F1 – GP Europa: Il commento dei protagonisti

Share via email

red_bull.jpg'Sul tracciato di Valencia Sebastian Vettel e la Red Bull ritrovano il gradino più alto del podio dopo le due doppiette firmate McLaren. Alle spalle del tedeschino si piazzano le frecce d’Argento dei due campioni del mondo 2008 e 2009 che comandano entrambe le classifiche.

1° Sebastian Vettel – Red Bull
“E’ bello tornare a vincere, soprattutto in un circuito in cui non partivamo come favoriti. In ogni momento della gara siamo stati abbastanza forti, riuscendo ad ottenere il giusto vantaggio. I ragazzi possono essere orgogliosi del lavoro svolto. La cosa importante è che Mark stia bene, dopo il pauroso incidente. Questo dimostra quanto siano sicure queste vetture”

red_bull.jpg'

2° Lewis Hamilton – McLaren
“Al primo giro ero molto vicino a Vettel e siamo arrivati alla prima curva appaiati. Mi ha lasciato il giusto spazio ma siamo arrivati comunque al contatto danneggiando il mio alettone. Quando è entrata la Safety car i ragazzi ai box hanno fatto un ottimo lavoro sostituendo gomme e ala. Sorpassare a Valencia è praticamente impossibile e così non sono riuscito ad attaccare definitivamente Sebastian.

Ogni volta che esce la vettura di sicurezza è molto difficile valutare tutte le soluzioni, perché ci sono tante luci che lampeggiano sul cruscotto e tante informazioni che arrivano. C’è uno spazio in cui ci può continuare a spingere prima che la vettura faccia il suo ingresso in pista. Purtroppo ho tirare oltre il punto consentito e quando il team mi ha comunicato il drive-through mi sono preoccupato di andare il più forte possibile per aumentare il mio divario. Tornato in pista ero secondo. Non sono molto d’accordo sulal decisione dei giudici ma queste sono le corse e bisogna accettare il responso.”

3° Jenson Button – McLaren
“Il primo giro è stato grande. Per 10 curve io e Kubica siamo stati affiancanti sorpassando entrambi alla curva 8 Mark Webber. Alla fine non sono riuscito a passarlo perché non avevo il giusto spazio. Quando è entrata la safety car ero vicino all’ingresso della pit line e così mi sono subito precipitato ai box. Quando sono rientrato dietro a Kamui Kobayashi sapevo che si sarebbe dovuto fermare a sua volta per la sosta. Avevo poco carico aerodinamico il che mi dava una buona velocità in rettilineo ma non potevo uscire dalle curve così velocemente da poter tentare un attacco. Quando è rientrato ha avuto 3-4 giri di pista libera in cui mi sono divertito

4° Rubens Barrichello – Williams
“La gara è stata molto bella e la macchine si è comportata bene per tutto il gran premio. Siamo nella direzione giusta per lo sviluppo della macchina e mi auguro che possa migliorare ulteriormente con il proseguo della stagione”

renault.jpg'

5° Robert Kubica – Renaut“Sono partito abbastanza bene mantenendo la mia posizione. La battaglia con Jenson è stata molto bella e leale. Sono riuscito a passare Webber alla curva otto insieme a Jenson, io all’interno e lui all’esterno. Quando la safety car è entrata in pista ero in prossimità della corsia box e così sono entrato per il cambio gomme. Purtroppo non siamo riusciti a sfruttare al massimo l’occasione. Sono entrato per primo ma il terzo ad uscire. Potevamo finire anche sul podio”

6° Adrian Sutil – Force India“E’ stata una gara molto interessante conclusa con un buon risultato. Da 13ma a sesto. E’ una delle nostre migliori gare per questa stagione. Siamo entrati ai box nel momento giusto e alla fine ho sorpassato anche Buemi.

7° Kamui Kobayashi – BMW Sauber
“Prima delal gara avevamo deciso di utilizzare una strategia diversa d quella di Pedro. E’ stata una grande corsa anche se non è stato facile controllare Jenson, cercando di non sollecitare troppo i pneumatici. Dopo il mio stop ho avuto solo quattro giri per poter utilizzare al meglio i miei nuovi pneumatici. Ho preso il rischio di sorpassare Alonso e Buemi ed è andata bene”

sauber.jpg'

8° Fernando Alonso – Ferrari
“Una corsa rovinata dalla safety-car e da tutto quello che ne ha conseguito. Mi dispiace innanzitutto per le migliaia di spettatori che erano oggi qui e che hanno visto come è stata gestita questa situazione. Sono molto amareggiato per quello che è successo oggi. Ero al terzo posto a un metro da Hamilton al momento in cui è entrata in pista la safety-car e, alla bandiera a scacchi, lui era secondo ed io nono, pur avendo fatto esattamente le stesse scelte strategiche. La penalità che gli è stata inflitta è arrivata quando non ha più avuto un effetto reale sul suo piazzamento finale. Dopo questo episodio la gara per me è stata compromessa. Sono rimasto sempre nel traffico e non ho avuto dalle gomme dure quel rendimento che ci aspettavamo: così si spiega anche la difficoltà nel cercare di superare prima Sutil e poi Buemi. Certo, questo è un brutto risultato per noi ma rimango dell’idea che i conti si facciano alla fine, ad Abu Dhabi: gli episodi indipendenti dalla nostra volontà si compensano. Noi dobbiamo continuare a lavorare e a spingere sullo sviluppo della macchina per cercare di essere i più veloci in pista.”

9° Sebastien Buemi – Toro Rosso“Non è stata una bella gara perché avrei potuto finire più avanti. Purtroppo ho commesso 2 errori. Sono comunque felice di essere entrato nella top ten, ma allo stesso tempo sono deluso per aver perso l’opportunità di poter far meglio. Il team ha fatto un buon lavoro al pit stop”

10° Felipe Massa – Ferrari“Ancora una gara orribile dopo quella del Canada. Eravamo al terzo e al quarto posto con una macchina in grado di farci ottenere un ottimo risultato e invece avete visto tutti com’è finita. Nel giro in cui è successo l’incidente eravamo all’entrata dell’ultima curva e non c’era nulla poi, improvvisamente, è entrata in pista la safety-car e abbiamo visto negli specchietti le macchine dietro di noi che entravano ai box: le nostre chance di lottare per il podio sono andate in fumo in quel momento. Fra noi ed Hamilton la differenza è stata che lui ha commesso un’infrazione e noi no ma la sua penalità è stata assolutamente ininfluente. Penso che siano stati commessi degli sbagli nella gestione di questi episodi. Nel prosieguo della gara, la nostra gara è stata praticamente una lunga processione nel traffico con nessuna possibilità di cambiare le cose. Un vero peccato perché oggi potevamo fare davvero bene.”

ferrari.jpg'

NEWS CORRELATE

red_bull.jpg' GP Canada: Il punto di Gian Carlo Minardi

MINARDI_TV.jpg'[VIDEO] – Guarda le puntata di Speed dedicate al mondiale di Formula 1