F1 | Gp Messico – PAGELLE

Share via email

In vincitore di questo fine settimana è il pubblico che merita un bel 10, sia per l’allegria che mettono che per la presenza decisamente numerosa.

Lewis Hamilton – 8,5 pole position e vittoria ma resta il neo della prima curva. Un errore da fargli perdere il mondiale senza queste vie di fuga moderne

Sebastian Vettel – 8 con una macchina indecifrabile e una Ferrari in regresso rispetto al 2015, da quinto/sesto posto che ha abbandonato il sogno di agguantare il titolo di vice-campione tra i costruttori in favore della Red Bull, si è reso protagonista di una gara solida. Non mi sono piaciuti le sue esternazioni nei team-radio

Nico Hulkenberg – 8 bella gara che sottolinea quanto sia forte la Force India, nonostante i problemi. Ha quasi consacrato il quarto posto nel mondiale ai danni di un colosso chiamato Williams

Nico Rosberg – 8 qualcuno dice che si sia accontentato, io direi che ha gestito al meglio la corsa ottimizzando il risultato. In Brasile potrebbe tentare il colpaccio, visto che la pista gli si addice molto. Fa bene a conservare la vettura

Piloti Williams – 7 gara discreta per Bottas. Bello vedere quanta voglia abbia ancora Massa di lottare, nonostante manchino solamente due gp alla fine della sua carriera in F1 e una macchina non al top.

Daniel Ricciardo – 7 ha fatto vedere delle belle cose in gara, anche se il pit-stop iniziale non ha portato a grandi risultati

Kimi Raikkonen – 6,5 diversamente da altre domeniche è stato autore di una gara anonima

Max Verstappen – 5 non può continuare a correre contro tutti e andrebbe redarguito. Purtroppo il team continua a difenderlo, non aiutandolo a crescere. Sta sbagliando strategia. Salvo gli olandesi, i suoi tifosi si stanno allontanando

Commissari sportivi – 5 è da un pezzo che non condivido il loro operato. Anche Ecclestone dovrebbe fare un’autocritica.