A Fiorano i primi test per la Formula ACI CSAI Abarth

Share via email

abarth.jpg'Dopo il vernissage di presentazione tenutosi in occasione del Motor Show di Bologna, la Formula ACI-CSAI Abarth è scesa in pista a Fiorano per i primi test di sviluppo.

Fino a martedì 22 dicembre e passando per il circuito di Vairano (18/12) e Vallelunga (21-22/12), la neonata formula addestrativa varata dalla federazione nazionale nell’ambito del “Progetto Giovani” sarà chiamata ad un importante lavoro di sviluppo.

Affidata alle esperte mani di Raffaele Giammaria, pilota ed Istruttore della Scuola Federale ACI-CSAI Velocità, la monoposto contrassegnata dallo chassis n. 001 sarà messa alla prova per ottimizzare la resa su aerodinamica, assetto, motore, gomme.

“Quella di oggi è stata una giornata intensa e tutto è andato per il meglio - ha commentato Giammaria – Siamo riusciti a segnare il tempo di 1’17.864, a 188,41 km/h di media ed è un riscontro più che positivo soprattutto pensando alla temperature prossime allo zero. Questi sono stati i primi giri su pista asciutta e devo dire che la monoposto si è comportata benissimo nonostante di fatto si sia solo in una fase di rodaggio. La personalità di questa formula, però, è già emersa. Metterà a dura prova i piloti che qui avranno davvero tanto da imparare”.

Note positive sono arrivate anche sul fronte dello sviluppo, come spiega Gianfranco De Bellis, C.E.O. della Tatuus, il costruttore scelto da ACI-CSAI per la fornitura della monoposto. “Sono molto soddisfatto – ha dichiarato De Bellis – e d’altra parte anche quando abbiamo compiuto i primi km a Vairano si sono subito registrati ottimi riscontri in termini di handling e di funzionamento generale nonostante le condizioni fossero state sempre da bagnato. Oggi è stato un test importante e non nascondo una certa soddisfazione nell’averlo potuto effettuare proprio sulla stessa pista dove vengono svezzate le Ferrari di Formula 1. Il lavoro di sviluppo sul set-up è appena iniziato. A Vairano ci aspettano ancora test aerodinamici, mentre a Vallelunga ci dedicheremo a assetto, ammortizzatori e gomme. Devo dire che sono entusiasta. Fin dai primi metri questa macchina è parsa straordinaria, la migliore formula addestrativa che abbiamo mai realizzato. E non credo che siamo i soli ad avere questa impressione perché stiamo ricevendo richieste continuamente ed anche da altri Paesi. Credo proprio che il prossimo anno ci attenda un Campionato Italiano, Trofeo Michele Alboreto, di grandissimo livello”.

“Il nostro sarà un lavoro di affinamento – ha invece commentato Eugenio Bizzocchi, Responsabile progettazione e sviluppo motore di FPT Racing – Il motore di base è quello impiegato per il Trofeo Fiat 500 Abarth, ma ridotto a 180 CV in funzione del minor peso e delle superiori caratteristiche dinamiche della monoposto. La differenza principale è nell’adozione del carter secco in luogo della coppa e di nuovi aspirazioni, scarico e raffreddamento. Naturalmente, sulla Formula ACI-CSAI Abarth il nostro motore avrà sollecitazioni meccaniche ed aerodinamiche diverse senza dimenticare che qui ha una funzione portante. Dopo queste sedute di test continueremo a lavorare fino all’inizio della stagione 2010 per offrire ai team un motore prestazionale ed affidabile proprio come già garantiamo in Formula 3″.

abarth.jpg'

FORMULA ACI-CSAI ABARTH
La Formula Aci Csai Abarth si articolerà su 7 appuntamenti in gara doppia della durata di 23 minuti + 1 giro e tutti come sempre seguiti dal programma di tutoraggio previsto da ACI-CSAI attraverso la Scuola Federale CSAI Velocità con la presenza del direttore Cristiano del Balzo e del pilota-istruttore Raffaele Giammaria. Con riguardo ai criteri di ammissione il Campionato Italiano, Trofeo Michele Alboreto, sarà aperto a piloti che abbiano compiuto 15 anni di età e massimo 19enni (nati dopo il 31/12/1990, per l’edizione 2010), mentre i piloti nati dopo il 31/12/1990 e massimo 23enni (nati dopo il 01/01/1987) concorreranno al Trofeo Nazionale CSAI.

Fatta eccezione per eventuali casi valutati discrezionalmente dalla federazione, non saranno inoltre ammessi i piloti classificati nelle prime tre posizioni finali di campionati formula monomarca 2.000 cc e piloti che abbiano già gareggiato in campionati nazionali di F.3. Sul fronte promozionale, il montepremi finale prevederà 50.000 euro per il 1° classificato, n.1 motore F3 e n.2 set di gomme a gara per il Campionato Italiano Formula 3 per il 2° classificato ed infine n.2. set di gomme a gara sempre di F.3 per il terzo classificato al quale andrà anche l’iscrizione gratuita al Campionato. Il programma di comunicazione varato da AciSport è in corso di definizione, ma è già prevista la diretta televisiva di tutte le gare ed un’ampia copertura stampa.

CALENDARIO 2010
25 aprile Misano
6 giugno Magione
4 luglio Imola
29 agosto Varano de’ Melegari
26 settembre Vallelunga
10 ottobre Mugello
24 ottobre Monza

SCHEDA TECNICA

Telaio: TATUUS FA010 monoscocca composito in carbonio omologato FIA F.3;
Strutture di sicurezza: Crashbox anteriore in carbonio composito omologato FIA F.3, Piantone sterzo omologato FIA F.3, Roll-bar omologato FIA F.3, Cavi ritenzione ruote CORTEX a norma FIA, Cinture di sicurezza OMP a 6 punti compatibili con sistemi HANS; OMP estintore elettrico; Sedile estraibile regolamentare FIA;
Carrozzerie: Fibra di carbonio;
Ali: Ala anteriore con mainplane e flaps regolabili; Ala Posteriore a 3 elementi con regolazioni;
Motore: FPT 414TF 1400cc. turbo – 180 hp;
Elettronica: MAGNETI MARELLI ECU e acquisizione dati;
Strumentazione: AIM, dash board integrato al volante;
Trasmissione: SADEV, sequenziale a 6 velocità;
Differenziale LSD;
Sospensione anteriore: Doppi triangoli sovrapposti con push-rod, Mono-ammortizzatore, Regolazione delle geometrie di camber e convergenza;
Sospensione posteriore: Doppi triangoli sovrapposti con push-rod, Doppio ammortizzatore, Regolazione delle geometrie di camber, convergenza, centro di rollio e anti-squat;
Ammortizzatori: ORAM, bump e rebound regolabili;
Molle: Eibach 36mm x 100mm;
Freni: AP, pinze a 4 pistoni, dischi in acciaio ventilati – Pastiglie freno FERODO;
Serbatoio: PREMIER, FIA FT3 45 lt etanolo compatibile;
Cerchi: Cerchi ATS alluminio Ant 9×13″ – Post. 10,5×13″ a fissaggio centrale;
Pneumatici: Kumho Ant. 180/550R13 – Post 240/570R13;
Dimensioni: Passo: 2650 mm, Carreggiata anteriore: 1490 mm, Carreggiata posteriore: 1455 mm;
Peso: 550 kg incluso pilota

abarth.jpg'