbe particolarmente d’accordo soprattutto perché in casa hanno due giovani piloti come Esteban Ocon e Pascal Wehrlein. Ad oggi il pilota francese ha firmato con la Force India prendendo il posto lasciato libero da Nico Hulkenberg, passato in Renault.

Scenario 2 – Hamilton e un top driver: la soluzione in cui spinge fortemente Niki Lauda. Una strada che ha portato a Stoccarda tantissimi successi e titoli mondiali. Per fare dei nomi, in lizza ci sono Fernando Alonso e Sebastian Vettel – nonostante le dichiarazioni di circostanza –

Scenario 3 – Hamilton e una seconda guida: in stile Ferrari con Michael Schumacher e Felipe Massa. In questo caso il nome papabile potrebbe essere il portacolori di casa Williams, Valtteri Bottas (gestito da Toto Wolff)

Scrivere un nuovo libro

Considerando lo strapotere della Mercedes, è una strada che non vedo così dissestata. Non l’ho mai nascosto. Le esternazioni e il comportamento di Lewis Hamilton non mi sono piaciuti e le trovo lesive nei confronti dell’immagine  tecnica e sportiva del team. Tuttavia con il ritiro di Rosberg, Toto Wolff &C. potrebbero decidere di chiudere un occhio, ma un suo appiedamento aprirebbe a scenari incredibili. Stiamo parlando di fanta-mercato piloti, ma in questo momento la Mercedes è l’unica realtà che potrebbe permettersi questa strada.