F1 | Gp Austria, PAGELLE

Share via email

Max Verstappen – 9 si merita lui il voto più alto del fine settimana, grazie ad una gara eccezionale. Ha dimostrato ancora una volta di essere un mastino da corsa, nonostante dell’errore commesso il venerdì

Jenson Button – 8 per come si è battuto nonostante una McLaren inferiore. Un sesto posto che vale quanto una vittoria.

Pascal Wehrlein – 8 un punto che vale oro per lui e per la piccola Manor che ha estromesso la Sauber dalla top dieci.

Lewis Hamilton – 8 bravo in partenza. Questa volta non ha commesso errori. So di essere impopolare, ma l’azione nei confronti di Rosberg non mi è piaciuta, sopratutto perchè arrivata all’ultimo giro. La fortuna questa volta è stata dalla sua parte e si portato a casa la vittoria.

Kimi Raikkonen – 7 ancora una volta ha portato a termine il suo compito, senza mai essere incisivo. Ha conquistato il podio, maggiormente per demeriti altrui. Non ha mai attaccato seriamente Verstappen, e quando ci ha provato ha trovato la difesa dell’olandese.

Romain Grosjean – 6,5 non è in un team vincente, ma ha sfruttato l’occasione portando alla Haas punto importanti in ottica campionato

Nico Rosberg – 6,5 so di andare contro corrente, ma per me la colpa va divisa in egual modo con Hamilton. Nico però deve iniziare a pensare in ottica mondiale. Un secondo posto gli avrebbe garantito un bottino ben più importante in termini di punti

Daniel Ricciardo – 6 ha perso decisamente il confronto col compagno di box

Felipe Massa -6 anche per il brasiliano gara incolore e poco incisivo. Decisamente diverso da quanto fatto un anno fa

Nico Hulkenberg – 5 dopo una bellissima qualifica, in gara si è perso. Peccato

Sebastian Vettel s.v ha avuto dei problemi durante il fine settimana e l’esplosione in gara non è dovuta ad una sua colpa, ma un campione con la sua esperienza dovrebbe intervenire sulle decisioni del team.