F1 – Le power-unit 2016

Share via email

Il mosaico “propulsori 2016” è finalmente concluso. Red Bull Racing e Renault proseguiranno la loro collaborazione anche nella prossima stagione, anche le se le power-unit di Daniel Ricciardo e Daniil Kvyat saranno marchiate Tag Heuer, nuovo partner soffiato alla McLaren. Per uno sponsor che arriva, un altro cambia aria. Infiniti non sarà più tittle sponsor del team diretto da Christian Horner.

La Scuderia Toro Rosso si prepara a riabbracciare i propulsori Ferrari 2015, dopo due anni di lontananza da Faenza e grazie alla deroga concessa dal Consiglio Mondiale della FIA. Gli uomini di Franz Tost si uniscono alla Sauber e alla new-entry Haas, prendendo il posto della piccola Manor passata sotto l’ala protettrice della Mercedes. Partnership confermata con la solida PU tedesca per Williams e Force India

Il 2016 vedrà il ritorno della Renault come costruttore, avendo rilevato la struttura di Enstone della Lotus F1 Team. Come dichiarato dalla stesso presidente Carlos Ghosn il Costruttore francese aveva solamente due strade: “abbandonare il Circus oppure tornare al 100% come costruttore” In casa McLaren, insieme a Honda sono pronti e cancellare un 2015 deludente sotto tutti gli aspetti. Dopo la visita alla factory di Woking Fernando Alonso ha dichiarato di essere fiducioso e di voler puntare al podio

Power Unit 2016:

MERCEDES – Mercedes, Williams, Force India, Manor

FERRARI – Ferrari, Sauber, Scuderia Toro Rosso, Haas

RENAULT – Renault, Red Bull Racing (marchiata Tag Heuer)

HONDA – McLaren