F1 – GP Spagna, gara: Il punto di Gian Carlo Minardi

Share via email

red_bull.jpg'Il risultato finale del gran premio di Spagna rispecchia esattamente le forze in campo di questo inizio di stagione, con una Red Bull inarrestabile salvo problemi di affidabilità, come abbiamo potuto vedere con la netta vittoria di Mark Webber e il problema accusato da Sebastian Vettel sull’impianto frenante.

Per contro abbiamo una Ferrari che fa dell’affidabilità e del ritmo gara i suoi due punti più forti con un Alonso che ha tirato fuori il meglio da questa F10, anche se al momento non è il meglio della Formula 1. Al Cavallino Rampante manca parecchio sul giro secco, come dimostrano i 7 dec. accusati da Mark e Sebastian durante le qualifiche. Com’è stato sottolineato in più occasioni, salvo errori o problemi di affidabilità, le due Red Bull sono imprendili e, anche questa domenica, la storia si è ripetuta: la macchina perfetta guidata da un pilota che ha saputo gestire alla grande tutto il week end è andata a vincere il gran premio. Di contro il tedeschino è stato tradito dalla sua vettura quando si trovava alle spalle del suo compagno di squadra.

red_bull.jpg'

Diversa è la situazione in casa McLaren dove Lewis Hamilton è stato vittima di un problema tecnico nell’ultimo giro e mezzo, che ha favorito lo spagnolo di casa Ferrari. Rimando in casa della scuderia anglo-tedesca il campione del mondo e attuale leader di campionato si è reso protagonista di un week end anonimo, corso senza prendere alcun rischio. Anche nella bagarre con Michael Schumacher si è subito arreso. Non è stato certamente uno dei suoi migliori fine settimana, anche se il quinto posto finale gli permette di mantenere la vetta di campionato.

meercedes.jpg'

Barcellona ci ha regalato un ritrovato Michael Schumacher che per la prima volta in questa stagione è riuscito a stare davanti al suo compagno, portando a termine una bella gara, lottando con Button, passando sotto la bandiera a scacchi al quarto posto. Rosberg credo sia incappato in una giornata poco fortunata e molto probabilmente il Montmelò non si adatta alle sue caratteristiche. Detto questo, come non davo per finito Michael prima di questa gara, ora non mi sento di condannare certamente Nico, che nella seconda metà della corsa è stato imbottigliato in mezzo al traffico.

force_india.jpg'

Tra i team cosiddetti di seconda fascia gara dopo gara la Force India, insieme al suo pilota Sutil, sta crescendo molto. Molto bella la lotta con il polacco di casa Renault Robert Kubica che sta portando il team francese oltre a quelle che sono le sue aspettative. Questi due team sono stati i protagonisti di un bel fine settimana e con tutta probabilità da qui fino alla fine della stagione si contenderanno la quinta e sesta posizione nella classifica costruttori.

Tra una settimana si tornerà in pista tra le stradine del principato e, al di la della supremazia della Red Bull, potremmo vedere come gli altri riusciranno a sopperire alla carenza tecnica accusata sul giro secco. Poi in gara entreranno in gioco altri fattori, come il meteo, l’affidabilità e le capacità di ogni singolo pilota. Proprio per quanto riguarda il quinto appuntamento si era ventilata l’ipotesi di far effettuare le pre-qualifiche alle macchine più lente. Per fortuna tale ipotesi è stata scartata. Le gare sono gare nel bene e nel male. Sono fatte di abilità e di fortuna e quindi bisognerà gestire al meglio il tempo sul giro, anche se chiaramente le vetture più lente potranno creare dei disagi, come abbiamo visto anche domenica durante la corsa.

williams.jpg'

Per concludere mi fa piacere sottolineare che il podio di domenica sia stato disegnato da tre piloti che hanno iniziato la loro avventura nella città di Faenza: Fernando Alonso e Mark Webber hanno firmato il loro debutto in Formula 1 con il team Minardi, mentre Sebastian Vettel al volante della Scuderia Toro Rosso, andando poi a vincere anche il suo primo gran premio. Vuol dire che nella nostra città si respira un’aria molto piacevole per il mondo delle corse. Restando nell’argomento piloti, e poi vi saluto, Robert Kubica si sta confermando ad alti livelli, così come Nico Rosberg che ho sempre ritenuto essere un pilota veloce e valido.

Gian Carlo Minardi

NEWS CORRELATE

red_bull.jpg'GP Spagna, qualifica: Il punto di Minardi

mclaren.jpg'GP Cina: Il punto di Gian Carlo Minardi

SPEED'[VIDEO] – Guarda le puntata di Speed dedicate al mondiale di Formula 1 con ospite Gian Carlo Minardi