Il vento sta cambiando

Share via email

Nonostante la griglia di partenza della Formula 1 sia ancora orfana di nomi italiani, qualcosa nel nostro Motor-Sport sta cambiando, certamente in meglio. I talenti non ci mancano e lo dimostrano i tanti successi colti dei nostri alfieri dentro e fuori dai confini italiani.

Negli anni addietro il Tricolore ha svolto un ruolo da vero protagonista nelle massime competizioni automobilistiche e ora, finalmente, il vento sta tornando a soffiare nel verso giusto, grazie anche ai programmi messi in atto dalla Federazione, tramite l’ACI e la Scuola Federale. “A partire dal 2010 ACI, grazie alla sua Scuola Federale, ha messo in pista numerose iniziative volte alla valorizzazione e alla crescita dei nostri piloti. Programmi, come ad esempio il tutoraggio sui campi di gara, gli stage formativi sui Circuiti ed altro, che stanno dando i primi risultati proprio ora” commenta Gian Carlo Minardi ai microfoni di www.minardi.it “La nostra Scuola gode della stima  degli uomini FIA, che hanno avuto modo di toccare con mano ed apprezzare il nostro modo di operare durante il week-end dell’Italian F4 Championship e della F3 European a Imola” Il prossimo anno Monza (30-31 maggio 2015) sarà il punto di incontro delle due categorie – F.4 e F.3 –  fortemente volute dalla Federazione Internazionale per la crescita dei ragazzi verso il professionismo.  “Purtroppo più di una generazione di nostri piloti non ha potuto godere di questo appoggio, ma abbiamo voluto porre rimedio con programmi precisi che sono stati affinati anno dopo anno ed a oggi sono stati coinvolti la bellezza di 39 piloti che hanno poi saputo vincere fuori dai confini nazionali come Liberati, Cerqui, Cheever Jr. Marciello, Agostini, Fuoco, Ghiotto e Ravera, solamente per citarne alcuni. Ultimi arrivati, Drudi e Russo, ottimi protagonisti della F.4 Tricolore e nel Supercorso 2014.”

“Il nostro lavoro è quello di far crescere i piloti, nonostante le difficoltà, portandoli al professionismo, che non vuol dire necessariamente F1. Il Circus resta il grande sogno, ma ci sono tantissime altre realtà nel mondo delle competizioni automobilistiche. Eddie CheeverJr è volato oltreoceano correndo con la Nascar, mentre Matteo Cairoli è stato scelto dalla Porsche Ufficiale dopo aver iniziato la stagione in Formula 4 ed aver vinto il Campionato Italiano di Porsche Cup . Abbiamo poi tanti ragazzi che si difendono ottimamente tra le monoposto, come Agostini, Fuoco, Giovinazzi e Marciello che durante i test di Abu Dhabi ha firmato il suo debutto in F1 con la Squadra Ferrari” prosegue il manager faentino

La nuova sfida si chiama Nazionale Azzurra di VelocitàSiamo alla ricerca di risorse necessarie per sostenere sempre al meglio i nostri ragazzi, attraverso la creazione di una nazionale azzurra da affiancare al programma ACI TEAM ITALIA RALLY che partirà già nel 2015”.