F1, Gp Spagna – PAGELLE

Share via email

La delusione più grande l’hanno accusata i tifosi della Ferrari che si aspettavano qualcosa di nuovo e più incisivo per il Gran Premio di Spagna che, purtroppo, non c’è stato come dimostrano i 45” di distacco accusati da Sebastian Vettel nei confronti del vincitore Nico Rosberg.

Purtroppo rappresentano un passo indietro alla rincorsa alle Mercedes. I podi però sono positivi poiché aiutano a tenere il morale alto in un momento non facile. Oggi, per fortuna, mancano quei team (vedi McLaren e Red Bull) che solamente 12 mesi fa erano costantemente nelle zone alte della classifica. Lo stesso Team Principal Arrivabene, a fine gara, è stato molto duro e freddo dichiarando che questo distacco non va per niente bene. Sarà certamente una strada molto lunga poiché non si conoscono i reali limiti della corrazzata tedesca. Hanno concluso il quinto gran premio della stagione con la stessa power-unit, segnale di affidabilità  e forza nei confronti di una concorrenza che chiede la quinta unità per macchina/anno

Alle spalle della Ferrari si è riaffacciata la Williams che nei primi quattro gran premi qualcosa ha sbagliato. Sarà certamente un osso duro per il secondo posto tra i Costruttori. Classifica, che per qualità e prestazioni, è molto più chiara rispetto all’anno passato. In qualifica abbiamo una Toro Rosso spettacolare che, purtroppo, non riesce a ripetersi nella gestione gara cedendo strada ai cugini ricchi della Red Bull. La causa è anche da ricercare nella PU Renault che nei rettilinei cede molto alla concorrenza. Arriviamo quindi ai voti

Nico Rosberg  – 10 ha gestito in maniera esemplare tutto il week-end tornando ad essere il “Nico” che l’anno scorso contrastava Lewis. Speriamo che si possa riaprire la lotta interna per il titolo, visto che tutti gli altri sono lontani anni luce

Lewis Hamilton – 8 l’ho visto nervoso. Ha sofferto ingiustamente il fine settimana perfetto del compagno di box. Un campione come lui deve saper gestire queste realtà poiché Rosberg non è un Numero 2. Fino ad oggi ha saputo vincere tre gare perfette e senza problemi

Sebastian Vettel – 8 perché non ha sbagliano nulla in qualifica e in gara

Valtteri Bottas – 8 ottima gara in cui è riuscito a tenere testa al connazionale della Ferrari inserendo la sua Williams tra le due Rosse

Kimi Raikkonen- 7 un voto di incoraggiamento visto che in tutto il fine settimana è stato alle spalle del compagno. Per tenere la Ferrari al secondo posto nel mondiale deve vincere la concorrenza sulla Williams.

Felipe Massa – 6,5 un w.e non all’altezza della prima parte del campionato. A Barcellona ha decisamente perso il confronto con il compagno di squadra. Porta a casa un 6° posto e punti importanti.

Daniel Ricciardo – 7,5 ancora un appuntamento ricco di problemi. Ha saputo però portare a  casa un buon settimo posto, anche se con un giro di ritardo

Romain Grosjean – 7,5 nonostante una macchina con diversi problemi, ci ha messo del suo per portare alla Lotus punti i in ottica Mondiale

Daniil Kvyat – 6 fa un po’ di errori e parte male, ma la vettura è difficile da guidare. Perde anche il confronto con Sainz jr. Merita comunque più attenzione e meno critiche. Trovo stupido il confronto con Vettel