Articoli

F.4 – Joao Vieira scopre il Misano World Circuit

Continua l’avvicinamento alla nuova stagione sportiva di Joao Vieira nell’Italian F4 Championship powered by Abarth. Dopo la due giorni di test al “Piero Taruffi”, il brasiliano ha firmato il suo debutto sul tracciato del Misano World Circuit, teatro del settimo e ultimo appuntamento del calendario 2015 della serie tricolore.

Al volante della Tatuus F4 del team Antonelli Motorsport, è andato alla scoperta dei segreti dei 4.226 mt del tracciato Santa Monica intitolato a Marco Simoncelli, proseguendo contestualmente il lavoro di sviluppo della monoposto programmato insieme allo staff di Marco Antonelli.

Circuito tanto bello quanto impegnativo. E’ stata certamente una giornata molto interessante poiché ho avuto la possibilità di conoscere un tracciato su cui non avevo ancora mai corso, potendo proseguire il lavoro di sviluppo con l’ingegnere e lo staff. Bellissimo tornare a correre con regolarità. Aspetto con entusiasmo il 3 maggio” analizza il driver della Minardi Management, Joao Vieira.

“Giornata molto proficua sotto tutti gli aspetti. Joao ha avuto la possibilità di coprire molti chilometri su una pista che ancora non conosceva, proseguendo il programma col suo team. Nonostante le temperature basse, non è piovuto permettendoci di completare il lavoro. Ora proseguiremo il nostro avvicinamento alla prima gara di Vallelunga” commenta il manager Giovanni Minardi 

Formula 4 e Formula 3 si incontrano a Imola per il gran finale

Dopo l’esaltante week-end nel “Tempio della Velocità” di Monza, i campioncini dell’Italian F4 Championship powered by Abarth sono pronti a darsi battaglia l’11 e 12 ottobre in un altro “Tempio” del Motorsport: all’Enzo e Dino Ferrari di Imola, teatro del settimo e ultimo round della neonata categoria, nonché primo step dopo il karting

Per l’occasione i 20 giovanissimi piloti – con un’età compresa tra i 14 e 16 anni – divideranno la pista e il paddock con i colleghi più esperti della FIA F3 European, giunti anche loro all’ultimo appuntamento stagionale. Una sorta di passaggio di testimone tra le due categorie della FIA volte alla crescita e al lancio dei nuovi campioni verso la Formula 1 e il professionismo. “A Monza abbiamo assistito a tre bellissime gare in cui è suonato per ben tre volte l’Inno di Mameli e la risposta del pubblico è stata di quelle importante con le principali curve gremite di appassionati di tutte le età” commenta Gian Carlo Minardi “L’iniziativa Porte  Aperte inizia a dare i suoi primi risultati e questo deve essere solamente il primo step. Dobbiamo riavvicinare e far innamorare nuovamente gli appassionati. Imola chiuderà la prima stagione della Formula 4, la categoria aperta a tutti i ragazzi che arrivano dal mondo del karting, e la lotta per il secondo e terzo posto è ancora tutto da giocare. In concomitanza ci sarà anche  la chiusura anche del FIA F3 European e l’occasione di vedere in azione Max Verstappen, prossimo al debutto in F1, e i nostri alfieri Antonio Fuoco (Prema) e Antonio Giovinazzi (Carlin) insieme al vincitore del campionato Esteban Ocon

Ci sono tutti gli ingredienti per vivere un altro entusiasmante week-end di motori “Vi aspetto tutti all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola l’11 e 12 ottobre” conclude il manager faentino “per vivere gli appuntamenti finali della Formula 4 e Formula 3

F.4 – Joao Vieira “A Monza pensando in grande”

L’Italian F.4 Championship powered by Abarth si prepara a vivere il sesto e penultimo round stagionale sul circuito di Monza.

Preso il primo contatto con il velocissimo circuito brianzolo, Joao Vieira è pronto ad andare alla conquista del primo successo stagionale, dopo aver sfiorato la pole nell’ultimo appuntamento al “Piero Taruffi” di Vallelunga. Ancora una volta per il brasiliano di casa Antonelli Motorsport si tratterà di un debutto in un week-end di gara, su una pista che non ha certo bisogno di presentazioni, facendo parte della storia del Motorsport con le incognite dettate dalla prima chicane, le due curve di Lesmo e la famosa Parabolica.

Nei primi cinque appuntamenti, il rullino di marcia del brasiliano conta 66 punti e il settimo posto in classifica generale, con il podio al Mugello e diversi piazzamenti importanti. L’obiettivo da qui fino alla fine del campionato è il gradino più alto del podio. La sfida è lanciata.

Arriviamo a Monza dopo i buoni risultati di Vallelunga e degli ultimi week end. La scorsa settimana ho avuto la possibilità di prendere il primo contatto con Monza. Una pista veramente molto veloce, con diversi punti per sorpassare. Non vedo l’ora di scender in pista, ma solo venerdì capiremo quale sarà il nostro potenziale”, commenta Joao Vieira.

Dopo il test della scorsa settimana, che è andato discretamente bene, siamo molto ottimisti in vista del week-end di gara, dove finalmente potremo giocarci il gradino più alto del podio. Se il clima ci assisterà, potremo vivere un bello spettacolo. In questo ultimo mese e mezzo, Joao ha lavorato molto, facendo un importante salto di qualità. E’ arrivato il momento di raccogliere i risultati importanti. Incrociamo le dita”, commenta il manager Giovanni Minardi.

Come da programma, il fine settimana inizierà con due turni di prove libere di venerdì, a cui seguiranno le prove ufficiali di sabato 27 (ore 11.50 e 12.30), per determinare gli schieramenti di partenza delle due gara da 28’+ 1 giro, in programma alle 17.35 e alle 16.05 (domenica 28). In mezzo, la gara-sprint con i 23 piloti impegnati per 18’ + 1 giro.

F.4 – Week-end di apprendistato per Joao Vieira a Imola

Week end agro-dolce per Joao Vieira a Imola, teatro del secondo appuntamento dell’Italian F4 Championship powered by Abarth.

Il brasiliano dell’Antonelli Motorsport era tornato al volante della Tatuus #28 all’Enzo e Dino Ferrari con la voglia di migliorare il risultato della gara inaugurale di Adria, ma ha salutato l’impegnativo tracciato a mani vuote. Le premesse per conquistare un altro risultato utile c’erano tutte visto nelle prove libere e qualifica riesce a portare la sua monoposto nella parte alta della classifica. Purtroppo l’inesperienza con la vettura e coi 4936 mt della pista hanno negato la gioia più grande della zona punti, dandogli comunque la possibilità di accumulare chilometri

Imola è stato un week end di apprendistato. E’ una pista veramente impegnativa. Alcune curve non perdonano il minimo errore. Per me era la prima volta, avendola vista solamente una volta al simulatore. Siamo solo al secondo appuntamento e ho accumulato chilometri ed esperienza che mi potranno essere sicuramente utili già al Mugello tra quindici giorno” commenta Joao Vieira “Ora proseguirò gli allenamenti al Driver Program Center

E’ stato un week-end poco fortunato per Joao, anche se le premesse erano buone. Ha commesso diversi errori di inesperienza, ma sono sicuro che ne farà tesoro fin dal prossimo appuntamento al Mugello, pista molto tecnica che si addice al suo stile di guida. Resta il rammarico per esserci fatti scappare un buon risultato sia  in gara-2, quando ha girato più veloce che in qualifica, sia in gara-3” analizza il manager Giovanni Minardi