F1, Gp Austria – LE PAGELLE

Share via email

Nico Rosberg – 9 come il compagno di box, in qualifica ha commesso un errore che con molta probabilità gli è costata la pole position. Si è rifatto decisamente in gara con il sorpasso ai danni di Hamilton in partenza, volando poi verso la vittoria segnando anche il giro più veloce della gara

Lewis Hamilton – 7,5 purtroppo i tre errori (in Q3, alla partenza e all’uscita box) giocano contro di lui, considerando il potenziale tecnico a disposizione. Forse proprio questa supremazia della Mercedes è la causa delle distrazioni. Porta i due piloti ad eccedere e a cadere in errori. Il campionato si giocherà certamente tra loro due e sui rispettivi errori

Felipe Massa – 8,5 ottima gara riuscendo a difendere la con la sua esperienza il terzo posto, annullando la differenza tecnica con la Ferrari che era riuscito a recuperare il distacco

Sebastian Vettel – 8,5 quanto successo ai box non è certamente colpa sua. Autore di un week end perfetto, ma penalizzato da un problema di costruzione che già aveva rallentato Raikkonen a inizio stagione. Dopo aver recuperato su Massa, non è riuscito a passarlo, causa anche la superiorità della PU Mercedes

Nico Hulkenberg – 7,5 un bel week end e una bella gara conclusa con il sesto posto e punti importanti per la Force India che aumenta il suo vantaggio nei confronti della concorrenza

Pastor Maldonado – 7,5 ancora una volta ci ha regalato un bel momento di show, perdendo il controllo della macchina sul dritto, per poi recuperarla. Ha avuto la meglio su Verstappen.

Max Verstappen – 7 ha perso il confronto con Maldonado , ma ha portato altri punti alla Toro Rosso. Belli i suoi sorpassi, senza commettere errori. Si dimostra all’altezza di questa F1 nonostante la giovane età

Valtteri  Bottas, Sergio Perez e Daniel Ricciardo – 7 hanno lottato portando a casa punti importanti per i loro team. Sergio Perez ha chiuso un’importante rimonta con due punti, che completano il week end positivo della Force India. Daniel Ricciardo, fanalino di coda della top-10, nonostante una Red Bull in difficoltà sui rettilinei causa Renault.

Kimi Raikkonen – 4 come già in Canada, gli è scappata di nuovo via la macchina, dopo l’eliminazione in qualifica che lo ha costretto a partire dalla retrovie

Veramente difficile la situazione in casa McLaren-Honda. Per il team non sarà facile convincere nuovi sponsor, mentre non so per quanto la Honda possa supportare economicamente la McLaren. Ad oggi non si vedono miglioramenti. Dal lato opposto i motorizzati Mercedes hanno ripreso ossigeno. In top-10 troviamo ben sette team con la PU tedesca e solamente una Ferrari, una Toro Rosso e una Red Bull