F1 – Quando la pioggia altera i risultati

Share via email

La bandiera a scacchi del Gran Premio d’Inghilterra parla di due Mercedes, una Ferrari, due Williams nei primi cinque posti, seguiti da una Red Bull, due Force India (settimo posto per Hulkenberg e nono di Perez), una Ferrari all’ottavo posto con Raikkonen e una McLaren a chiudere la zona punti.

Ad oggi però la nostra visione è ben diversa, poiché le forze in campo sono dettate dalla griglia di partenza e dalle posizioni prima dell’arrivo della pioggia.  Abbiamo una Mercedes che può contare su un vataggio di 8-9 dec sulla Williams, che sale a 1-1.2 sec nei confronti della Ferrari.  Una “vita”.

Arrivando alla gara, senza l’apporto della pioggia, il risultato sarebbe stato molto differente. Alle spalle del due-Mercedes ci sarebbero state due Williams con una bella lotta Vettel-Hulkenberg per il quinto posto. Fino a quel momento il tedesco della Force India stava guidando molto bene e avrebbe potuto impensierire il connazionale di Maranello. L’arrivo della pioggia e l’abilità di qualche pilota, hanno cambiato le sorti della gara. Ci si deve aspettare che anche  il mercato piloti possa essere condizionato proprio da ciò che si è visto in pista durante questo fine settimana.