Gp Belgio – PAGELLE

Share via email

Archiviato il Gran Premio del Belgio ed in attesa dell’arrivo del Circus a Monza, diamo i voti. Il primo della classe è certamente il vincitore, Daniel Ricciardo.

Daniel Ricciardo – 9 gara perfetta, padrone della vettura e ottima sintonia con il Team. Ormai è una garanzia anche in ottica futuro

Valtteri Bottas – 8 con quattro podi sta diventando il pilota più interessante della nuova generazione. Non commette errori e presto potrebbe scalare ulteriori gradini del podio

Kimi Raikkonen – 7.5 merita questo incoraggiamento. Finalmente ha fatto vedere che il titolo mondiale non è stato un caso, conquistando il suo miglior piazzamento annuale

Fernando Alonso – 7 per aver lottato con una vettura non ancora all’altezza delle migliori, aggravato da problemi di Power-Unit. In più, l’inconveniente allo start gli è costato 5” di penalità, determinanti per il risultato finale

Nico Rosberg – 6.5 con la macchina che si ritrova tra le mani deve certamente fare molto di più. Credo che la toccata con Hamilton sia frutto di un errore di gara, ma doveva essere più prudente. Non si commettono queste leggerezze al secondo giro

Daniil Kvyat – 6.5 bella prova per il giovane di casa Toro Rosso. Il russo conferma che l’età non è certo un limite

Jenson Button e Felipe Massa – 5 troppo ampio il divario con i compagni di squadra. Devono riflettere

Jules Bianchi – 6 buona qualifica per il francese, che dimostra una crescita costante

Sebastian Vettel – 5 commette errori non da Campione del Mondo e perde un’altra sfida con il compagno di team. 50” di divario sono troppi. Forse è arrivato il momento di trovare nuovi stimoli e sfide

Kevin Magnussen – 5 troppo aggressivo nelle lotte, prendendo rischi eccessivi per sè e i suoi avversari

In casa Lotus, sia i piloti che il team dovranno riflettere, perché mi sembrano un po’ allo sbando. Devono cambiare rotta immediatamente