F1 – GP Valencia: IL PUNTO … di Gian Carlo Minardi

European Grand Prix, Valencia 21-24 June 2012
Share via email

Contrariamente alle stagioni passate Valencia ci ha regalato un gran premio fantastico con un Fernando Alonso superlativo in tutti i sensi, sia per i sorpassi sia per la sicurezza dimostrata.

Altrettante fantastica è stata la Ferrari, soprattutto dopo un sabato che poteva sembrare disastroso (anche se dalla pole c’era un distacco di appena 3 dec). Molto bravi anche i ragazzi al box che hanno fatto i cambi gomme senza commettere errori.

Questa vittoria deve essere lo stimolo per continuare a migliorare e per lottare con più tranquillità. Il cavallino ha dimostrato anche una bella affidabilità che potrà essere l’arma in più, visto quanto è successo a Vettel e Grosjean. Proprio il tedesco, insieme al quartetto davanti, si era reso protagonista di una bella gara d’attacco. Non sono molto d’accordo con la penalità inflitta a Maldonado. Mi è sembrato un contatto di gara, anche perché Hamilton in quel momento era in grande difficoltà con le gomme posteriori. Credo abbia fatto una resistenza inutile che ha fatto perdere sia a lui che a Pastor punti preziosi. Fino a quel momento il pilota della McLaren aveva fatto una corsa straordinaria.

La fortuna ha voluto restituire un po’ dei torti a Michael Schumacher, tornato sul podio. Questo risultato potrà essere uno stimolo sia per lui sia per la Mercedes che aveva bisogno di rinfrescare la vittoria di Rosberg.

Il GP di Valencia è l’ennesima dimostrazione che stiamo assistendo ad un campionato aperto a tutti, anche alle seconde squadre che possono portare via punti preziosi. Sarà una stagione giocata sul filo di lana. Ci stiamo avvicinando a metà campionato e non abbiamo ancora una macchina che svetta sulle altre. Abbiamo tantissime variabili che possono entrare in gioco nel risultati finale.

Gian Carlo Minardi